Cose da vedere a Parigi

15 Cose da Fare e Vedere a Parigi: Attrazioni e Luoghi di Interesse

Stai pianificando il tuo viaggio e vuoi sapere cosa vedere a Parigi di interessante?

Sei nel posto giusto perché questa che hai tra le mani è una guida completa, dettagliata e aggiornata sui luoghi di interesse da non perdere a Parigi.

Ecco nel dettaglio cosa troverai:

  • Le 15 attrazioni imperdibili di Parigi.
  • I musei da visitare assolutamente.
  • I parchi più eleganti e suggestivi
  • Piazze e vie più famose e pittoresche.
  • Mercati e mercatini da non perdere.

Come usare questa guida?

La guida è suddivisa in sezioni.

Se ti interessano solo le attrazioni più importanti il mio consiglio è quello di guardare la prima sezione che contiene i 15 luoghi di interesse da visitare assolutamente.

Le altre sezioni parlano di musei, parchi, piazze, vie, mercati e mercatini da visitare (escluse le 15 attrazioni più importanti che vengono trattate solo all’inizio).

Per ogni attrazione ho incluso informazioni sul tipo di attrazione, indicazioni per arrivare, orari, biglietti, linee metro e fermate (queste info si trovano nei vari box di colore blu chiaro).

Inoltre per approfondire, trovi sotto le attrazioni un pulsante con scritto “maggiori informazioni”, cliccando potrai leggere un articolo di approfondimento.

Visto che l’articolo contiene moltissime informazioni, il mio consiglio è quello di salvarlo tra i preferiti, in modo da consultarlo facilmente ogni volta che ne avrai bisogno.

Per navigare facilmente l’articolo ecco i link per saltare direttamente alla sezione che ti interessa di più:

Prima di iniziare…

LINK UTILI PER IL TUO VIAGGIO A PARIGI

  • Paris Museum Pass: il pass turistico per accedere GRATIS alla quasi totalità delle attrazioni di Parigi (con un risparmio medio del 40-60% sul totale)

Biglietti per le attrazioni più popolari

Migliori visite guidate e free tour in italiano

Dove alloggiare a Parigi

Top 15 cose da vedere a Parigi

migliori cose da visitare a Parigi

Queste sono i luoghi di interesse più importanti da Parigi. In pratica le attrazioni “must see” da aggiungere al tuo itinerario.

Se visiti Parigi per almeno 3 giorni dovresti riuscire a visitarle tutte.

Ecco una mappa e la lista delle attrazioni (clicca per leggere la sezione di tuo interesse):

  1. Museo del Louvre
  2. Jardin du Luxembourg
  3. Museo d’Orsay
  4. Arco di Trionfo
  5. Torre Eiffel
  6. Centre Pompidou
  7. Sainte-Chapelle
  8. Conciergerie
  9. Cattedrale di Notre-Dame
  10. Quartiere di Montmartre
  11. Quartiere Latino
  12. Opera Garnier
  13. Museo Nazionale Picasso
  14. Museo dell’Orangerie
  15. Avenue des Champs-Élysées

Museo del Louvre

Ovviamente, come prima attrazione, non potevo non menzionare il Museo del Louvre, il più grande e importante museo al mondo.

Il Louvre dovrebbe essere visitato da tutti almeno una volta nella vita. Per questo, se ti trovi a Parigi, anche se non ami particolarmente i musei, ti consiglio assolutamente di visitarlo, anche perché ospita opere di ogni tipo, quindi troverai sicuramente qualcosa che fa al caso tuo.

Il museo si trova in un ex palazzo reale (il Palais du Louvre) ed è suddiviso in 8 dipartimenti tematici distribuiti su 3 ali interconnesse: Richelieu, Sully e Denon.

A livello di opere, espone fino a 35.000 lavori per volta, ma la collezione è 10 volte più grande, e i vari pezzi vengono esposti a rotazione.

Questo cosa vuol dire? Che se hai già visitato il Louvre, puoi tranquillamente visitarlo una seconda o una terza volta.

Quali sono i capolavori imperdibili?

Tra le opere assolutamente da non perdere ci sono la Gioconda di Leonardo da Vinci, la Venere di Milo, la Nike di Samotracia e la Zattera della Medusa di Géricault.

Altre opere iconiche includono il Codice di Hammurabi, gli Schiavi di Michelangelo e l’Incoronazione di Napoleone di David.

📍Indicazioni | Orari: 9:00 – 18:00, lunedì, mercoledì, giovedì, sabato e domenica; 9:00 – 21:45, venerdì; chiuso il martedì | Biglietti: 22 €, intero; gratuito per minori di 18 anni e residenti UE sotto i 26 anni | Metro: linea 1, 7 e 14 | Fermate: Palais Royal – Musée du Louvre, Louvre-Rivoli, Pyramides

Jardin du Luxembourg

Tra le cose da vedere a Parigi è impossibile non includere il celebre Jardin du Luxembourg, uno dei parchi più famosi e amati della capitale francese.

Il parco si trova in pieno centro, tra il Quartiere Latino e Saint-Germain-des-Pres, e venne creato nel XVII secolo su richiesta di Maria de’ Medici, che desiderava un palazzo e un giardino che ricordassero la sua infanzia a Firenze. Non a caso il parco è ispirato al Giardino di Boboli.

Perché visitarlo? Come ti ho spiegato il parco si trova in pieno centro, quindi è facilmente raggiungibile. Oltre a questo, al suo interno potrai ammirare oltre 100 statue che popolano i sentieri, tra cui riproduzioni di personaggi famosi come Baudelaire, Beethoven, Frédéric Chopin e persino una delle copie della Statua della Libertà.

Ma il vero capolavoro è la romantica Fontana Medici costruita nel 1630 e decorata con una statua di Polifemo che sorprende Acis e Galatea.

📍IndicazioniMetro: linea 4, 10 | Fermate: Odéon, Mabillon, Saint-Germain-des-Prés

Museo d’Orsay

Altra galleria che reputo tra le cose da visitare a Parigi assolutamente, è il Museo d’Orsay.

Si trova sulla riva sinistra della Senna, nelle vicinanze del quartiere Saint-Germain-des-Pres, in una suggestiva stazione ferroviaria costruita per l’Esposizione Universale del 1900.

Ma perché visitarlo? Oltre alla location spettacolare, il Museo d’Orsay ospita la più grande collezione al mondo di capolavori impressionisti e post-impressionisti.

Cosa potrai vedere durante la visita?

  • Una grande collezione di dipinti, con tele iconiche di Monet, Manet, Degas, Renoir, Cézanne, Gauguin e Van Gogh
  • Le sculture di artisti come Rodin, Carpeaux e Claudel
  • La sezione dedicata alle arti decorative, con mobili, ceramiche e oggetti Art Nouveau
  • La collezione di fotografie, una delle prime e più importanti in Francia.
  • I disegni e le stampe di maestri come Pissarro, Toulouse-Lautrec, Bonnard

Tra i capolavori assolutamente da vedere ci sono “Colazione sull’erba” di Manet, “La classe di danza” di Degas, “Bal au Moulin de la Galette” di Renoir, e gli autoritratti di Van Gogh.

📍Indicazioni | Orari: 9:30 – 18:00, martedì-domenica; 9:30 – 21:45, giovedì; chiuso lunedì | Biglietti: 16 €, intero; 13 €, ridotto; gratuito per minori di 26 anni | Metro: linea 12 | Fermate: Solférino

Arco di Trionfo

Uno dei simboli più riconoscibili di Parigi è senza dubbio il suo Arc de Triomphe, situato nell’estremità occidentale degli iconici Champs-Élysées.

L’arco venne commissionato da Napoleone Bonaparte nel 1806 per celebrare le sue vittorie militari ad Austerlitz. La sua stazza è davvero imponente e ti assicuro che dalle foto non si capisce ma è veramente enorme (è alto 50 metri e largo 45, per darti un’idea).

Ma lo sapevi che si può visitare anche l’interno? Ebbene sì, l’arco ospita al suo interno un museo dedicato alla sua storia oltre a una magnifica terrazza panoramica, raggiungibile salendo 284 gradini: da qui potrai ammirare una vista mozzafiato a 360 gradi su Parigi.

Vedrai le 12 maestose avenue che si irradiano dall’arco come i raggi di una stella, inclusi gli Champs-Élysées.

In lontananza, scorgerai la Tour Eiffel, il Sacré-Cœur sulla collina di Montmartre, il Louvre, e persino la Torre Montparnasse.

Consiglio: per una vista suggestiva e memorabile, ti consiglio assolutamente di visitarlo poco prima del tramonto.

📍Indicazioni | Orari: 10:00 – 22:30, ottobre-marzo; 10:00 – 23:00, aprile-settembre; chiuso 1 gennaio, 1 maggio, 8 maggio (mattina), 14 luglio (mattina), 11 novembre (mattina), 25 dicembre | Biglietti: 13 €, intero; gratuito per minori di 18 anni, 18-25 anni UE, persone con disabilità e accompagnatori, disoccupati | Metro: linea 1, 2, 5, 6 | Fermate: Charles de Gaulle-Étoile, George V, Kléber

Torre Eiffel

La Torre Eiffel non ha bisogno di presentazioni. È il monumento simbolo di Parigi e senza dubbio una delle attrazioni più famose al mondo.

La Dama di Ferro venne costruita in occasione dell’Esposizione Universale del 1889 per celebrare il centenario della Rivoluzione Francese ed è alta ben 330 metri e composta da 3 piani visitabili.

  • Il primo piano, a 57 metri d’altezza. Qui potrai camminare su un pavimento di vetro trasparente con vista mozzafiato, scoprire la storia della torre attraverso mostre interattive o fare una pausa al ristorante Madame Brasserie.
  • Il secondo piano, a 115 metri. Da qui potrai ammirare un panorama a 360 gradi su Parigi, con vista su monumenti come il Louvre, l’Arc de Triomphe, Montmartre. Potrai assaggiare i famosi macarons di Pierre Hermé o concederti un pranzo stellato al ristorante Le Jules Verne (bisogna prenotare con largo anticipo sul sito ufficiale).
  • Il terzo piano, a 276 metri, è raggiungibile solo in ascensore dal secondo piano. Lassù ti attende una vista mozzafiato, lo champagne bar più alto della città e la ricostruzione dell’ufficio privato di Gustave Eiffel.

Curiosità: durante una visita guidata delle Tour Eiffel, ho scoperto che all’inizio moltissimi parigini, specialmente artisti e intellettuali, si opposero fermamente alla sua costruzione. Essi la descrivevano come una “monstruosité” che avrebbe deturpato il paesaggio parigino.

📍Indicazioni | Orari: 9:30 – 23:00, tutti i giorni | Biglietti: da 11,30€ | Metro: linea 6, 8 e RER C | Fermate: Bir-Hakeim, École Militaire

Centre Pompidou

Cosa vedere a Parigi? Altra istituzione culturale imperdibile è il Centre Pompidou.

Il centro culturale e museo venne inaugurato nel 1977 su volontà del presidente Georges Pompidou che desiderava creare un’istituzione di fama mondiale, dedicata all’arte moderna e contemporanea.

L’edificio stesso è un capolavoro architettonico, progettato da Renzo Piano e Richard Rogers in stile high-tech, con la sua facciata caratterizzata da tubi colorati e scale mobili a vista e posizionati all’esterno.

All’interno, il Centre Pompidou ospita il più grande museo di arte moderna d’Europa, con oltre 100.000 opere che coprono un periodo tra il XX e il XXI secolo.

Quali sono le opere imperdibili?

Durante la tua visita, non perdere i capolavori dei maestri del modernismo come Matisse, Picasso, Braque, Chagall, Kandinsky e Mirò.

Ammira le provocatorie opere surrealiste di Dalí, Magritte e Duchamp, e immergiti nelle sperimentazioni astratte di Pollock, Rothko e Klein.

Il museo vanta anche un’importante collezione di fotografia, design e architettura.

Consiglio: dopo aver esplorato le gallerie, goditi il panorama mozzafiato sulla città dalla terrazza all’ultimo piano.

Vuoi approfondire? Leggi l’articolo sul Centre Pompidou

📍Indicazioni | Orari: 11:00 – 21:00, tutti i giorni tranne il martedì; 11:00 – 23:00, giovedì (solo per le expositions au niveau 6) | Biglietti: 15 €, permanente; 17€, permanente + temporanee | Metro: linea 1, 4, 7, 11, 14 | Fermate: Hôtel de Ville, Rambuteau, Châtelet

Sainte-Chapelle

Cosa visitare a Parigi di imperdibile? Parliamo della Sainte-Chapelle, una meravigliosa cappella gotica commissionata da re Luigi IX nel XIII secolo, per custodire le preziose reliquie della Passione di Cristo, tra cui la Corona di Spine.

L’opera, un vero e proprio capolavoro, fu costruita in soli 7 anni, un tempo record per l’epoca.

Perché dico un capolavoro?

Durante la visita, rimarrai a bocca aperta davanti alle sue 1113 vetrate istoriate che coprono quasi interamente le pareti della cappella superiore.

Queste vetrate, di cui due terzi sono originali del XIII secolo, illustrano episodi biblici dall’Antico al Nuovo Testamento e creano un gioco di luci quasi magico.

La cappella è divisa in due livelli: la cappella inferiore, un tempo riservata al personale di palazzo, e la cappella superiore, destinata alla famiglia reale. La visita non dura molto ma vale ogni centesimo.

📍Indicazioni | Orari: 9:00 – 19:00, dal 1 aprile al 30 settembre; 9:00 – 17:00, dal 1 ottobre al 31 marzo; chiuso il 1 gennaio, 1 maggio e 25 dicembre | Biglietti: 13 €, intero; gratuito per minori di 18 anni e 18-25 anni residenti UE | Metro: linea 4 | Fermate: Cité, Saint-Michel

Conciergerie

A pochi passi dalla Sainte-Chapelle, troviamo un’altra attrazione che reputo imperdibile.

La Conciergerie è un imponente palazzo gotico, in passato residenza dei re di Francia dal X al XIV secolo, trasformata poi in prigione nel 1391.

Perché visitare la Conciergerie?

Durante la Rivoluzione Francese divenne tristemente famosa per essere “l’anticamera della ghigliottina”, dove furono imprigionati personaggi illustri come Maria Antonietta e Robespierre prima della loro esecuzione.

All’interno potrai vedere la cella di Maria Antonietta, costruita sul sito della sua cella, le cucine medievali, e diverse sale interessanti come la Salle des Gens d’Armes e la Salle des Gardes.

Inoltre ti viene fornito un Histopad (un iPad in pratica) che ti permette di esplorare la Conciergerie in realtà aumentata e scoprire come appariva ai tempi del suo splendore come palazzo reale.

📍Indicazioni | Orari: 9:30 – 18:00, tutti i giorni; chiuso il 1° maggio e il 25 dicembre | Biglietti: 13 €, intero; gratuito per minori di 18 anni e 18-25 anni residenti UE | Metro: linea 4 | Fermate: Cité, Châtelet

Cattedrale di Notre-Dame

Sempre sull’Île de la Cité (che, tra l’altro, è il quartiere più antico della città) troviamo un altro monumento simbolo di Parigi, la Cattedrale di Notre-Dame.

La sua costruzione iniziò nel 1163 grazie al vescovo Maurice de Sully e fu in gran parte completata entro il 1260, anche se modifiche e restauri continuarono nei secoli successivi.

Notre-Dame è celebre per essere l’esempio più notevole di architettura gotica francese.

Purtroppo, a causa del devastante incendio del 15 aprile 2019 che ha distrutto la guglia e gran parte del tetto, al momento non è possibile visitare l’interno della cattedrale.

Tuttavia, puoi ancora ammirare dall’esterno la sua imponente facciata con le iconiche torri alte 69 metri, le spettacolari vetrate del rosone e l’abbondanza di sculture che adornano i portali, raffiguranti scene bibliche, santi e gargoyle.

Curiosità: la cattedrale ospita alcune delle reliquie più venerate del cristianesimo, tra cui la Corona di Spine, un chiodo della Croce e un frammento della Croce. E per questo, prima dell’incendio del 2019 era il monumento più visitato della Francia.

📍Indicazioni | Orari: 9:30 – 18:00, tutti i giorni; chiuso il 1° maggio e il 25 dicembre | Biglietti: 13 €, intero; gratuito per minori di 18 anni e 18-25 anni residenti UE | Metro: linea 4 | Fermate: Cité, Châtelet

Quartiere di Montmartre

Cosa vedere a Parigi? La prossima attrazione non è un singolo monumento ma bensì un intero quartiere: Montmartre!

Montmartre si trova su una collina nel 18° arrondissement di Parigi, e in origine era un villaggio rurale circondato da vigneti e mulini a vento.

Nel XIX secolo, dopo essere stato annesso a Parigi, divenne un quartiere popolare tra artisti e intellettuali grazie agli affitti economici. Qui infatti vissero e lavorarono grandi nomi come Picasso, Van Gogh, Renoir e Toulouse-Lautrec.

Perché visitare il quartiere?

Innanzitutto per la sua atmosfera che è più simile a quella di un villaggio caratteristico che al resto della città.

Altro motivo è che il quartiere offre una vista mozzafiato sulla città dal piazzale davanti alla Basilica del Sacro-Cuore.

E poi, il quartiere mantiene ancora la sua anima artistica, con numerosi atelier, gallerie e la celebre Place du Tertre, dove ad oggi è possibile vedere pittori e ritrattisti che lavorano all’aperto.

Il quartiere ospita anche diverse attrazioni, come la già citata basilica, un museo interamente dedicato a Salvador Dalì, una pittoresca funicolare, il Museo del Ti Amo e tanto altro.

Vuoi approfondire? Leggi l’articolo sul Quartiere Montmartre

📍Indicazioni | Metro: linea 2, 12 | Fermate: Anvers, Abbesses, Pigalle

Quartiere Latino

Un altro quartiere da non perdere è il “Quartier Latin”, che si trova in pieno centro, a pochi passi da Ile de la Cité e da Saint-Germain.

Abitato fin dall’epoca romana, deve il suo nome alle scuole medievali dove si insegnava in latino e al fatto che i suoi studenti erano soliti parlare l’antica lingua anche al di fuori delle aule.

Il quartiere ospita inoltre l’università più antica della Francia: la Sorbonne, fondata nel 1257, oltre a diverse altre istituzioni importantissime.

Ad oggi, il Quartiere Latino mantiene la sua atmosfera studentesca e ospita diversi celebri bistrot, la Libreria Shakespeare and Co, il maestoso Pantheon, dove riposano grandi personaggi francesi come Voltaire, Rousseau e Marie Curie, e la chiesa di Saint-Étienne-du-Mont, con le reliquie di Santa Genoveffa, patrona di Parigi.

Da non perdere il Musée de Cluny, che espone capolavori medievali come gli arazzi della “Dama e l’unicorno”, e la Grande Mosquée de Paris, elegante esempio di architettura moresca.

Altre cose da fare nel quartiere? Una pausa rilassante o un picnic nel Jardin du Luxembourg o una passeggiata tra i vicoli di rue Mouffetard, celebre per il suo pittoresco mercato e i negozietti gourmet.

Vuoi approfondire? Leggi l’articolo sul Quartiere Latino di Parigi

📍IndicazioniMetro: linea 4, 10 | Fermate: Saint-Michel, Cluny – La Sorbonne, Odéon

Opera Garnier

Cosa visitare a Parigi? Scopriamo uno dei teatri più eleganti e maestosi al mondo.

L’Opera Garnier, conosciuta anche come Palais Garnier, venne commissionata da Napoleone III, su progetto dell’architetto Charles Garnier e costruita tra il 1861 e il 1875.

L’edificio è considerato il massimo capolavoro dello stile Secondo Impero, grazie anche alla sua facciata eclettica e riccamente decorata con colonne, statue e ornamenti dorati.

E se la facciata ti lascerà a bocca aperta, gli interni sono un trionfo di sfarzo e raffinatezza.

Durante la visita dell’Opera Garnier, potrai ammirare la maestosa scalinata d’onore costruita con una varietà di marmi colorati, tra cui il marmo bianco di Carrara, il marmo verde di Svezia e il marmo rosso di Languedoc.

Un’altra area imperdibile è il Grand Foyer, uno degli spazi più spettacolari e opulenti dell’Opéra di Parigi. Progettato per essere un luogo di ritrovo e socializzazione per l’élite parigina, il Grand Foyer è spesso paragonato alla Galleria degli Specchi di Versailles per la sua magnificenza e ricchezza decorativa.

Infine, da non perdere è la Salle du Spectacle, la sala progettata in stile italiano che può ospitare fino a 1900 spettatori ed è decorata in rosso e oro con un grande lampadario di bronzo e cristallo che pesa 8 tonnellate, e un sublime dipinto di Marc Chagall sul soffitto.

Vuoi approfondire? Leggi l’articolo sull’Opéra Garnier

📍Indicazioni | Orari: 10:00 – 17:00, tutti i giorni | Biglietti: 14 €, intero; 10 €, ridotto | Metro: linea 3, 7, 8 | Fermate: Opéra

Museo Nazionale Picasso

Altro museo degno di nota, che consiglio di visitare assolutamente se visiti Parigi per almeno 3 giorni, è il Musée Picasso Paris.

Il museo si trova nell’elegante quartiere Le Marais, all’interno del prestigioso Hôtel Salé, e ospita la più grande collezione pubblica al mondo di opere di Pablo Picasso.

Durante la visita potrai ammirare l’evoluzione artistica di Picasso attraverso oltre 5.000 opere tra dipinti, sculture, disegni, stampe, fotografie e documenti d’archivio.

La collezione permanente comprende capolavori di tutti i periodi creativi dell’artista, dal periodo blu al cubismo, dal surrealismo agli ultimi lavori.

Cosa non perdersi?

Le iconiche tele come “La Celestina”, “Uomo con chitarra” e “Le Baiser”, oltre a sculture come La chèvre e Tête de taureau.

Il museo espone anche opere della collezione personale di Picasso, con lavori di altri grandi artisti come Cézanne, Degas, Matisse e Rousseau.

Vuoi approfondire? Leggi l’articolo sul Museo Picasso di Parigi

📍Indicazioni | Orari: 9:30 – 18:00, tutti i giorni | Biglietti: 16 €, intero; 12 €, ridotto | Metro: linea 1, 8 | Fermate: Saint-Paul, Saint-Sébastien-Froissart, Chemin Vert

Museo dell’Orangerie

Ultimo museo, in questa selezione di attrazioni di Parigi da vedere assolutamente, è il Musée de l’Orangerie.

Di cosa si tratta?

Di un importantissimo museo dedicato all’impressionismo e al post-impressionismo, famoso per ospitare il ciclo monumentale delle Ninfee di Claude Monet, il padre di queste correnti artistiche.

Durante la visita, ovviamente non perderti le otto tele delle Ninfee, alte 2 metri e lunghe un totale di 91 metri, esposte in due sale ovali che simboleggiano l’infinito.

Queste opere immergono lo spettatore nella luce naturale, dando vita ai giochi di riflessi sull’acqua tanto cari a Monet.

Ma il museo ospita anche l’eccezionale collezione Jean Walter e Paul Guillaume, con 148 dipinti dal 1860 al 1930.

Potrai ammirare inoltre i capolavori di Matisse, Renoir, Picasso, Cézanne, Gauguin, Modigliani e altri maestri.

Vuoi approfondire? Leggi l’articolo sul Museo dell’Orangerie

📍Indicazioni | Orari: 9:00 – 18:00, tutti i giorni tranne il martedì; chiuso il 1° maggio, 14 luglio (mattina) e 25 dicembre | Biglietti: 12,50 €, intero; 10 €, ridotto; gratuito per minori di 18 anni e 18-25 anni residenti UE | Metro: linea 1, 8, 12 | Fermate: Concorde

Avenue des Champs-Élysées

Infine, per chiudere questa sezione sulle attrazioni da vedere assolutamente a Parigi, parliamo degli Champs-Èlysées uno dei viali più famosi e prestigiosi al mondo.

Questa strada iconica, lunga quasi 2 km, si estende dall’Arc de Triomphe fino a Place de la Concorde.

Come è nata?

Le sue origini risalgono al XVII secolo, quando il paesaggista di Luigi XIV, André Le Nôtre, tracciò il suo percorso originale.

Nel corso dei secoli, l’avenue è stata abbellita e ampliata, anche se ha iniziato ad acquisire prestigio solo durante il regno di Luigi XVI e Maria Antonietta e raggiunse il massimo splendore principalmente durante il Secondo Impero sotto Napoleone III

Durante la tua passeggiata lungo gli Champs-Élysées, potrai ammirare splendidi edifici, giardini e monumenti come il Grand Palais e il Petit Palais.

Ma l’attrazione principale sono senza dubbio i negozi di lusso e le boutique delle griffe più prestigiose, tra cui Louis Vuitton, Cartier, Dior, Chanel, Guerlain e Tiffany & Co.

Non mancano anche marchi più accessibili come Zara, H&M, Levi’s e Nike. Oltre allo shopping, potrai concederti una pausa in uno dei tanti caffè e ristoranti alla moda o visitare le diverse gallerie situate nei dintorni.

Gli Champs-Élysées sono anche il palcoscenico di grandi eventi come la parata militare del 14 luglio e l’arrivo del Tour de France.

📍IndicazioniMetro: linea 1, 2, 6, 9, 13 | Fermate: Charles de Gaulle-Étoile, George V, Franklin D. Roosevelt, Champs-Élysées – Clemenceau

Altri musei da non perdere a Parigi

musei da non perdere a Parigi

Questi sono i musei più interessanti da visitare nella capitale francese. Il mio consiglio è quello di scegliere tra questi musei quelli che sono di tuo interesse, e di inserirli nel tuo itinerario.

Ecco la mappa e la lista dei musei (clicca per andare alla sezione di tuo interesse):

  1. Espace Dalí
  2. Musée Rodin
  3. Musée Carnavalet
  4. Maison de Victor Hugo
  5. Musée de la Vie Romantique
  6. Musée du Quai Branly – Jacques Chirac
  7. Musée d’Art Moderne de Paris
  8. Musée Jacquemart-André
  9. Musée Marmottan Monet
  10. Musée des Arts et Métiers
  11. Fondation Louis Vuitton
  12. Invalides e Musée de l’Armée

Espace Dalí

Nel pittoresco quartiere di Montmartre, sorge questo museo che ospita la più grande collezione privata in Francia dedicata interamente a Salvador Dalí.

Al suo interno potrai ammirare oltre 300 opere originali del genio catalano: sculture in bronzo, oggetti surrealisti, mobili unici, dipinti, disegni e incisioni.

Un affascinante viaggio tra i temi ricorrenti dell’arte di Dalí, come metamorfosi oniriche, erotismo, scienza e la sua musa Gala.

L’Espace Dalí è stato rinnovato di recente per valorizzare le opere e offrire un’esperienza immersiva. Potrai esplorare liberamente gli spazi, arricchiti da un’illuminazione scenografica e musica suggestiva. Nel negozio del museo, ricco di riproduzioni e gadget ispirati a Dalí.

📍Indicazioni | Orari: 10:00 – 18:30, tutti i giorni | Biglietti: 16 €, intero; 11 €, ridotto

Musée Rodin

Altro museo che vale la pena visitare è quello interamente dedicato a August Rodin, il fondatore della scultura moderna.

Il museo si trova nell’elegante Hôtel Biron, un palazzo del XVIII secolo, e ospita la più grande collezione delle opere di Rodin.

Durante la mia visita ho avuto modo di ammirare capolavori come “Il Pensatore”, “Il Bacio” e “La Porta dell’Inferno”.

La mostra è suddivisa tra le sale del palazzo e gli splendidi giardini, in cui è possibile scoprire l’evoluzione artistica di Rodin e il suo contributo alla scultura moderna.

Vuoi saperne di più? Leggi l’articolo sul Museo Rodin

📍Indicazioni | Orari: 10:00 – 18:30, martedì-domenica | Biglietti: 14 €, intero; 12 €, ridotto

Musée Carnavalet

Sei una persona curiosa e ti appassiona la storia? Un museo che ti consiglio assolutamente è quello interamente dedicato alla storia di Parigi.

Il Musée Carnavalet ripercorre il passato della città dalle origini ai giorni nostri attraverso oltre 625.000 opere.

Potrai ammirare reperti archeologici, dipinti, sculture, mobili, fotografie e oggetti che testimoniano l’evoluzione di Parigi nei secoli.

Il percorso espositivo, recentemente rinnovato, si snoda tra l’Hôtel Carnavalet del XVI secolo e l’Hôtel Le Peletier de Saint-Fargeau del XVII secolo.

📍Indicazioni | Orari: 10:00 – 18:00, da martedì a domenica | Biglietti: Gratuito

Maison de Victor Hugo

Victor Hugo, l’autore di “Les Miserables” e “Il gobbo di Notre-Dame”, è stato senza dubbio uno dei più grandi scrittori e poeti del XIX secolo, nonché una figura importantissima del Romanticismo.

Nei pressi di Place des Vosges, troviamo la sua antica casa, oggi trasformata in un museo dedicato al celebre scrittore.

Durante la visita potrai esplorare l’appartamento di 280 mq dove Hugo compose alcuni dei suoi capolavori assoluti.

Il percorso attraversa stanze che rappresentano le tre fasi della sua vita: prima, durante e dopo l’esilio. Potrai ammirare mobili, cimeli, ritratti e disegni di Hugo.

La visita è gratuita.

📍 Indicazioni | Orari: 10:00 – 18:00, da martedì a domenica | Biglietti: Mostra permanente gratuita

Musée de la Vie Romantique

Se ami il periodo romantico, visita il Musée de la Vie Romantique che si trova a pochi passi dal quartiere Montmartre, nell’antica dimora del pittore Ary Scheffer, luogo di ritrovo per artisti e intellettuali del XIX secolo.

Al suo interno potrai ammirare le sale dedicate a George Sand, con ritratti, gioielli e oggetti personali, oltre alle opere di Scheffer e dei suoi contemporanei.

A me è piaciuto particolarmente il giardino con il suo delizioso salon de thé, in cui ci si può fermare per una pausa rilassante prima di continuare la visita della città.

La visita alla collezione permanente è gratuita.

📍Indicazioni | Orari: 10:00 – 18:00, da martedì a domenica | Biglietti: Gratuito per le collezioni permanenti, a pagamento per le mostre temporanee

Musée du Quai Branly – Jacques Chirac

Altra galleria interessante ma secondaria è quella del Musée du Quai Branly.

Consiglio questo museo a chi apprezza i musei etnologici.

Il museo infatti ti porta alla scoperta delle arti e civiltà di Africa, Asia, Oceania e Americhe.

Al suo interno potrai ammirare oltre 3.500 opere esposte, tra oggetti etnografici, fotografie e documenti, selezionati da una collezione di più di un milione di pezzi.

Il percorso espositivo è suddiviso per aree geografiche e esplora diverse culture con video, installazioni multimediali e oggetti e opere d’arte di vario genere.

Vuoi saperne di più? Leggi l’articolo sul Museo Quai Branly

📍Indicazioni | Orari: 10:30 – 19:00 mar-dom, 10:30 – 22:00 gio | Biglietti: 14 €, intero; 11 €, ridotto

Musée d’Art Moderne de Paris

Situato nell’ala est del Palais de Tokyo, il museo ospita una delle più importanti collezioni di opere del XX e XXI secolo in Europa.

Al suo interno potrai ammirare capolavori di Picasso, Matisse, Modigliani, Chagall e altri, esplorando correnti artistiche dal Cubismo all’Astrattismo, dal Nouveau Réalisme all’Arte Povera.

Non perdere la monumentale “La Fée Electricité” di Raoul Dufy e la sala con le opere di Henri Matisse, tra cui l’iconico dipinto “La Danse inachevée”.

Consiglio: scarica l’app gratuita del museo per scoprire le opere.

📍 Indicazioni | Orari: mar-dom 10:00-18:00, gio 10:00-21:30 | Biglietti: collezioni permanenti gratuite, mostre temporanee 5-15€ intero, 5-13€ ridotto

Musée Jacquemart-André

Situato in un elegante palazzo haussmaniano, il museo ospita la straordinaria collezione privata di Édouard André, un noto banchiere e collezionista d’arte, e la moglie Nélie Jacquemart.

Dopo la scomparsa di Édouard André nel 1894 e di Nélie Jacquemart nel 1912, l’Institut de France ereditò sia la collezione che l’edificio, trasformandoli in un museo aperto al pubblico nel 1913.

La collezione include capolavori di Botticelli, Donatello, Bellini e Mantegna nelle sontuose sale decorate con opere di Boucher, Chardin, Nattier e Fragonard.

Non perdere lo splendido scalone a doppia spirale affrescato da Tiepolo e il giardino d’inverno con piante esotiche.

Dopo la visita, rilassati nella sala da tè, un tempo sala da pranzo della coppia.

📍 Indicazioni | Orari: 10:00 – 18:00, tutti i giorni | Biglietti: 17 €, intero; 13 €, ridotto

Musée Marmottan Monet

Altra importante istituzione dedicata all’impressionismo è il Musée Marmottan, che ospita la più grande collezione al mondo di opere di Claude Monet.

L’edificio, un tempo dimora del collezionista Paul Marmottan, ospita al suo interno oltre 100 capolavori del padre dell’impressionismo, senza contare le opere di Berthe Morisot, Paul Gauguin, Édouard Manet, Edgar Degas e Pierre-Auguste Renoir.

📍Indicazioni | Orari: mar-dom 10:00-18:00, gio 10:00-21:00 | Biglietti: 14,50 €, intero; 10 €, ridotto

Musée des Arts et Métiers

Se visiti Parigi con i bambini, un museo che ti consiglio assolutamente è quello dedicato alle arti e i mestieri.

Fondato nel 1794 da Henri Grégoire, il museo ospita una delle più antiche collezioni di strumenti scientifici e invenzioni tecnologiche.

Al suo interno potrai esplorare sette sezioni tematiche: strumenti scientifici, materiali, costruzione, comunicazione, energia, meccanica e trasporti.

Potrai ammirare ad esempio il pendolo di Foucault, la calcolatrice di Pascal, il laboratorio di Lavoisier e una collezione di aerei e automobili d’epoca.

Il museo offre anche attività e laboratori per bambini e ragazzi, oltre a una pratica audioguida.

📍Indicazioni | Orari: mar-dom 10:00-18:00, ven 10:00-21:00 | Biglietti: 12 €, intero; 9 €, ridotto

Fondation Louis Vuitton

All’interno del parco Bois de Boulogne, questo edificio di Frank Gehry ospita mostre temporanee di altissimo livello e una collezione permanente con opere di Gerhard Richter, Pierre Huyghe e Bertrand Lavier.

Durante la visita, potrai esplorare le 11 gallerie distribuite su 3 livelli, oltre alla magnifica terrazza panoramica da cui potrai godere di una vista mozzafiato sulla città.

📍Indicazioni | Orari: gio 11:00-20:00, ven 11:00-21:00, sab-dom 10:00-20:00 | Biglietti: 16€ intero, 10€ ridotto, 5€ under 18

Invalides e Musée de l’Armée

Infine, un altro museo che ti consiglio è il Musée de l’Armée, uno dei più grandi musei di storia militare al mondo.

La galleria si trova all’interno del complesso “Hôtel des Invalides”, fondato su ordine di Luigi XIV nel 1670 per accogliere i soldati feriti e disabili che avevano servito nell’esercito francese.

All’interno ospita collezioni che coprono la storia militare francese dal Medioevo ai giorni nostri, con armature, armi, uniformi, dipinti e fotografie.

C’è anche una sezione dedicata a Napoleone Bonaparte, con i suoi oggetti personali oltre alla sua tomba situata sotto la cupola dorata.

Vuoi saperne di più? Leggi l’articolo sulla Tomba di Napoleone e il Musée de l’Armée

📍Indicazioni | Orari: 10:00 – 18:00, tutti i giorni | Biglietti: 15 €, intero; 12 €, ridotto

Parchi più belli di Parigi

Parchi che vale la pena vedere a Parigi

Qui trova informazioni sui parchi più belli e suggestivi della capitale francese.

Ecco la mappa e la lista dei parchi (clicca per la sezione di tuo interesse):

  1. Jardin des Plantes
  2. Parc de Belleville
  3. Jardin des Tuileries
  4. Parc de la Villette
  5. Bois de Boulogne
  6. Parc Monceau
  7. Parc des Buttes Chaumont
  8. Coulée Verte René-Dumont
  9. Parc André Citroën

Jardin des Plantes

Il Jardin des Plantes è un orto botanico fondato nel 1626 che si estende su circa 28 ettari e ospita oltre 20.000 specie vegetali, con sezioni tematiche come le serre tropicali, il giardino alpino, il roseto e l’orto botanico.

Il parco ospita anche la Ménagerie, uno degli zoo più antichi del mondo oltre ad un interessante Museo di Storia Naturale. Per questo consiglio la visita in particolare alle famiglie con bambini.

📍 Indicazioni | Orari: 7:30 – 20:00 (estivi), 8:00 – 17:30 (invernali), tutti i giorni | Metro: linea 5, 7 e 10 | Fermate: Gare d’Austerlitz, Jussieu

Parc de Belleville

Sulla collina di Belleville, sorge l’omonimo parco famoso in particolare per la sua vista su Parigi.

Il parco si estende per circa 4,5 ettari ed è frequentato per lo più dai locals. Specialmente durante la bella stagione.

Include un teatro all’aperto, tavoli da ping-pong e aree giochi per bambini, ideale per picnic, tramonti spettacolari con vista sulla città.

📍 Indicazioni | Orari: varia in base alla stagione, generalmente 8:00-17:30/21:30 | Metro: linea 2 e linea 11 | Fermate: Pyrénées, Couronnes, Belleville

Jardin des Tuileries

Uno dei parchi più famosi di Parigi è senza dubbio il Jardin des Tuileries situato a pochi passi dal Museo del Louvre .

Il parco è anche uno dei più antichi della città, venne infatti creato nel 1564 su ordine di Caterina de’ Medici e ridisegnato nel 1664 da André Le Nôtre in quello che poi divenne lo stile francese.

Ideale per rigenerarsi dopo una visita al Louvre. Jardin des Tuileries ospita anche il Museo dell’Orangerie, famoso per le Ninfee di Monet.

📍 Indicazioni | Orari: 7:00 – 21:00 (aprile-settembre), 7:30 – 19:30 (ottobre-marzo), tutti i giorni | Metro: linea 1 (Tuileries, Palais-Royal), linea 1, 8 e 12 (Concorde)

Parc de la Villette

Continuiamo con i parchi più belli da vedere a Parigi. Il prossimo è il Parc de la Villette, situato nel 19° arrondissement della capitale francese e famoso per la sua Cité des Sciences et de l’Industrie.

Passeggiando lungo i viali alberati e le sponde del Canale dell’Ourcq, potrai ammirare giardini tematici come il Jardin du Dragon e il Jardin des Bambous, oltre ovviamente a visitare il polo culturale della Cité des Sciences et de l’Industrie e la Cité de la Musique, che ospitano rispettivamente musei di scienze e musica (consigliato per le famiglie con bambini e adolescenti).

In estate, lungo il Canale dell’Ourcq vengono installate delle spiagge urbane in cui è possibile rilassarsi e bere qualcosa.

📍 Indicazioni | Orari: Aperto tutti i giorni, 6-1:00 | Metro: linea 5, linea 7 | Fermate: Porte de Pantin, Porte de la Villette

Bois de Boulogne

Il Bois de Boulogne invece è il secondo parco più grande di Parigi, e si trova nel 16° arrondissement, a circa 4-5 km dal centro.

Il parco è enorme, per darti una idea, la sua superficie è di 846 ettari, circa il doppio di Central Park (New York).

Al suo interno ospita laghi artificiali, cascate e grotte scenografiche. Altre attrazioni sono i vari giardini tematici come il Jardin d’Acclimatation, il Parc de Bagatelle.

Il Bois de Boulogne ospita inoltre la celebre Fondation Louis Vuitton e il campo da tennis del Roland Garros, oltre agli ippodromi di Auteuil e Longchamp. Facilmente raggiungibile in metro.

📍 Indicazioni | Orari: Aperto 24/7 | Metro: linea 1, 2 e 10 | Fermate: Porte Maillot, Porte Dauphine e Porte d’Auteuil

Parc Monceau

Nel 8° arrondissement, troviamo il Parc Monceau creato nel 1769 dal duca di Chartres, il padre di Luigi Filippo I.

Il parco al suo interno ospita una falsa piramide egizia, colonnati, corsi d’acqua e diverse sculture in marmo dedicate a scrittori e musicisti, tra i quali Guy de Maupassant, Frédéric Chopin e Charles Gounod.

Il parco ospita inoltre un platano orientale piantato nel 1814 e un acero montano di ben 30 metri, piantato nel 1853.

📍 Indicazioni | Orari: 7:00 – 21:00 (aprile-settembre), 7:30 – 19:30 (ottobre-marzo), tutti i giorni | Metro: linea 2 | Fermate: Monceau

Parc des Buttes Chaumont

Questo parco ti lascerà a bocca aperta per il suo paesaggio montuoso, in realtà creato artificialmente su una ex cava di gesso.

Il parco ospita pittoresche cascate e il un lago con al centro l’Île de la Belvédère, su cui svetta il celebre Tempio di Sibilla, una struttura ispirata a quelle dell’antica Roma.

Il parco, inaugurato nel 1867, è un esempio perfetto dell’abilità del barone Haussmann e dell’ingegnere Alphand nel trasformare una zona degradata in un posto incantevole.

Se vuoi visitare un parco particolarmente scenografico, ti consiglio assolutamente la visita.

📍 Indicazioni | Orari: 7:00 – 21:00 (aprile-settembre), 7:30 – 19:30 (ottobre-marzo), tutti i giorni | Metro: linea 7B) | Fermate: Buttes Chaumont, Botzaris

Coulée Verte René-Dumont

E adesso parliamo di un parco dalle caratteristiche uniche.

La Coulée Verte René-Dumont, conosciuta anche come Promenade Plantée, è un parco lineare sopraelevato (quindi rialzato!) situato nel 12° arrondissement di Parigi.

Il parco si snoda in un percorso di 4,7 km su quella che una volta era la linea ferroviaria della Vincennes, che collegava la Gare de la Bastille a Varenne-Saint-Maur.

È famoso per essere stato il primo al mondo a trasformare una vecchia linea ferroviaria in un parco pubblico, ispirando poi progetti simili come la High Line di New York.

Lungo il percorso potrai godere di scorci pittoreschi e instagrammabili sulla città. Consigliatissimo!

📍 Indicazioni | Orari: 8:00 – 17:30 (inverno), 8:00 – 21:30 (estate), tutti i giorni | Metro: linea 1, 5, 8 | Fermate: Bastille, Gare de Lyon, Daumesnil

Parc André Citroën

Infine, un altro parco da vedere a Parigi è il Parc André Citroën, situato nel 15° arrondissement di Parigi.

Inaugurato nel 1992, il parco occupa il sito di un’ex fabbrica automobilistica Citroën e si estende su una superficie di circa 14 ettari. Ospita giardini tematici, serre monumentali e un grande prato centrale. Una delle attrazioni principali è la mongolfiera Ballon Generali, su cui puoi salire e arrivare a un’altezza di circa 150 metri, con ovviamente una vista invidiabile sulla città.

📍 Indicazioni | Orari: 7:00-20:30 lun-ven, 8:00-20:30 sab-dom | Metro: linea 8 e 10 | Fermate: Balard, Javel-André Citroën

Viali e piazze famose

Tra le cose da vedere a Parigi le vie e piazze più belle

Vuoi visitare le vie più suggestive e pittoresche? Le piazze più eleganti e significative?

In questa sezione trovi una lista completa di quelle che secondo me vanno assolutamente visitate.

Ecco la mappa completa insieme alla lista con i vari link cliccabili:

  1. Place des Vosges
  2. Place de la Concorde
  3. Place de Vendôme
  4. Place de la Bastille
  5. Place du Tertre
  6. Place de l’Opéra
  7. Place Dauphine
  8. Rue de la Huchette
  9. Rue Mouffetard
  10. Rue de Rivoli
  11. Rue Crémieux
  12. Avenue Montaigne
  13. Rue des Rosiers
  14. Boulevard Saint-Germain
  15. Avenue de Camoëns

Place des Vosges

Iniziamo con Place des Vosges, che è la piazza più antica di Parigi.

Venne edificata all’inizio del XVII secolo per volere di Enrico IV ed è un perfetto esempio di architettura simmetrica, con 36 edifici identici che si affacciano sui suoi quattro lati.

I portici al piano terra ospitano gallerie d’arte, negozi di antiquariato e caffè, mentre al centro si trova un giardino pubblico.

La piazza è particolarmente famosa perché qui hanno soggiornato personaggi come il Cardinale Richelieu e lo scrittore Victor Hugo, la cui casa al numero 6 è oggi un museo a lui dedicato.

📍 Indicazioni | Metro: linea 1, 5, 8 | Fermate: Bastille, Saint-Paul, Chemin Vert

Place de la Concorde

La seconda piazza di cui voglio parlarti è la Place de la Concorde. La piazza è enorme, non a caso è la più grande di Parigi, e si trova tra gli Champs-Élysées e il Jardin des Tuileries.

Durante la Rivoluzione Francese, divenne tristemente famosa per le esecuzioni pubbliche; qui infatti vennero ghigliottinati Luigi XVI e Maria Antonietta.

Al centro svetta l’imponente Obelisco di Luxor, un antico monumento egizio alto 23 metri, donato alla Francia nel 1829.

La piazza è inoltre impreziosita da due maestose fontane, la Fontaine des Mers e la Fontaine des Fleuves, e da otto statue che rappresentano le principali città francesi.

📍 Indicazioni | Metro: linea 1, 8 e 12 | Fermate: Concorde

Place de Vendôme

Altra piazza da vedere assolutamente a Parigi è Place de Vendôme, situata in pieno centro, all’interno del 1° arrondissement è considerata una delle piazze più belle ed eleganti della capitale francese.

Al centro svetta la Colonna Vendôme, eretta da Napoleone per commemorare la vittoria nella battaglia di Austerlitz, realizzata con il bronzo dei cannoni nemici.

Gli eleganti edifici che circondano la piazza, un tempo residenze nobiliari, oggi ospitano prestigiose gioiellerie come Cartier, Boucheron e Van Cleef & Arpels, oltre al leggendario Hôtel Ritz Paris.

📍 Indicazioni | Metro: linea 1, 3, 7 e 8 | Fermate: Tuileries, Opéra

Place de la Bastille

Place de la Bastille, invece, è una piazza particolarmente simbolica per i parigini e in francesi in generale.

Motivo? Qui sorgeva l’omonima fortezza (La Bastiglia), assaltata il 14 luglio 1789 durante la Rivoluzione Francese, evento che segnò l’inizio della caduta della monarchia.

Oggi al centro della piazza svetta la Colonna di Luglio, alta 52 metri ed eretta in memoria delle vittime del luglio 1830.

La piazza ospita anche l’imponente Opéra Bastille, inaugurata nel 1989 in occasione del bicentenario della Rivoluzione. Ancora oggi questa piazza è il principale luogo di ritrovo per manifestazioni politiche.

📍 Indicazioni | Metro: linea 1, 5 e 8 | Fermate: Bastille

Place du Tertre

La Place du Tertre, iconica piazza del quartiere di Montmartre, è famosa per la sua atmosfera artistica e bohemienne.

Il motivo? Dopo l’annessione di Montmartre a Parigi, durante e dopo la Belle Époque, la zona divenne un ritrovo per artisti come Picasso, Modigliani, Van Gogh e Utrillo.

Ancora oggi Place du Tertre mantiene viva questa tradizione artistica, ed è celebre per gli artisti che vi si esibiscono e creano ritratti e caricature.

Tra i punti di interesse, il ristorante La Mère Catherine, che si dice sia stato il primo bistrot di Parigi, e la maestosa Basilica del Sacro Cuore.

📍 Indicazioni | Metro: linea 2, 12 | Fermate: Abbesses, Anvers

Place de l’Opéra

Place de l’Opéra è un elegante piazza famosa per ospita il maestoso Palais Garnier, il teatro dell’opera voluto da Napoleone III e realizzato dall’architetto Charles Garnier tra il 1860 e il 1875.

Place de l’Opéra è anche un importante crocevia, dove convergono grandi arterie come l’Avenue de l’Opéra, il Boulevard des Capucines e il Boulevard des Italiens.

📍 Indicazioni | Orari: 24 ore su 24, tutti i giorni | Metro: linea 3, 7 e 8 | Fermate: Opéra

Place Dauphine

Place Dauphine è una piccola piazza triangolare situata sulla punta occidentale dell’Île de la Cité, ed è la seconda piazza reale più antica della città dopo Place des Vosges.

Gli edifici uniformi in mattoni rossi e pietra bianca che la circondano, originariamente alti solo tre piani, ospitavano botteghe al piano terra e residenze ai piani superiori.

Nel corso dei secoli, la maggior parte delle case è stata modificata o ricostruita, ad eccezione delle due case angolari che si affacciano sul Pont Neuf.

Da uno degli angoli della piazza è possibile accedere al Pont Neuf, il ponte più antico della città.

📍 Indicazioni | Metro: linea 4 e 7 | Fermate: Pont Neuf, Cité

Rue de la Huchette

E adesso iniziamo a parlare delle strade più iconiche.

La prima, Rue de la Huchette, è una delle strade più antiche e caratteristiche della Rive Gauche di Parigi e del Quartiere Latino.

Questa stradina, quasi completamente pedonale, oggi è una delle più animate della città, con una grande concentrazione di ristoranti, bar e pub. Non a caso, è famosa per la vita notturna e per l’atmosfera studentesca.

Proprio qui si trovano locali storici come Caveau de la Huchette, il tempio sacro del jazz parigino.

📍 Indicazioni | Metro: linea 4 | Fermate: Saint-Michel Notre-Dame, Cluny-La Sorbonne

Rue Mouffetard

Anche Rue de Mouffetard si trova nel Quartiere Latino.

La Mouffe” come la chiamano affettuosamente i parigini, è una pittoresca viuzza lastricata che si snoda per circa 650 metri dalla Place de la Contrescarpe fino a Square Saint-Médard.

La via ospita numerosi negozi di alimentari, bistrot, caffè, librerie e negozi di fumetti. Il tratto inferiore della strada è chiuso al traffico e ogni mattina, dal martedì alla domenica, ospita un celebre mercato all’aperto.

📍 Indicazioni | Metro: linea 7 | Fermate: Censier-Daubenton, Place Monge

Rue de Rivoli

Un’altra via iconica è Rue de Rivoli, che si estende per circa 3 km e collega il Louvre a Place de la Bastille (il tratto finale diventa Rue Saint-Antoine).

Fu costruita per volere di Napoleone Bonaparte all’inizio del XIX secolo e prese il nome dalla sua vittoria nella battaglia di Rivoli contro gli austriaci nel 1797.

Oggi, Rue de Rivoli è famosa per i suoi eleganti edifici neoclassici progettati dagli architetti Percier e Fontaine.

Il viale, una delle principali arterie commerciali della città, ospita numerosi negozi di lusso, gallerie d’arte, caffè e ristoranti. Lungo il suo percorso si incontrano importanti monumenti come il Louvre, il Jardin des Tuileries, il Palais Royal e l’Hôtel de Ville.

📍 Indicazioni | Metro: linea 1, 4, 7, 8, 14 | Fermate: Concorde, Tuileries, Palais-Royal, Louvre-Rivoli, Châtelet, Hôtel de Ville, Pyramides

Rue Crémieux

Rue Crémieux, un po’ meno conosciuta rispetto alle altre, è una pittoresca via pedonale situata nel 12° arrondissement a pochi passi dalla Gare de Lyon.

Si tratta di una stradina di soli 144 metri, fiancheggiata da 35 graziose case a schiera dipinte in vivaci colori pastello, dal rosa al verde pistacchio.

La stradina è famosa proprio grazie a queste casette, che la rendono uno degli angoli più “fotogenici” di Parigi. Se passi da questa zona, consiglio assolutamente di fare un salto perché è lo sfondo perfetto per una foto.

📍 Indicazioni | Metro: linea 1, 5 e 14 | Fermate: Gare de Lyon, Quai de la Rapée

Avenue Montaigne

Avenue Montaigne invece è una delle strade più esclusive, famose ed eleganti della capitale francese.

Insieme agli Champs-Élysées e all’Avenue George V, forma infatti il cosiddetto “Triangolo d’Oro” dello shopping. In poche parole, l’area più esclusiva e cara della città.

Avenue Montaigne ospita numerose boutique di lusso come Dior, Chanel, Louis Vuitton, Valentino, Prada e Gucci.

Al numero 30 si trova la storica sede di Dior, fondata da Christian Dior in persona nel 1946.

Altri punti di interesse sono il Théâtre des Champs-Élysées, inaugurato nel 1913, e il prestigioso hotel Plaza Athénée.

📍 Indicazioni | Metro: linea 1, 9, 13 | Fermate: Franklin D. Roosevelt, Alma-Marceau

Rue des Rosiers

Rue des Rosiers è una pittoresca strada pedonale situata nella parte ebraica del quartiere Le Marais.

Oggi è il fulcro della vivace comunità ebraica parigina e lungo i suoi 300 metri è costellata di negozi tradizionali kosher, librerie, caffè e i famosi ristoranti orientali come L’As du Fallafel.

È imperdibile una sosta al Loir dans la Théière per un tè e una fetta di torta in un ambiente bohémien.

📍 Indicazioni | Metro: linea 1, 4 e 7 | Fermate: Saint-Paul, Hôtel de Ville, Pont Marie

Boulevard Saint-Germain

Il Boulevard Saint-Germain, costruito nel 1855 come parte dei grandi lavori di ristrutturazione del Barone Haussmann, è una delle vie più eleganti del quartiere Saint-Germain, e si estende per più di 3 km dal Pont de Sully al Pont de la Concorde.

Il prestigioso boulevard è caratterizzato dai tipici edifici parigini in stile neoclassico ed è famoso per ospitare gli storici caffè letterari di Parigi come Les Deux Magots e Café de Flore, frequentati in passato da Ernest Hemingway, Simone de Beauvoir, Jean-Paul Sartre e James Joyce.

Altri punti di interesse lungo la via sono: l’Église Saint-Germain-des-Prés, il Museo Cluny e l’Institut du Monde Arabe.

📍 Indicazioni | Metro: linea 4, 10 | Fermate: Saint-Germain-des-Prés, Mabillon, Odéon

Avenue de Camoëns

L’Avenue de Camoëns, si trova nel 16° arrondissement di Parigi, ed è una stradina di appena 115 metri, famosa per la sua spettacolare vista sulla Tour Eiffel (avrai sicuramente vista in qualche foto perché è famosissima!).

📍 Indicazioni | Metro: linea 6, 9 | Fermate: Trocadéro

Mercati e mercatini di Parigi

Mercatini da non perdere a Parigi

Infine parliamo dei mercati e dei mercatini delle pulci più celebri e interessanti della capitale francese.

Ecco la mappa dei mercati e relativa lista con link cliccabili:

  1. Marché des Enfants Rouges
  2. Marché aux Puces de St-Ouen
  3. Marché Bastille
  4. Marché Mouffetard

Marché des Enfants Rouges

Iniziamo con il Marché des Enfants Rouges, fondato nel 1615 sotto il regno di Luigi XIII, che è celebre per essere il mercato coperto più antico di Parigi.

Si trova nel quartiere Le Marais e prende il nome da un orfanotrofio vicino dove i bambini erano vestiti con uniformi rosse, simbolo della carità cristiana.

Se vuoi provare cibi da ogni parte del mondo è il posto giusto in cui andare. Qui infatti si respira un’atmosfera multiculturale, con stands e ristoranti che vendono piatti da ogni angolo del globo. Trovi cibo indiano, cucina marocchina, libanese, giapponese e italiana, giusto per citarne alcune.

Quali ristoranti ti consiglio? Quelli che ho apprezzato particolarmente sono:

  • Chez Taeko: i bento sono favolosi! Il servizio è abbastanza veloce e i prezzi buoni per la media parigina (indicazioni).
  • Le Traiteur Marocain: un ristorante marocchino in cui ho mangiato un ottimo couscous e il tè alla menta. Anche in questo caso i prezzi erano più che accettabili. Se sei un amante della cucina orientale/nord africana te lo consiglio assolutamente (indicazioni).

📍 Indicazioni | Orari: 8:30 – 20:30, martedì-sabato; 8:30 – 17:00, domenica | Metro: linea 3, 8 | Fermate: Filles du Calvaire, Temple

Marché aux Puces de St-Ouen

Il Marché aux Puces de St-Ouen, situato ai margini settentrionali di Parigi, è il più grande mercato delle pulci del mondo.

Se sei un amante del vintage e hai voglia di passare qualche ora divertente, questo è il posto giusto.

Il mercato è aperto sabato, domenica e lunedì, e ospita oltre 2500 tra bancarelle e negozi che vendono praticamente di tutto.

Mobili, capi usati ma di qualità, vinili e dischi, libri, giocattoli vintage, e una lista lunghissima di altre cianfrusaglie.

Se hai un po’ di pazienza e un buon occhio è possibile concludere ottimi affari.

📍 Indicazioni | Orari: 10 – 18, sabato e domenica; 11-17, lunedì | Metro: linea 4 e 13 | Fermate: Porte de Clignancourt, Garibaldi

Marché Bastille

Un altro mercato che vale la pena visitare è il Marché Bastille, situato lungo il Boulevard Richard Lenoir, poco a nord della piazza omonima.

Si tratta di un mercato all’aperto dedicato principalmente al cibo, ma non mancano bancarelle che propongono altre tipologie di prodotti come accessori, oggettistica e abbigliamento.

Il mercato si svolge ogni giovedì e domenica, e vale la pena visitarlo perché è uno dei più belli e caratteristici della città, ed è molto frequentato anche dai parigini.

A livello di cibo, oltre ai prodotti freschi ci sono anche stand dedicati al fast food e al cibo etnico. Puoi trovare falafel, degustazioni di formaggi e persino ostriche.

📍 Indicazioni | Orari: 7 – 13:30, giovedì; 7 – 14:30, domenica | Metro: linea 1, 5 e 8 | Fermate: Bastille, Chemin Vert

Marché Mouffetard

Il Marché Mouffetard, che ho già citato parlando della omonima via che lo ospita, si trova nel Quartiere Latino di Parigi.

Il mercato è uno dei mercati più antichi e pittoreschi della città, si pensa che le sue origini risalgano addirittura all’epoca romana.

Anche questo è un mercato in cui si trovano principalmente cibi freschi o pronti. Ma il motivo principale per cui consiglio di andarci è che il mercato, come ti dicevo, si trova in una delle vie più pittoresche e animate della città.

📍 Indicazioni | Orari: 8 – 13, martedì-domenica | Metro: linea 7 | Fermate: Censier-Daubenton

ASPETTA! HO UN ULTIMO CONSIGLIO PER TE

Hey ciao! Prima di andare…

Lo sapevi che a Parigi puoi partecipare a dei free tour super interessanti?

Si tratta di un modo economico per conoscere storia, fatti e curiosità su questa meravigliosa capitale europea.

Ho messo insieme una lista dei migliori free tour (che puoi prenotare gratuitamente) con relativi links di prenotazione.

Importante: i posti sono sempre limitati perché essendo la prenotazione gratuita, c’è molta richiesta.

Free tour del centro, lungo la Senna (in italiano)

La visita guidata si svolge nel centro di Parigi, e ti porterà alla scoperta delle più importanti attrazioni che si affacciano lungo la Senna e della storia della capitale francese.

È il modo ideale per avere una panoramica della città e della sua storia. Clicca qui per prenotare questo questo free tour


Free tour di Montmartre (in italiano)

Questa visita guidata in italiano si svolge nel pittoresco quartiere (o per meglio dire villaggio) di Montmartre.

La durata è di circa 2 ore in cui scoprirai la astoria del quartiere, i vari personaggi importanti che vi hanno vissuto e perché (come ad esempio Van Gogh) e tanto altro. Clicca qui per prenotare il free tour


Free tour dei misteri e delle leggende di Parigi (in inglese)

Sei un amante del brivido e delle storie “macabre”?

Ecco il free tour che fa per te. Ti porterà alla scoperta della Parigi occulta e misteriosa. Con storie raccapriccianti realmente accadute nella capitale francese.

Ad esempio hai mai sentito parlare del barbiere e del fornaio di Rue Chanoinesse e di come facevano “scomparire” i clienti? Clicca qui per prenotare questo free tour

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *