Parigi a marzo

Parigi a Marzo 2024: Cosa Fare e Vedere, Meteo e Come Vestirsi

Stai pensando di visitare Parigi a marzo?

Vuoi informarti e avere le idee più chiare sul meteo, gli eventi del mese e cosa fare durante questo periodo dell’anno?

Sei nel posto giusto, perché in questo articolo trovi una guida completa e dettagliata che include:

  • Cosa fare a Parigi a marzo (10 attività più interessanti).
  • Informazioni dettagliate sul meteo.
  • Consigli su come vestirsi e cosa portare in valigia.
  • Pro e contro di visitare Parigi a marzo.

Sei pronta/o a scoprire tutto ciò che la capitale francese ha da offrire a marzo? Sì? Iniziamo!

Prima di iniziare…

LINK UTILI PER IL TUO VIAGGIO A PARIGI

  • Paris Museum Pass: il pass turistico per accedere GRATIS alla quasi totalità delle attrazioni di Parigi (con un risparmio medio del 40-60% sul totale)

Biglietti per le attrazioni più popolari

Migliori visite guidate e free tour in italiano

Dove alloggiare a Parigi

Cosa fare a Parigi a marzo: 10 attività e mostre imperdibili

Partecipa a uno spettacolo al Moulin Rouge

Le Moulin Rouge, a Parigi a marzo

Cosa fare a Parigi a marzo?

Iniziamo parlando del Moulin Rouge, il celebre cabaret situato nel quartiere di Pigalle, ai piedi di Montmartre.

Il locale venne inaugurato il 6 ottobre 1889 da Charles Zidler. La sua apertura coincise con un periodo di grande trasformazione per Parigi, che vedeva il quartiere di Pigalle trasformarsi in un vivace centro della vita notturna.

Il Moulin Rouge ha acquisito fama internazionale grazie alle sue ballerine, le “Doriss Girls”, e alla rivoluzionaria coreografia del Can Can, ideata da Doris Haug.

Cos’è il Can Can?

Si tratta di una danza in cui un gruppo di ballerine, schierate in fila una a fianco dell’altra alzano ritmicamente le gambe, scoprendo in parte cosce e sottogonne.

E oggi?

Lo spettacolo attuale, denominato “Féerie“, venne creato da Doris Haug in persona, e da Ruggero Angeletti e coinvolge una troupe di 100 artisti, tra cui 60 ballerine. Lo spettacolo oltre a includere i balli tradizionali (come il can-can) include spettacolari coreografie, musica, effetti visiti e tanto altro.

Uno spettacolo al Moulin Rouge dura circa 2 ore e include mezza bottiglia di champagne a persona (quindi in coppia include una bottiglia).

C’è anche la possibilità di scegliere l’opzione che include la cena (noi abbiamo presolo solo lo champagne).

Vai a Disneyland Paris a marzo

Disneyland Paris, da visitare a marzo a Parigi

Altra attività imperdibile a marzo a Parigi è una visita a Disneyland Paris.

Marzo è un mese ideale per una visita a Disneyland Paris. Il parco si trova nei dintorni di Parigi, per visitarlo puoi sia partire dalla capitale francese, che decidere di alloggiare all’interno del luna park (ospita molti hotel).

Cosa include una visita a Disneyland Paris?

Disneyland Park, il classico parco a tema subito riconoscibile grazie all’iconico Castello della Bella Addormentata.

Il parco è suddiviso in diverse aree tra cui Main Street, U.S.A., Frontierland, Adventureland, Fantasyland e Discoveryland.

Ogni area offre un’esperienza unica, dai giri emozionanti sulle montagne russe a momenti magici con i personaggi Disney. Oltre a diverse parate e opportunità per scattare foto con i tuoi personaggi preferiti.

Walt Disney Studios Park, d’altra parte è un tuffo nel mondo del cinema Disney. Qui, potrai esplorare Production Courtyard, Toon Studio e il nuovissimo Avengers Campus, un’area dedicata ai supereroi Marvel.

Perché consiglio assolutamente la visita nel mese di marzo?

Come forse saprai Disneyland è il parco divertimenti più visitato in Europa (oltre 10.000.000 di visitatori l’anno).

Visitarlo a marzo significa evitare le lunghe code e godere delle varie attrazioni con una minore affluenza di visitatori.

Visita i migliori musei della città

Museo del Louvre, da visitare a marzo a Parigi

Cosa altro fare a Parigi a marzo?

Come forse saprai, la capitale francese vanta alcuni dei musei più prestigiosi al mondo, con collezioni ricchissime, che spaziano dall’antichità all’arte contemporanea.

Tra questi, secondo me il Museo del Louvre, il Centre Pompidou e il Museo d’Orsay sono i tre che non puoi assolutamente perderti.

Il Museo del Louvre, il più visitato al mondo, accoglie oltre 10 milioni di visitatori e ospita una collezione di oltre 380.000 opere che ti porteranno in un viaggio attraverso la storia dell’arte, dalla Preistoria al XIX secolo.

Tra le sue opere più famose ci sono la Gioconda, la Venere di Milo e La libertà che guida il popolo di Delacroix.

Il Centre Pompidou, si trova a Beaubourg, non molto distante dal Louvre, ed è uno dei musei di arte moderna e contemporanea più importanti al mondo. Una delle sue caratteristiche più incredibili, è il design dell’edificio, progettato da Renzo Piano e Richard Rogers, che è caratterizzato da tubature colorate, ascensori, e altre strutture che anziché essere interne, si trovano all’esterno dell’edificio. Parlando di opere invece, la collezione comprende lavori di artisti come Picasso, Matisse, Chagall e tanti altri. (Qui trovi i biglietti)

Il Museo d’Orsay, si trova nell’ex stazione ferroviaria Gare d’Orsay, e si concentra sull’Impressionismo e Post-Impressionismo, coprendo il tardo XIX e inizio XX secolo. La sua raccolta include opere di Monet, Manet, Degas, Renoir, Cézanne, Van Gogh e Gauguin. Il museo si trova nel quartiere di Saint-Germain, ed è raggiungibile tramite RER C (stazione Musée d’Orsay) o Metro Linea 12 (Solférino).

Partecipa a una crociera romantica sulla Senna

Cosa altro fare a Parigi a marzo?

Una delle attività più suggestive, è quella di ammirare la città (specialmente se al tramonto) dalla Senna.

Per farlo dovrai partecipare a una crociera in barca/battello.

Ce ne sono per tutti i gusti e le tasche. I prezzi partono da meno di 20€ fino a oltre 100€ per le crociere che includono bevande e cena.

Quali ti consiglio? Personalmente mi sono trovato benissimo con queste 2 crociere:

Questa crociera economica, che costa circa 15€. Si tratta di una escursione in battello che dura circa 1 ora, e audioguida in italiano.

Durante il tour potrai ammirare dalla Senna diverse attrazioni iconiche come Ile de la Cité e la sua Cattedrale di Notre Dame, il Louvre, l’Hotel de Ville e tanti altri luoghi di interesse. Consiglio questa crociera a chi non può o non vuole spendere molto.

Se invece vuoi qualcosa di più romantico e che include anche la cena ti consiglio questa crociera all-inclusive. Il cibo è discreto, nel nostro caso includeva un antipasto, un primo e un dessert. L’area in cui ci siamo sedute era riscaldata e si stava bene nonostante fuori facesse freddo. Oltre alla cena l’esperienza include anche uno spettacolo dal vivo e musica, con un violinista bravissimo. Consiglio quest’esperienze alle coppie.

Ammira la Tour Eiffel dai punti panoramici più suggestivi di Parigi

Ammirare la Torre Eiffel da Place du Trocadero

Quando pensi a Parigi, qual è la prima attrazione che ti viene in mente?

Hai pensato alla Tour Eiffel?

La celebre “Dama di Ferro” è senza dubbio una delle attrazioni più iconiche e riconoscibili della capitale francese. E sono certo che vuoi immortalarla in scatti memorabili.

Per farlo dovrai scegliere i migliori punti panoramici, e in questa sezione ti spiego quali sono secondo me i migliori 3.

  • Il Trocadéro è forse il punto panoramico più famoso e a mio modesto parere anche il migliore in assoluto per avere una vista frontale diretta sulla Torre Eiffel. Il Trocadéro si trova sulla riva opposta della Senna e offre vari angoli da cui godere della vista, il punto che ti consiglio è Place du Trocadero. Quando andare? Ti consiglio al mattina presto oppure al tramonto per foto davvero spettacolari.
  • L’Arco di Trionfo offre una prospettiva unica non solo sulla Tour Eiffel, ma anche sull’elegante viale degli Champs Elysees. Per ammirare questo spettacolo dovrai salire sulla terrazza panoramica (a pagamento). L’ingresso inlude anche una breve visita al piccolo museo dedicato alla costruzione dell’Arco di Trionfo. Questo punto panoramico da il meglio al tramonto oppure la sera, quando sia gli Champs Elysees che la Tour Eiffel sono illuminati da migliaia di luci. Qui trovi i biglietti per l’Arco di Trionfo.
  • Infine, la Torre di Montparnasse, uno degli edifici più alti di Parigi, ha una terrazza panoramica che regala una vista a 360 gradi sulla città, con la Tour Eiffel che si staglia contro lo skyline parigino. Al suo interno ospita un museo interattivo e il ristorante Ciel de Paris in cui potrai fermarti per bere o mangiare qualcosa con vista spettacolare sulla città. Anche la visita alla Tour Monparnasse è a pagamento, qui trovi i biglietti salta la fila.

Non perderti il palazzo e i giardini di Versailles

Giardini di Versailles

Cosa vedere a Parigi a marzo?

Il Palazzo di Versailles è l’attrazione più visitata nei dintorni di Parigi. Il maestoso palazzo, simbolo dell’opulenza del Re Sole attira annualmente oltre 15 milioni di visitatori.

Il palazzo che inizialmente era un semplice padiglione di caccia, venne trasformato da Luigi XIV in una delle più grandi e lussuose residenze reali del mondo.

All’interno, potrai ammirare le stanze completamente restaurate come gli appartamenti del Re e della Regina, la Cappella Grande e la famosa Galleria degli Specchi. Ecco alcuni dei principali punti di interesse:

  • La Galleria degli Specchi (Galeries des Glaces): Una stanza/galleria lunga 73 metri e decorata con ben 357 specchi. Proprio qui venne firmato il Trattato di Versailles alla fine della Prima Guerra Mondiale.
  • Gli Appartamenti del Re: si tratta 7 sontuose stanze utilizzate per scopi cerimoniali e decorate con arredi in oro e velluto rosso.
  • Gli Appartamenti della Regina: sono costituiti da 4 magnifiche stanze, caratterizzate da stampe floreali chiare e toni pallidi scelti dalla Regina Maria Antonietta in persona.

Oltre agli interni del palazzo principale, la tenuta di Versailles ospita anche un vasto parco che si estende per oltre 800 ettari e comprende i palazzo del Grand Trianon e Petit Trianon, giardini con statue e fontane, il Grande Canale e una replica di un piccolo villaggio francese.

Visita i parchi più suggestivi di Parigi

Jardin du Luxembourg, Parigi a marzo

A marzo i parchi della città iniziano a fiorire, creando un atmosfera romantica e suggestiva.

Tra i parchi più belli, quelli che ti consiglio assolutamente sono:

  • Il Jardin du Luxembourg, situato nel 6° arrondissement, grazie ai suoi 23 ettari è il secondo parco più grande di Parigi. Venne inaugurato nel 1612 grazie a Maria de Medici, che voleva ricreare un giardino simile a quello di Boboli, della sua città natale, Firenze. Questo parco ospita una grande varietà di sculture, laghetti, aiuole, chioschi per mangiare qualcosina, un’area pony e un teatro delle marionette per i bambini. 📍Posizione su Maps.
  • Il Jardin des Tuileries, si trova nel 1° arrondissement, e fu commissionato da Caterina de Medici nel 1564 e aperto al pubblico da Luigi XIV nel 1664. Il parco è caratterizzato da percorsi in ghiaia, alberi di castagno, un laghetto con barche, grandi statue e un labirinto, il Jardin des Tuileries ospita anche un’importante galleria, il Musée de l’Orangerie. 📍Posizione su Maps.
  • Infine, ti consiglio il Jardin Tropical, che si trova nell’angolo orientale del Bois de Vincennes. Si tratta di un parco meno turistico rispetto agli altri 2, ma non per questo meno interessante. Il parco nacque inizialmente per ospitare l’Esposizione Coloniale nel XX secolo e conserva ancora oggi edifici e strutture dell’epoca espositiva. 📍Posizione su Maps.

Partecipa a un free tour di Parigi

Una delle cose più interessanti da fare a Parigi a marzo, è partecipare a un free tour.

Ma prima cos’è un free tour?

In poche parole si tratta di una visita guidata che puoi prenotare in maniera totalmente gratuita, e una volta finito il tour, se è stato di tuo gradimento, puoi lasciare una mancia (la somma la decidi tu).

A Parigi ho avuto modo di prendere parte a molti free tour, questi sono i 2 (secondo me) migliori:

  • Free tour del centro di Parigi: questa visita guidata si svolge in italiano, e si incentra sulle principali attrazioni del centro. Avrai modo di approfondire curiosità e fatti storici su Notre Dame, il Louvre, la Sainte Chapelle e tanti altri punti di interesse.
  • Free tour di Montmartre: anche questo free tour si svolge in italiano, dura circa 2 ore, ma si incentra invece sul pittoresco quartiere bohémien di Montmartre. Scoprirai tantissime curiosità, sia sulle attrazioni che sui principali personaggi che hanno vissuto qui (alcuni sono ad esempio Van Gogh, Picasso e Monet).

Importante: i free tour si svolgono in piccoli gruppi, e non è facile trovare posto. Per questo motivo ti consiglio assolutamente di prenotare con largo anticipo (almeno 2-3 settimane prima!).

Ti lascio i link per prenotare gratuitamente:

Consiglio: puoi anche prenotarli entrambi se hai la fortuna di trovare posto per entrambe le esperienze negli stessi giorni in cui visiterai Parigi.

Scaldati in uno dei caffè storici di Parigi

Parigi, città di arte e cultura, da sempre è stata il luogo di ritrovo per artisti e intellettuali, che spesso si riunivano nei caffè letterari della capitale francese.

Per questo una delle cose da fare assolutamente, specie in una giornata di pioggia (e a marzo non è un evento raro) è rifugiarsi in uno dei questi luoghi di cultura, per sorseggiare un caffè o una cioccolata calda, e magari leggere un buon libro.

Quali caffè letterari ti consiglio?

  • Cafè de Flore: un classico intramontabile, uno dei caffè letterari più famosi del Quartiere di Saint-Germain. Cafè de Flore è famoso per la sua ottima cioccolata calda. Spesso frequentato da VIP. Sconsiglio il cibo che è mediocre. Prendi un caffè oppure una cioccolata calda. 📍Posizione su Maps.
  • Les Deux Magots: altro caffè storico, frequentato in passato da personaggi come Julia Child, Hernest Hemingway, Picasso e tanti altri. Si trova a pochi passi da Cafè de Flore, ma personalmente mi sono trovato meglio con il cibo in questo secondo locale. 📍Posizione su Maps.

Ammira i bellissimi fiori di ciliegio che decorano la città

A marzo, molte aree di Parigi si colorano del rosa candido, tipico dei fiori di ciliegio. Si tratta di uno degli spettacoli più incredibili e romantici, che caratterizzano la Ville Lumiere.

Una cornice incantevole, per scattare foto memorabili.

Ma dove andare esattamente? Ecco alcuni tra i posti che reputo migliori:

  • I Jardins du Trocadéro, situati nel 16° arrondissement, proprio di fronte alla Tour Eiffel, ospita dozzine di grandi ciliegi Kwanzan che fioriscono verso fine marzo e offrono una vista mozzafiato sulla Senna e sulla Torre Eiffel. 📍Posizione su Maps.
  • Il Jardin des Plantes, nel 5° arrondissement, è famoso per i suoi spettacolari alberi di ciliegio. Ospita alcuni dei più antichi ciliegi della città. Il giardino vanta un bellissimo ciliegio Prunus serrulata bianco con petali rosa pallido.📍Posizione su Maps.
  • Infine, il Jardin du Tuileries, situato tra il Museo del Louvre e Place de la Concorde, ospita varie tipologie di ciliegi. Anche se i fiori più sbalorditivi danno il meglio verso aprile, anche a marzo alcuni alberi iniziano a fiorire e colorare il parco con tinte che vanno dal rosa al fucsia intenso.📍Posizione su Maps.

Vuoi visitare la città seguendo un itinerario? Ecco 3 itinerari super dettagliati preparati con cura da me:

Eventi a Parigi a marzo

Vuoi sapere quali sono gli eventi che caratterizzano Parigi durante il mese di marzo? Niente paura. In questa sezione trovi una lista dei principali, con tanto di link al sito ufficiale per verificare i dettagli.

  • Cinéma du Réel Film Festival: Un importante festival cinematografico dedicato ai documentari, che si svolge al Centre Pompidou a partire da fine marzo. Qui potrai assistere a una vasta gamma di documentari internazionali, partecipare a workshop e seminari, e scoprire le migliori opere documentaristiche di tutti i tempi. Maggiori informazioni.
  • Paris Semi-Marathon: Ad inizio marzo si svolge il semi maratona di Parigi. Il percorso è di 21 km, pianeggiante e panoramico. Avrai modo di attraversare il Bois de Vincennes e poi correre lungo le rive della Senna. Per iscrizioni e maggiori info visita il sito ufficiale.
  • Saut Hermès: Un’elegante competizione di salto ad ostacoli organizzata da Hermès, che si tiene al Grand Palais a metà marzo. Per assistere all’evento visita il sito ufficiale.
  • Le Salon du Dessin de Paris: Dal 23 al 26 marzo, questo salone d’arte al Carreau du Temple nel quartiere Marais presenta 72 gallerie internazionali con 400 artisti e oltre 2.000 opere. Qui trovi maggiori info.

Meteo e temperature a Parigi a marzo

parco di Parigi, Meteo a marzo

In questa sezione vediamo una breve panoramica del meteo a Parigi a marzo.

Generalmente nel mese di marzo il clima è molto variabile. Si intravedono i primi segni della primavera, con giornate parzialmente soleggiate, e allo stesso tempo, il freddo e la pioggia invernale, continuano a caratterizzare buona parte delle giornate.

E a livello di temperature? Le temperature medie a marzo si aggirano tra un massima di 13°C e una minima di 5°C. Tuttavia stiamo parlando di temperature medie. In realtà alcune sere la temperatura può scendere fino a 2-3°C e durante il giorno può arrivare anche a oltre i 20°C.

La pioggia?

Marzo è un mese relativamente piovoso, anche se si tratta per lo più di piogge sparse e brevi, quindi non vanno a “rovinare” la nostra visita nella capitale francese (ovviamente è d’obbligo portare SEMPRE l’ombrello).

Come vestirsi a Parigi a marzo

Come abbiamo visto il clima di marzo a Parigi è variabile. Per questo motivo il primo consiglio che mi sento di darti è di vestire a strati. In questo modo potrai tenerti al caldo, in caso di freddo e pioggia, e togliere uno o due strati se le temperature sono miti.

Ecco altri consigli generali su come vestirsi a marzo a Parigi:

  • Indumenti e accessori essenziali: Opta per un guardaroba monocromatico per garantire che ogni capo possa essere combinato con un altro. Porta jeans, due o tre top, una gonna, abiti e calze. Includi anche maglioni e cardigan per poter aggiungere o togliere strati a seconda della temperatura.
  • Calzature: Scegli scarpe da ginnastica o sneaker comode, ottime per fare lunghe camminate e se possibile scegli scarpe impermeabili.
  • Essenziali: un ombrello è fondamentale, portane uno piccolo, che potrai portare in una borsa/zaino mentre giri per la città. Altra cosa essenziale è una powerbank. Starai fuori per molte ore, e avrai sicuramente bisogno di caricare il telefono una seconda volta durante il giorno. In questo modo eviterai di doverti fermare da qualche parte per caricare il telefono (perdendo tempo prezioso!).

Lista riassuntiva di cosa portare in valigia per Parigi a marzo:

  • Un paio di jeans
  • 2-3 top
  • Una gonna
  • 3 abiti
  • Calze/tights
  • Maglioni e cardigan
  • Scarpe da ginnastica/sneaker comode
  • Sciarpa calda
  • Cappotto caldo (resistente all’acqua o con ombrello)
  • Ombrello piccolo.
  • Powerbank

Vale la pena visitare Parigi a marzo? Ecco vantaggi e svantaggi

In questo articolo abbiamo visto tantissime cose. Abbiamo cosa fare e vedere, come è il meteo, e cosa portare in valigia.

Ma magari sei ancora insicura/o e vuoi capire se vale la pena o meno visitare la capitale francese durante questo mese di “transizione”. Per questo ho deciso di scrivere quest’ultima sezione, in cui vedremo insieme quali sono i pro e contro.

Perché visitare Parigi a marzo? Il mese di marzo è ottimo se vuoi risparmiare. Infatti siamo ancora lontani dall’alta stagione, e per questo i prezzi di voli e hotel sono ancora relativamente bassi.

Un altro vantaggio è che ci sono meno turisti durante il questo mese, un’ottima notizia, perché non ti toccherà dover attenere ore davanti alle principali attrazioni.

Infine marzo segna l’arrivo della primavera, e nella seconda metà del mese, i parchi iniziano a tingersi di mille colori e sfumature diverse.

Perché non visitare Parigi a marzo: L’unico contro per me è il clima imprevidibile, specie durante la prima metà del mese. Se non ami il freddo o la pioggia improvvisa probabilmente non è il mese ideale per te.

Quindi? Visitare Parigi a marzo sì o no? Per me la risposta è sì. Consiglio di visitare Parigi a marzo se vuoi spendere un po’ di meno, evitare orde di turisti e vivere meglio il tuo viaggio nella capitale francese.

ASPETTA! ECCO ALCUNI CONSIGLI PER PIANIFICARE IL TUO VIAGIGO

In questa breve sezione ti do dei consigli generali per pianificare il tuo viaggio a Parigi. I consigli riguardano come risparmiare e le zone in cui alloggiare.

Dove dormire a Parigi? In breve le 3 zone migliori in base alle diverse esigenze

  • Se è la tua prima volta a Parigi: ti consiglio i quartieri centrali come Saint-Germain-des-Prés e il Quartiere Latino (trova alloggi a Saint-Germain) (trova alloggi nel quartiere Latino).
  • Se vuoi alloggiare in una zona pittoresca: ti consiglio assolutamente il quartiere di Montmartre. È famoso per essere il quartiere-villaggio dei turisti. Qui infatti hanno vissuto personaggi come Van Gogh e Picasso (trova alloggi a Montmartre).
  • Se vuoi risparmiare: vanno bene i quartieri di Montmartre (di cui ti ho appena parlato), e la zona del XX arrondissment (trova alloggi economici).

Come risparmiare a Parigi

La capitale francese purtroppo è tutto fuorché una città economica. Tuttavia con un po’ di accortezza si può risparmiare un po’ anche in una città super turistica come Parigi. Ecco alcuni dei migliori consigli per spendere di meno:

  • Paris Museum Pass: le attrazioni sono una delle voci che influire maggiormente sul tuo budget. Purtroppo non costano poco. Ad esempio il louvre costa 22€. Le Catacombes addirittura 30€. È facile spendere 200€ o più in attrazioni. Come risparmiare? Prendi il Paris Museum Pass. Una carta turistica che include con ingresso gratuito quasi tutte le attrazioni principali della città. Importante: il pass conviene solo se soggiorni a Parigi per almeno 2 giorni. Dove comprarlo? Lo trovi online su questo sito.
  • Prima domenica del mese: un altro modo per risparmiare è visitare le attrazioni la prima domenica del mese. Giorno in cui buona parte di essere hanno l’ingresso gratuito.
  • Shopping: Parigi ospita moltissimi mercatini e mercatini delle pulci. Se vuoi comprare qualcosa di qualità, e allo stesso tempo spendere poco, ti consiglio di fare un salto in uno dei tanti mercati della capitale francese.
  • Trasporti: le attrazioni di Parigi non si trovano solo in centro, ma sono sparse per tutta la città. Quindi, anche se ami camminare a piedi, dovrai sicuramente usare i mezzi almeno 2-3 volte al giorno. Per risparmiare sul biglietto singolo (2,15€) ti consiglio di prendere il carnet che include 10 biglietti a 16,90€. Un’altra opzione è di prendere il Paris Visite Pass. Ma conviene solo se userai i mezzi molte volte ogni giorno.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *