Cosa vedere a Parigi in 2 giorni
 | 

Cosa Vedere a Parigi in 2 Giorni? Itinerario Perfetto 2024

Vuoi sapere cosa vedere a Parigi in 2 giorni o un weekend?

In questo articolo (scritto dopo aver visitato Parigi molte volte, sia per svago che per lavoro) trovi una guida completa alla visita della città.

In particolare scoprirai:

  • Cosa vedere a Parigi in 2 giorni.
  • Come muoversi a Parigi in 48 ore
  • Come risparmiare e tanto altro.

Buona lettura e bon voyage!

Prima di iniziare…

LINK UTILI PER IL TUO VIAGGIO A PARIGI

  • Paris Museum Pass: il pass turistico per accedere GRATIS alla quasi totalità delle attrazioni di Parigi (con un risparmio medio del 40-60% sul totale)

Biglietti per le attrazioni più popolari

Migliori visite guidate e free tour in italiano

Dove alloggiare a Parigi

Cosa vedere a Parigi in 2 giorni

Giorno 1: Champs Elysées, Eiffel

Il primo giorno di questo itinerario di 2 giorni a Parigi ci porterà alla scoperta delle attrazioni principali della città. In particolare vederemo:

  • a) Arc de Triomphe
  • b) Champs Elysées
  • c) Galerie Lafayette
  • d) Opéra Garnier
  • e) Museo del Louvre
  • f) Les Caves du Louvre
  • g) Torre Eiffel

Ecco una mappa completa del nostro primo itinerario:

Alloggiare a Parigi in questa zona si o no?

Non hai ancora prenotato un alloggio? In questa sezione ti spiego se la zona degli Champs Elysees e quella della Tour Eiffel sono ottime zone in cui alloggiare o meno.

Champs Elysees: si tratta del quartiere più esclusivo di Parigi. Caratterizzato da diverse vie dello shopping (in particolare dal “triangolo d’oro”). Negozi super esclusivi, musei dedicati alla moda e hotel di fama mondiale. Per tutti questi motivi è la zona più cara di Parigi, con hotel che costano tranquillamente 500-1000€ a notte. Consiglio questa zona solo a chi ha il budget e può permettersi di spendere tanto per avere il meglio.

Tour Eiffel e dintorni: si tratta del quartiere migliori per chi vuole assolutamente alloggiare con vista sulla torre. Il quartiere è ricco di negozi in cui fare shopping e ottimi ristoranti. Purtroppo non è un quartiere centrale (ebbene si, la Torre non è proprio in centro). Tuttavia è ben collegato con il resto della città.

Arc de Triomphe

Il nostro itinerario di 2 giorni a Parigi inizia con la visita di uno dei monumenti più iconici e rappresentativi di Parigi. L’Arc de Triomphe, un monumento di ben 50 metri fatto costruire da Napoleone Bonaparte, per celebrare la vittoria nella battaglia di Austerlitz.

Arc de Triomphe, da vedere a Parigi in 2 giorni

Cosa vedere nell’Arc de Triomphe?

L‘Arco di Trionfo è uno dei simboli più importanti di Parigi. Tant’è che ogni anno il 14 luglio, nei pressi dell’arco e degli Champs Elysées si svolge la parata militare più importante della Francia.

Cosa vedere durante la visita?

Alla base del monumento troviamo il monumento conosciuto come “la tomba del Milite Ignoto“. Un’opera dedicata a tutti coloro che morirono in battaglia e che non furono mai identificati.

Le pareti interne dell’arco portano i nomi di 660 generali francesi.

All’interno troviamo anche un piccolo museo, dedicato alla storia dell’arco.

Infine ti consiglio assolutamente di salire sulla terrazza panoramica dell’Arc de Triomphe (inclusa nel biglietto), potrai ammirare uno dei panorami più belli di tutta Parigi, con una vista che si estende per tutti gli Champs Elysées e arriva fino alla Tour Eiffel.

Importante: durante la mia prima visita all’Arc de Triomphe ho avuto un po’ di difficoltà a trovare l’entrata. Questo perché non è situata a piedi dell’arco ma bensì sotto terra. Cosa fare? Non attraverare la rotatoria per raggiungere il monumento. Usa il sottopassaggio pedonale che collega Avenue des Champs-Élysées e Avenue de la Grande-Armée.

  • Biglietti: il biglietto per l’ingresso e l’accesso alla terrazza panoramica costa 16€. Online trovi la versione salta la fila. Ed è acquistabile su questo sito qui.
  • Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 22:30.
  • Dove si trova: Pl. Charles de Gaulle. Posizione su Maps

Champs Elysées

Champs Elysées, In un itinerario per 2 giorni a Parigi

Cosa vedere a Parigi in 2 giorni?

Dopo aver visitato l’Arco di Trionfo, cammineremo lungo il viale più famoso di Parigi, gli Champs Elysées.

Gli Champs-Elysées sono uno dei viali più belli del mondo e sono considerati l’arteria principale di Parigi. È lungo quasi due chilometri e parte dall’Arco di Trionfo fino ad arrivare a Place de la Concorde.

Cosa vedere lungo gli Champs Elysées?

Sugli Champs Elysées troverai molti negozi di marchi di lusso, oltre a famosi caffè e teatri.

Alcuni degli edifici più famosi del viale sono il Grand Palais, sede di numerose mostre, e il Petit Palais, che ospita un museo d’arte.

Alla fine del viale si trova Place de la La Concorde, la piazza più grande di Parigi e una delle più famose al mondo.

Consiglio: ogni volta che visito gli Champs-Èlysées non posso non fare un salto alla pasticceria Ladurée, la sua sede storica si affaccia proprio su questo grande viale. Ottima anche per una colazione (prova la parisienne a circa 20€). Ovviamente prova i macaron che sono la specialità di Ladurée.

Galerie Lafayette

Vista dalla Galerie Lafayette

La nostra prossima tappa è la famosa Galerie Lafayette, uno dei grandi magazzini del lusso più famosi di Parigi.

La Galerie Lafayette si trova sul Boulevard Haussmann nel nono arrondissement. Potrai raggiungerlo prendendo la metro 7 o 9 fino alla fermata Lafayette.

Perché andarci? si tratta di un negozio storico, aperto nel 1893 da Théophile Bader e Alphonse Kahn e a suo tempo fu il più grande magazzino del lusso in Europa.

Cosa vedere a Galeries Lafayette?

Intanto la bellissima cupola bizantina del 1912, che illumina tutto l’atrio in maniera a dir poco spettacolare.

Poi ovviamente i vari reparti del lusso, che includono abbigliamento, scarpe, accessori, make-up e tanto altro.

Se vuoi comprare qualcosa di economico ti consiglio di andare al 6° piano, dove trovi tanti negozi di souvenir a prezzi abbordabili.

Infine se ami il cibo non puoi non fare un salto all’area Gourmet, in cui potrai assaggiare e acquistare prodotti alimentari di alta qualità provenienti da tutta la Francia e non solo.

  • Biglietti: ingresso libero.
  • Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 20:30. La domenica dalle 11:00 alle 20:00.
  • Dove si trova: 40 Bd Haussmann. Posizione su Maps

Opéra Garnier

Opéra Garnier, Parigi in 2 giorni

Cosa vedere a Parigi in due giorni?

A 2 passi dalla Galeries Lafayette troviamo l’Opéra Garnier, il teatro dell’opera più importante di Parigi.

L’Opéra Garnier fu costruito alla fine del XIX secolo dall’architetto Charles Garnier. È un capolavoro assoluto dell’architettura Beaux-Arts ed è considerato uno dei più bei teatri d’opera del mondo.

Cosa vedere all’interno dell’Opera Garnier?

Prima di tutto, ti consiglio di ammirare il magnifico esterno dell’edificio con la sua grande scalinata e l’imponente facciata neobarocca.

Poi, devi assolutamente vedere il Grand Foyer, una delle sale più belle e sfarzose di Parigi, vestibolo in cui gli spettatori erano soliti passeggiare e ammirare i magnifici affreschi e decorazioni, tra uno spettacolo e l’altro.

Molto bella è anche la sala del teatro, con appena 2000 posti a sedere, e un bellissimo il soffitto dipinto da Chagall.

  • Biglietti: i biglietti costano 15€, anche in questo caso se acquistati online hai il servizio salta la fila. Qui trovi i biglietti online.
  • Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 17:00.
  • Ubicazione: Place de l’Opéra. Posizione su Maps

Partecipa ad una crociera sulla Senna

Vuoi scoprire la città da un punto di vista diverso in questi 2 giorni a Parigi?

Il mio consiglio è quello di prendere parte a una crociera sulla Senna. Si tratta di un giro in barca (sia al coperto che all’aperto) con audioguida in italiano, che ti permetterà di ammirare la città da un prospettiva totalmente nuova, e di scoprire moltissime curiosità sulla principali attrazioni che si affacciano sul fiume.

La crociera che ti consiglio io questa pochissimo (circa 15€) e dura poco più di 1 ora.

👉 Puoi prenotarla online cliccando qui

Museo Louvre

Museo Louvre, tra le cose da vedere a Parigi in 2 giorni

Cosa vedere a Parigi in 2 giorni?

La nostra prossima tappa si trova a circa 10 minuti dal palazzo Garnier, ed è il Museo del Louvre. Per raggiungerlo ti consiglio di prendere la metropolitana linea 7 dalla stazione Opéra per poi scendere alla fermata Palais Royal.

Il Louvre è considerato uno dei musei più importanti al mondo. E attualmente, con oltre 10 milioni di visitatori l’anno, è anche il più visitato in assoluto al mondo.

Il museo nasce nel 1793, poco dopo la rivoluzione francese, ed è ospitato nell’antica sede della monarchia (poi trasferita a Versailles nel 1682).

Cosa vedere nel Musée du Louvre?

Senza dubbio il quadro più famoso del mondo: la Gioconda di Leonardo da Vinci. Ma anche altri dipinti di grandi maestri come la Venere di Milo, la Libertà che guida il popolo o la Zattera della Medusa

E poi ci sono anche tante sculture, come la Nike di Samotracia o la Venere di Arles, oltre a un’importante collezione di antichità egizie

Potresti tranquillamente trascorrere un’intera giornata ammirando tutte le opere d’arte esposte. Ma se hai solo due giorni a disposizione a Parigi, ti consiglio di non trascorrere più di 2 o 3 ore al Louvre.

Pensarlo di visitarlo tutto in un giorno è praticamente impossibile. Il museo possiede centinaia di migliaia di opere, e ne espone a rotazione circa 40.000 per volta.

Tips: Il mio consiglio è quello di decidere in anticipo quale tipologia di opere sei più interessata/o (sculture, dipinti ecc..) e poi decidere quali opere importanti vedere assolutamente. Se visiti il Louvre con un piano ti sarà facile goderti al meglio la visita. In caso contrario, viste le dimensioni del museo, la visita sarà confusionaria.

  • Biglietti: i biglietti costano in totale 25€ (22 + 3€ di servizio) e puoi acquistarli direttamente online, cosa che ti permette di avere il servizio salta la fila (e risparmiare almeno 1 ora di attesa). Puoi acquistare i biglietti online cliccando qui.
  • Orari: tutti i giorni tranne il martedì. Il venerdì dalle 9:00 alle 21:45. Il resto della settimana dalle 9:00 alle 18:00.
  • Dove si trova: Rue de Rivoli. Posizione su Maps

Degustazione a Les Caves du Louvre

Degustazione a Les Caves du Louvre

Anche tu ami bere un buon bicchiere di vino?

A pochi passi dal Louvre troviamo una cantina/museo in cui è possibile conoscere a fondo la storia del vino francese. La Francia infatti è considerata la prima produttrice mondiale di vino per qualità dei prodotti e dei metodi di produzione.

Vuoi saperne di più? Ti consiglio assolutamente la visita di questo museo/cantina.

Cosa vedere durante la visita al Museo Les Caves du Louvre?

La cantina/museo è suddivisa in 6 sale tematiche, che sono:

  • La stanza delle origini: in cui capirai quali sono i terreni migliori, in cui i viticoltori francesi si concentrano per la creazione di prodotti di altissima qualità.
  • La stanza degli aromi: una stanza incentrata sugli aromi sprigionati dal vino. Ti aiuterà a distinguere i vari aromi che il vino rilascia.
  • Il laboratorio: in cui vedrai le differenze di sapore tra i vari tipi di vino possono avere (secco, liquoroso ect..)
  • La stanza dei suoni: per conoscere i suoni emessi dalle diverse tipologie di bottiglie quando vengono stappate.
  • La stanza delle etichette: in questa stanza conoscerai la parte visiva del vino. L’etichetta, il colore del vino, della bottiglia e tanto altro.
  • La sala degustazioni: infine, la parte migliore, potrai infatti degustare 3 o più tipologie di ottimo vino francese. Incluso nel biglietto c’è una bottiglia di vino in regalo.

Detto ciò, adesso scopriamo quali sono tutte le info utili per la visita:

Powered by GetYourGuide

Torre Eiffel

Torre Eiffel

Cosa vedere a Parigi in 2 giorni?

Infine per concludere in bellezza questo primo giorno a Parigi, ti consiglio di visitare la Tour Eiffel. Per raggiungerla prendi il bus 72 dalla stazione Louvre-Rivoli, fino alla fermata più visita alla torre (che dovrebbe essere Le Notre).

La Torre Eiffel è insieme all’arco di trionfo l’attrazione più simbolica di Parigi.

La torre è alta 324 metri e fu costruita nel 1889 da Gustave Eiffel come monumento temporaneo per l’Esposizione Universale. Più volte nel corso della storia si pensò di smantellarla.

Durante la seconda guerra mondiale venne usata come torre radio per intercettare i tedeschi, e si rivelò fondamentale per le sorti del conflitto.

Oggi è diventato un monumento nazionale, vera e propria icona rappresentativa della città. Quando si pensa a Parigi, la prima cosa che viene in mente è proprio la torre, tanto odiata dai parigini.

Cosa fare nella Tour Eiffel?

La torre ha tre piani: il primo a 57 metri, il secondo a 115 metri e il terzo a 276 metri da cui si può avere una vista notevole su Parigi. Anche se a mio modesto parere, non è la vista più bella della città.

Puoi o salire sulla Tour Eiffel oppure se vuoi risparmiare, ma vuoi comunque avere una vista spettacolare sulla torre, puoi dirigerti verso il Trocadero, che si trova proprio di fronte e ti permette di avere la vista migliore in assoluto sulla torre. Tra l’altro l’accesso è completamente gratuito.

  • Biglietti: i biglietti costano da 14,20€ a 35,30€. In base all’utilizzo o meno dell’ascensore e se vuoi o meno raggiungere il terzo piano.
  • Orari: tutti i giorni dalle 9:30 alle 22:45.
  • Ubicazione: Champ de Mars, 5 Av. Anatole France. Posizione su Maps

Visita guidata con biglietto e accesso prioritario: preferisci visitare la torre con una guida esperta che ti racconta storia, fatti e curiosità sull’attrazione più celebre di Parigi? Qui puoi prenotare la visita guidata. Questa include anche il biglietto e l’accesso senza fare la fila (che è spesso lunghissima).

Giorno 2: Ile de la Citè, St. Germain e Quartiere Latino

Sei pronta/o per il secondo giorno a Parigi? Oggi ci dedicheremo alla visita di 3 dei quartieri più belli di Parigi. Lo storico Île de la Cité, St. Germain e il quartiere Latino. Con a fine giornata una visita a Les Marais per un pò di vita notturna.

Ecco cosa vedere oggi (trovi anche una mappa):

  • a) Cattedrale di Notre Dame
  • b) Sainte Chapelle
  • c) Shakespeare and company
  • d) Panthéon di Parigi
  • e) Jardin du Luxembourg
  • f) Musée d’Orsay
  • g) Hotel des Invalides
  • h) Le Marais

Alloggiare a Parigi in questa zona si o no?

Non hai ancora prenotato un alloggio? In questa sezione ti spiego se il Quartiere Saint-Germain e il Quartiere Latino sono consigliabili come zone in cui dormire a Parigi.

Quartiere Saint-Germain: si tratta di uno dei migliori quartieri del centro. Ti permette di raggiungere a piedi la maggior parte delle attrazioni, ospita di per se molti importanti punti di interesse, ed è il quartiere del Jardin du Luxembourg, un o dei parchi più importanti di Parigi. Consiglio questo quartiere alle coppie, alle famiglie e a chi vuole muoversi molto a piedi.

Quartiere Latino: si tratta di un quartiere super centrale (si trova proprio davanti Ile de la Cité) e allo stesso tempo “economico”. Offre il miglior rapporto qualità prezzo per quanto riguarda i quartieri del centro. Consigliatissimo!

Cattedrale di Notre Dame

Cosa vedere a Parigi in 48 ore?

Iniziamo il nostro secondo giorno di questo itinerario per Parigi con la visita del quartiere Île de la Cité, una delle due isole situate sulla Senna.

Si tratta del quartiere più antico di Parigi, le prime tracce della presenza di civiltà in quest’area risalgono al I secolo d.C., da allora è sempre stata in qualche modo il centro di Parigi.

Cattedrale di Notre Dame, Itinerario 2 giorni a Parigi

Proprio in quest’Isola troviamo alcune delle attrazioni più importanti della città. La nostra prima tappa è la Cattedrale di Notre Dame una delle più belle cattedrali gotiche d’Europa.

La costruzione di Notre Dame de Paris iniziò nel 1163 sotto la direzione di Maurice de Sully, vescovo di Parigi. I lavori furono completati solo 2 secoli più tardi.

Cosa vedere nella Cattedrale di Notre Dame?

Purtroppo al momento gli interni non sono visitabili a causa di un incendio che nel 2019 ha causato ingenti danni alla chiesa. Al momento è in fase di ristrutturazione, cosa che si protrarrà molto probabilmente fino al 2024 o oltre.

Il mio consiglio è quello di scattare qualche foto ricordo da fuori. O se lo desideri, puoi visitare il sito archeologico situato nei sotterranei di Notre-Dame.

Sainte Chapelle

Sainte Chapelle, Parigi

Sei delusa/o per Notre-Dame? Niente paura. La Sainte-Chapelle con le sue vetrate tra le più belle e preziose al mondo, sarà un ottimo premio di consolazione.

La costruzione di questo gioiello gotico iniziò nel 1239 sotto la direzione di Luigi IX per ospitare la sua collezione di reliquie come la corona di spine di Cristo.

L’opera venne completata nel 1248 e fu la prima di tante “Saintes Chapelles” costruite per ospitare importanti reliquie religiose. Questa di Parigi, resta tuttavia la più importante, per via delle sue stupefacenti vetrate.

Cosa vedere nella Sainte-Chapelle di Parigi?

L’interno della Sainte-Chapelle è molto piccolo, quindi non ci vorrà molto per visitarlo. La vera attrazione sono le 15 grandi vetrate, alte 15,35 metri e che occupano i due terzi delle pareti.

Queste bellissime vetrate del XIII secolo, con i loro colori vivaci e le scene bibliche, sono ciò che rende questo luogo così speciale. Purtroppo possono essere apprezzate solo dall’interno, quindi devi fidarti di me quando dico che vale la pena vederle

La chiesa è formate da due cappelle. Una inferiore e una superiore.

La cappella inferiore è alta appena 7 metri, formata da 3 navate, di cui una centrale grande e due laterali molto strette. Di particolare importanza in questa cappella sono le decorazioni visibili sulle volte e sui gigli, che alternano un elegante blu, a decorazioni dorate.

Ma la vera attrazione è la cappella superiore, un esempio unico al mondo di bellezza ed eleganza. La cappella è formata da un’unica grande navata. Gran parte della superficie è occupata dalle ampie vetrate policrome che in totale sono 15.

Le vetrate riportano scene incentrate sull’Antico Testamento, partono dalla Genesi, fino alla vetrata del rosone che raffigura scene dell’apocalisse.

Shakespeare and company

A pochi passi da île de la Cité, troviamo il famoso quartiere Latino di Parigi, conosciuto per essere il quartiere delle università più importanti della città, sin dai tempi più remoti.

Non a caso il nome si riferisce all’abitudine che avevano durante il medioevo gli studenti della Sorbona, di parlare solo ed esclusivamente latino.

Qui sorge la libreria più famosa della capitale francese. Shakespeare & Company viene fondata per la prima volta nel 1919 da Sylvia Beach, una americana emigrata in Francia.

In poco tempo la libreria diventa un importante salotto letterario per gli scrittori anglofoni più importanti del periodo.

Stiamo parlando di personaggi del calibro di Ernest Hemingway, Ezra Pound, James Joyce e tanti altri.

Durante la Grande Guerra purtroppo la libreria venne chiusa, per poi riaprire nel 1951 da Geoge Whitman.

La libreria che mantiene il nome, si trasforma ancora una volta in un importante luogo di ritrovo per gli intellettuali anglofoni, stavolta per la Beat Generation, tra le personalità di spicco che hanno frequentato assiduamente Shakespeare & Co, abbiamo William Burroughs, Gregory Corso e Allen Ginsberg.

Ad oggi la libreria è aperta, ed è ancora di proprietà della famiglia Whitman.

Se sei un amante dei libri, si tratta di una tappa imperdibile. L’atmosfera che si respira all’interno ti riporterà indietro nel tempo!

Panthéon di Parigi

Panthéon di Parigi

Per raggiungere il Pantheon puoi farti una camminata a piedi nel quartiere Latino, o se preferisci puoi prendere il bus 75 dalla fermata Petit Pont fino alla fermata Panthéon.

Il monumento venne costruito nel 1758 come chiesa dedicata a Santa Genoveffa, la patrona di Parigi

Nel 1791, dopo la Rivoluzione Francese fu trasformato in un Pantheon per ospitare le spoglie di illustri cittadini francesi come Voltaire, Rousseau, Mirabeau, Marat, Victor Hugo e Marie Curie.

Cosa vedere nel Panthéon?

La caratteristica più famosa del Pantheon è la sua grande cupola, la più grande d’Europa con un diametro di 43 metri. Dalla cima si gode di una magnifica vista su Parigi

Puoi anche visitare le cripte dove si trovano le tombe di alcuni dei più famosi cittadini francesi, oltre ai sontuosi interni dell’edificio.

Jardin du Luxembourg

Jardin du Luxembourg

Il Jardin du Luxembourg è un bellissimo parco pubblico situato nel cuore di Parigi, nel quartiere di Saint-Germain-des-Prés.

Il giardino fu creato nel 1612, per volere di Maria de’ Medici, la vedova del re Enrico IV di Francia. Il giardino è conosciuto per le sue numerose statue e fontane, come la celebre Fontana dei Medici. La statua più famosa è invece la Statua della Libertà, una riproduzione in miniatura di quella presente a New York.

Il Jardin du Luxembourg ospita anche l’Osservatorio di Parigi, l’Accademia delle Scienze e il Senato ed è a mio avviso il luogo ideale in cui fermarsi per un pic nic, o semplicemente per rifocillarsi un attimo prima di continuare il nostro itinerario di due giorni a Parigi.

Nel giardino tra le altre cose trovi anche diverse installazioni per far giocare i bambini, e persino delle barchette con cui i ragazzi possono giocare all’interno di una grande fontana.

Musée d’Orsay

Musée d'Orsay, Parigi in due giorni

Altra visita imprescindibile è il Musée d’Orsay. Un museo situato in un’ex stazione ferroviaria del 1898, edificata in occasione dell’Expo ‘900.

Il museo ospita una delle più grandi collezioni al mondo di opere dell’impressionismo. La maggior parte di queste sono datate tra il 1848 e il 1914.

Cosa vedere nel Musée d’Orsay?

La galleria va a colmare una lacuna temporale le opere del Louvre e quelle del Centre Pompidou.

Con opere che risalgono al periodo della prima repubblica fino alla Grande Guerra. Il museo è particolarmente celebre per la collezione di opere dell’impressionismo, e in particolare dipinti di Monet, Degas, Cézanne e Renoir.

Il Musée d’Orsay ospita anche sculture, mobili e fotografie. Oltre alle opere del periodo del post-impressionismo, come dipinti di Paul Gauguin e Van Gogh.

  • Biglietti: Il biglietto per il Museo d’Orsay costa 17€ ed è acquistabile online (con servizio salta la fila) su questo sito qui.
  • Orari: lunedì chiuso, il resto dalle settimana dalle 9:30 alle 18:00 a parte il giovedì in cui l’orario di chiusura è alle 20:45.
  • Dove si trova: 1 Rue de la Légion d’Honneur. Posizione su Maps

Hotel des Invalides e la tomba di Napoleone

Hotel des Invalides e la tomba di Napoleone

L’Hotel des Invalides è un complesso di edifici che include musei e monumenti, tutti relativi alla storia militare della Francia.

Il più famoso di questi è senza dubbio la tomba di Napoleone Bonaparte, situata all’interno della Dôme des Invalides (Cappella reale degli Invalidi).

L’edificio fu commissionato da Luigi XIV nel 1670 per ospitare i soldati disabili.

La sua tomba si trova all’interno del Dôme des Invalides, una cappella molto semplice, progettata da Jules Hardouin Mansart. Il Dôme des Invalides è la cappella più grande di Parigi e la seconda in Europa.

La tomba di Napoleone è realizzata in marmo rosso e si trova in una cripta sotto il pavimento. Intorno alla tomba si trovano 12 statue che rappresentano le più grandi vittorie di Napoleone.

Puoi anche visitare il Musée de l’Armée. Il museo è uno dei più grandi dedicati al mondo militare e racconta la storia militare francese in diverse epoca. Il museo è suddiviso in periodi storici, quella medievale, napoleonico, prima e seconda guerra mondiale. 

Museo imperdibile per gli appassionati di storia e in particolare di quella militare. All’interno troverai di tutto, da armi, ad armature e persino qualche carro armato. Oltre ad interessanti proiezioni di filmati che spiegano gli eventi della prima e della seconda guerra mondiale.

  • Biglietti: i biglietti costano 16€, online sono disponibili quelli con il servizio salta la fila. Li trovi cliccando qui.
  • Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00.
  • Ubicazione: 129 Rue de Grenelle. Posizione su Maps

Serata a Les Marais

Vita notturna 2 giorni a Parigi

Per concludere questo secondo giorno a Parigi ti consiglio di dirigerti verso uno dei quartieri più interessanti per quanto riguarda la vita notturna. Il quartiere Les Marais.

La zona è famosa per la sua scena permissiva ed LGBTQ+ friendly, ma non solo.

In realtà Les Marais è ricco di bar, pub e locali di ogni genere, e per ogni tipo di persona.

Ad esempio in Rue Oberkampf trovi tanti piccoli bar, in cui i parigini sono soliti fare bar crawling (saltare da un bar all’altro).

Per la scena LGBTQ+ consiglio di andare verso l’angolo di rue du Temple e la rue des Archives.

Consigli per organizzare il tuo viaggio di due giorni a Parigi

Quando andare a Parigi

Non hai ancora deciso il periodo in cui visitare Parigi per 2 giorni?

Generalmente Parigi è visitabile tutto l’anno. La scelta di quando andare dipende dal tuo budget e dalle tue preferenze a livello di clima.

Il periodo migliore per andare a Parigi senza spendere troppo è l’autunno inoltrato e l’inverno (escludendo dicembre). Quindi i mesi di ottobre, novembre, gennaio e febbraio, sono ottimi se vuoi spendere il meno possibile.

Il periodo migliore per visitare Parigi in generale invece è la primavera inoltrata e l’inizio dell’estate. In questo periodo i costi sono “medi”, il clima è ottimo e ci sono meno turisti rispetto all’alta stagione (luglio e agosto).

Come raggiungere il centro di Parigi dall’aeroporto

Come raggiungere il centro dall'aeroporto di Parigi

Parigi è servita da 3 aeroporti. Charles de Gaulle, Orly e Beauvais. Ecco arrivati a Parigi da tutti e 3 gli aeroporti:

  • Aeroporto Charles de Gaulle: è l’aeroporto più grande e si trova a circa 30 km da Parigi. Puoi arrivare al centro e in quartieri intorno grazie al treno RER linea B. Il biglietto costa circa 12€ e la durata del viaggio è di 50 minuti.
  • Aeroporto di Orly: è il secondo più grande, ed è il più vicino a Parigi, dista circa 17-18 km dalla capitale. Per arrivare a Parigi da Orly il mezzo migliore è il treno RER linea B, per raggiungere la stazione dovrai prendere un treno intermedio (incluso nel prezzo), che si chiama Orlyval. Costo totale di circa 13€.
  • Aeroporto di Beauvais: se utilizzi Ryanair o Wizz Air il tuo aeroporto di arrivo è Beauvais. Purtroppo si trova ad 80 km, ed è il più distante. Per raggiungere la città dovrai prendere l’Aerobus Beauvais Navette. Il biglietto costa 16,90€, andata-ritorno viene 29,90€.

Vuoi raggiungere il tuo alloggio nel modo più comodo possibile? Ti consiglio un transfer privato. In pratica una volta giunto a Parigi, troverai l’autista in attesa nella hall. Il servizio che utilizzio io è questo qui prenotabile comodamente online.

Come muoverti in 2 giorni a Parigi

Come muoverti in 2 giorni a Parigi

Parigi ha un’ottima ed efficiente rete di trasporto pubblico. Questa è composta da metro, tram, bus e RER (treno urbano). Il mezzo che ti consiglio di utilizzare per spostarti è la metropolitana. Capillare e veloce, ti permette di raggiungere in fretta le attrazioni principali, il tutto ha un prezzo relativamente basso. Il biglietto costa 2,10€ e dura 2 ore. 

Per quanto riguarda gli abbonamenti visto che resterai a Parigi per un weekend o 2 giorni, ti consiglio di prendere il Carnet con 10 biglietti (costa circa 17€).

Vuoi approfondire l'argomento? Ho scritto una guida approfondita riguardo i mezzi di trasporto a Parigi. Eccola: Come muoversi a Parigi

Come risparmiare a Parigi

Come hai visto, le cose da fare e vedere a Parigi sono tante, e i biglietti per le attrazioni sono tutt’altro che economici. Come si fa a risparmiare?

Intanto parto dicendoti che se hai meno di 26 anni, puoi usufruire di importanti sconti o di accesso gratuito a molte attrazioni.

Se invece hai più 25 anni, allora hai solo un modo per risparmiare in maniera sostanziale. Ed è quello di prendere la Paris Museum Pass.

Si tratta di una city card che ti permette di entrare GRATIS nella maggior parte delle attrazioni di Parigi (tutte quelle elencate in questa guida, tranne le Caves du Louvre).

Il Pass è acquistabili in 3 formati, da 48, 96 o 144 ore.

Dove comprare il Paris Museum Pass? Personalmente utilizzo questo sito qui, che nel caso di problemi offre anche la cancellazione gratuita.


Vuoi consultare altri itinerari interessanti per Parigi? Leggi le mie guide:

ASPETTA! ECCO ALCUNI CONSIGLI PER PIANIFICARE IL TUO VIAGIGO

In questa breve sezione ti do dei consigli generali per pianificare il tuo viaggio a Parigi. I consigli riguardano come risparmiare e le zone in cui alloggiare.

Dove dormire a Parigi? In breve le 3 zone migliori in base alle diverse esigenze

  • Se è la tua prima volta a Parigi: ti consiglio i quartieri centrali come Saint-Germain-des-Prés e il Quartiere Latino (trova alloggi a Saint-Germain) (trova alloggi nel quartiere Latino).
  • Se vuoi alloggiare in una zona pittoresca: ti consiglio assolutamente il quartiere di Montmartre. È famoso per essere il quartiere-villaggio dei turisti. Qui infatti hanno vissuto personaggi come Van Gogh e Picasso (trova alloggi a Montmartre).
  • Se vuoi risparmiare: vanno bene i quartieri di Montmartre (di cui ti ho appena parlato), e la zona del XX arrondissment (trova alloggi economici).

Come risparmiare a Parigi

La capitale francese purtroppo è tutto fuorché una città economica. Tuttavia con un po’ di accortezza si può risparmiare un po’ anche in una città super turistica come Parigi. Ecco alcuni dei migliori consigli per spendere di meno:

  • Paris Museum Pass: le attrazioni sono una delle voci che influire maggiormente sul tuo budget. Purtroppo non costano poco. Ad esempio il louvre costa 22€. Le Catacombes addirittura 30€. È facile spendere 200€ o più in attrazioni. Come risparmiare? Prendi il Paris Museum Pass. Una carta turistica che include con ingresso gratuito quasi tutte le attrazioni principali della città. Importante: il pass conviene solo se soggiorni a Parigi per almeno 2 giorni. Dove comprarlo? Lo trovi online su questo sito.
  • Prima domenica del mese: un altro modo per risparmiare è visitare le attrazioni la prima domenica del mese. Giorno in cui buona parte di essere hanno l’ingresso gratuito.
  • Shopping: Parigi ospita moltissimi mercatini e mercatini delle pulci. Se vuoi comprare qualcosa di qualità, e allo stesso tempo spendere poco, ti consiglio di fare un salto in uno dei tanti mercati della capitale francese.
  • Trasporti: le attrazioni di Parigi non si trovano solo in centro, ma sono sparse per tutta la città. Quindi, anche se ami camminare a piedi, dovrai sicuramente usare i mezzi almeno 2-3 volte al giorno. Per risparmiare sul biglietto singolo (2,15€) ti consiglio di prendere il carnet che include 10 biglietti a 16,90€. Un’altra opzione è di prendere il Paris Visite Pass. Ma conviene solo se userai i mezzi molte volte ogni giorno.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *