Cosa vedere a Parigi in 3 giorni
 | 

Cosa Vedere a Parigi in 3 giorni: Itinerario Perfetto 2024

Vuoi sapere cosa vedere a Parigi in 3 giorni?

Cerchi un itinerario dettagliato?

Niente paura perché in questo articolo trovi una guida completa alla visita della capitale francese.

Ecco cosa scoprirai:

  • un itinerario per visitare Parigi in 3 giorni (suddivo per giorni)
  • consigli su dove alloggiare a Parigi
  • come muoversi nella capitale francese
  • curiosità e fatti storici interessanti sulle principali attrazioni
  • dettagli su biglietti, orari e ubicazione di tutte le attrazioni dell’itinerario.

Sei pronta/o? Iniziamo!

Prima di iniziare…

LINK UTILI PER IL TUO VIAGGIO A PARIGI

  • Paris Museum Pass: il pass turistico per accedere GRATIS alla quasi totalità delle attrazioni di Parigi (con un risparmio medio del 40-60% sul totale)

Biglietti per le attrazioni più popolari

Migliori visite guidate e free tour in italiano

Dove alloggiare a Parigi

Dove alloggiare a Parigi per 3 giorni

Dove alloggiare a Parigi per 3 giorni

Non hai ancora prenotato l’alloggio?

Se è così resta con me perché in questa sezione trovi consigli utili sulle zone migliori in cui soggiornare a Parigi. Subito dopo troverai l’itinerario completo e dettagliato che ti ho promesso.

Vista la durata “breve” del tuo soggiorno, ti consiglio caldamente di soggiornare nei quartieri del centro di Parigi.

Ecco quelli che ti consiglio:

Quartiere Latino

Il quartiere Latino si trova in pieno centro, davanti a Ile de la Cité, che è la zona più centrale e antica.

Il quartiere è famoso per essere sin dall’epoca medievale il quartiere degli studenti. Per questo i prezzi di ristoranti, locali e alloggi in questa sono i più bassi del centro di Parigi.

Ti consiglio questo quartiere se:

  • vuoi alloggiare in centro ma senza spendere in maniera esagerata
  • sei interessato alla vita notturna
  • siete un gruppo di amici

Alloggi consigliati in questa zona:

Quartiere Saint-Germain

Quartiere elegantissimo e ancora più centrale del Quartiere Latino.

Ospita diverse attrazioni importanti, uno spettacolare parco (Parc du Luxembourg) ed è una delle zone migliori in assoluto per le famiglie e per le coppie. Il quartiere è inoltre famoso per i suoi viali dello shopping e i suoi caffè letterari.

Ti consiglio questo quartiere se:

  • cerchi un luogo elegante, magari con vista sulla Tour Eiffel
  • sei in famiglia e cerchi un luogo ricco di spazi verdi
  • siete in coppia e siete in una vacanza romantica
  • se vuoi visitare Parigi a piedi (vista l’ottima posizione del quartiere)

Alloggi consigliati in questa zona:

Come risparmiare sulle attrazioni di Parigi in questi 3 giorni

Risparmiare a Parigi in 3 giorni

Importante: questa sezione non riguarda le persone che hanno meno di 26 anni. Perché a Parigi le attrazioni sono quasi tutte gratuite per gli under 26.

Se invece sei come me e hai più di 25 anni leggi questa sezione perché ti spiego un metodo per risparmiare il 40-50% su ciò che spenderai in musei e monumenti.

Purtroppo si tratta della voce che peserà maggiormente sul tuo budget dopo l’hotel.

Di quale metodo sto parlando?

Acquistare il Paris Museum Pass. Una city card che ti permette di entrare gratuitamente in oltre 50 musei e attrazioni. Tra questi ad esempio la Tour Eiffel, il Louvre la Sainte-Chapelle e tante altre.

La card è disponibile in formato da 2, 4 o 6 giorni. Per il nostro itinerario puoi acquistare quella da 2 giorni, perché tanto la durata è orari. Potresti attivarla nel pomeriggio del primo giorno, e resterà attiva fino al pomeriggio del terzo giorno permettendoti di risparmiare notevolmente.

Il pass da 2 giorni costa appena 79€. Per farti capire l’enorme risparmio ti dico che 79€ è il costo di appena 4-5 attrazioni. Se ti organizzi bene puoi visitare anche 10 o più attrazioni, risparmiando un bel po’ di soldi.

Dove acquistarla?

Il Paris Museum Pass è acquistabile online cliccando qui. Dura 1 anno dal momento dell’acquisto e si attiva solo al primo utilizzo a Parigi.

Cosa vedere a Parigi in 3 giorni: Itinerario giorno per giorno (con mappa)

Giorno 1: Ile de la Cité, Louvre e Marais

Ile de la Cité in 3 giorni a Parigi

Questo primo giorno lo dedichiamo alla visita di Ile de la Cité, il quartiere più antico di Parigi. Una delle sue caratteristiche uniche è che si tratta di un’isola situata sulla Senna. La sua posizione strategica le ha permesso di essere la prima area urbanizzata della città.

Nel corso dei secoli è stata sempre in qualche modo il centro politico, ecclesiastico e amministrativo della capitale francese. Per questo, qui sorgono alcune delle attrazioni più importanti di Parigi.

Subito dopo ci recheremo nel museo più visitato al mondo. Infine passeremo la serata nell’elegante quartiere Marais.

Ecco l’itinerario e la mappa per questo primo giorno:

  • Cattedrale di Notre-Dame
  • Sainte-Chapelle
  • Conciergerie
  • Museo del Louvre
  • Crociera sulla Senna
  • Serata nel quartiere Le Marais

Visita la Cattedrale di Notre-Dame

Cattedrale di notre dame

Cosa vedere a Parigi in 3 giorni?

Per la prima tappa recati a Ile de la Cité, per farlo puoi prendere la metropolitana linea 4 fino alla fermata Cité.

La Cattedrale di Notre-Dame è una delle chiese gotiche più importanti al mondo. Venne costruita a partire dal 1163 per volere di Papa Alessandro III e la sua costruzione richiede circa 2 secoli.

Nel corso della storia si susseguirono molti restauri, uno dei più importanti fu quello del 1700, periodo in cui venne arricchita la facciata e gli spazi interni.

Purtroppo nel 2019 un grave incendio ha danneggiato la Cattedrale e per questo motivo ad oggi rimane chiusa, non c’è una data precisa sulla riapertura, tuttavia vale la pena visitarla da fuori, e ammirare la sua meravigliosa quanto imponente facciata.

Consiglio: volendo potresti visitare la cripta che si trova sotto Notre-Dame, questa infatti è ancora aperta al pubblico e conserva resti di diverse epoche (a partire dal medioevo) e mostra lo sviluppo urbanistico che vi è stato a Ile de la Cité. All’interno trovi anche la storia del celebre Gobbo di Notre-Dame.

Ammira le vetrate della Sainte-Chapelle

Sainte-Chapelle, in un itinerario di 3 giorni a Parigi

Sempre su Ile de la Cité, a pochi minuti dalla Cattedrale, troviamo la seconda attrazione più importante della zona.

La Sainte-Chapelle, una cappella reale voluta da Luigi IX per conservare la sua ricca collezione di reliquie, tra cui la corona di spine, un frammento della croce di Cristo e altri oggetti legati alla Passione.

Oggi la Sainte-Chapelle è particolarmente celebre per via delle sue vetrate, considerate tra le più belle ed eleganti al mondo.

L’opera a livello architettonico è suddivisa su due piani. In basso troviamo la cappella inferiore, che era destinata al popolo. Mentre in alto troviamo la cappella superiore, utilizzata esclusivamente dalla famiglia reale. Ed è questa la vera attrazione della Sainte-Chapelle.

Con le sue spettacolari 15 vetrate che riportano scene religioso tratte dall’Antico Testamento, dal Libro della Genesi fino all’Apocalisse.

Riscopri la Rivoluzione Francese nella Conciergerie

Conciergerie

A pochi passi dalla Sainte-Chapelle sorge il palazzo della Conciergerie. In passato insieme formavano il complesso conosciuto come Palais de la Cité, l’antica residenza dei reali francesi dal X secolo fino al XV secolo.

Successivamente la Conciergerie divenne la sede del parlamento, la camera dei conti e la cancelleria. E a partire dal 1391 anche una terribile prigione politica.

Proprio per la sua storia repressiva, durante la Rivoluzione Francese venne utilizzata come prigione rivoluzionaria. Ed è qui che personaggi come la Regina Maria Antonietta passarono gli ultimi giorni della propria vita, prima di venire ghigliottinati.

Cosa vedere nella Conciergerie?

Il palazzo è un sito UNESCO patrimonio dell’umanità, e all’interno avrai accesso ad alcune aree che in passato fungevano da prigione durante la Rivoluzione.

Tra queste ad esempio potrai visitare la Salle de Gardes, dove migliaia di persone vennero giudicate e condannate a morte. Oppure la cella di Maria Antonietta, dove la regina passò i suoi ultimi giorni.

Durante la visita potrai utilizzare un tablet che scansionando i vari QR code all’ingresso di ogni stanza, ti permetterà di vedere, grazie alla realtà virtuale, com’erano in antichità durante la Rivoluzione Francese.

Vuoi risparmiare su queste 2 attrazioni (Sainte-Chapelle e Conciergerie)? Come ti ho consigliato poco fa, è meglio prendere il biglietto combinato che trovi qui.

Visita il Museo del Louvre

Museo del Louvre

La prossima tappa è il Museo del Louvre. Per raggiungerlo basta prendere il bus 21 (che è diretto) o se preferisci puoi farti una bella camminata a piedi. Non è molto distante, sono circa 15 minuti.

Parliamo adesso dell’attrazione.

Il Museo del Louvre con le sue oltre 10.000.000 di visite all’anno è il museo più visitato al mondo. In passato il palazzo del Louvre fu la residenza reale, ma dopo la Rivoluzione Francese venne trasformato in un grande museo.

Oggi il Louvre possiede una collezione vastissima di opere, che conta oltre 380.000 pezzi. Quelli esposti sono invece circa 40.000.

Ti lascio immaginare quanto sia grande il museo!

Cosa vedere nel Museo del Louvre?

La galleria ospita una collezione che copre i periodi che vanno dal mondo antico (2500 a.C.) fino al XVIII secolo. Come tipologie di opere trovi di tutto, dipinti, sculture, mobili, oggetti rituali, gioielli e tanto altro.

Il museo è suddiviso in 8 sezioni grandi tematiche, ognuna di queste potrebbe tranquillamente diventare un museo a se stante. Per questo pensare di visitarlo tutto in una sola seduta è pura follia.

Cosa fare invece?

Ecco alcuni consigli utili per sfruttare al meglio il tuo tempo nel Museo del Louvre:

  • Per la tua prima visita dedica circa 3 o 4 ore non oltre perché in caso contrario la visita diventerebbe “pesante”.
  • Evita assolutamente di recarti al museo senza avere uno straccio di piano. Cosa intendo? Decidi in anticipo la tipologia di opere che ti interessa.
  • Oltre a questo decidi anche quali delle opere maggiori vuoi assolutamente vedere. Alcune di queste opere come ad esempio la Gioconda richiedono di fare la fila per almeno 30-40 minuti. Tieni conto anche di questo.
  • Acquista il biglietto SALTA LA FILA online. Non recarti al museo senza biglietto perché in caso contrario dovrai fare la fila per almeno 1 ora, e spesso non si trova posto in giornata! Specialmente in alta stagione.

Ecco le informazioni utili per la visita:

  • Biglietti: il biglietto costa 22€ + 3€ di servizio. Online trovi i biglietti salta la fila che ti permettono di evitare lunghe attese. Qui trovi i biglietti salta la fila.
  • Orari: tutti i giorni tranne il martedì, dalle 9:00 alle 18:00. Il venerdì il museo è aperto fino alle 21:45.
  • Ubicazione: Rue de Rivoli. Posizione su Maps

Partecipa ad una Crociera serale sulla Senna

Crociera sulla Senna

A questo punto sarà quasi sera, una delle esperienze indimenticabili da vivere a Parigi, è di partecipare ad una crociera sulla Senna al tramonto.

In pratica un giro in barca (con audioguida) che ti permetterà di ammirare la città da un punto di vista totalmente diverso.

Ci sono diverse tipologie di crociere sulla Senna. Quelle più economiche partono da meno di 20€ e durano 1 ora. Altre invece includono anche la cena e spettacolo dal vivo e durano circa 2 ore e 30 minuti.

Ecco i link per prenotare a un ottimo prezzo le migliori crociere della città:

Passa la serata a Le Marais

uscire la sera a le Marais, Parigi

Infine se vuoi avere un assaggio della vita notturna “à la parisienne” ti consiglio di dirigerti verso il quartiere Le Marais, situato a circa 15 minuti a piedi dal Louvre.

Il quartiere è molto elegante, caratterizzato da bellissimi palazzi medievali e rinascimentali (tra i meglio conservati a Parigi), piazze iconiche come Place de Vosges, che fu la prima piazza della città e ovviamente un’animata vita notturna.

Molti dei locali sono LGBTQ+ friendly, ma in generale ci sono locali per tutti i gusti.

Dove andare? Ti lascio con le strade principali:

  • Rue Oberkampf: strada iconica e famosissima, ricca di locali di ogni genere.
  • Rue du Temple e rue des Archives: celebre zona ricca di locali LGBTQ+.

Giorno 2: Champs Elysées e Tour Eiffel

Quartiere le Marais

Il secondo giorno di questo itinerario di 3 giorni a Parigi si concentra su due zone. Gli Champs Elysées e la Tour Eiffel.

L’esclusivo quartiere degli Champs Elysées si trova a ovest del centro, ed è famoso per il suo iconico Arco di Trionfo e per la via dello shopping più esclusiva al mondo. Subito dopo andremo verso l’attrazione più rappresentativa della città. La Tour Eiffel.

Ecco l’itinerario e la mappa per questo primo giorno:

  • Arc de Triomphe
  • Champs Elysees
  • Galeries Lafayette
  • Opéra Garnier
  • Trocadero
  • Champ des Mars
  • Tour Eiffel

Sali sul monumentale Arc de Triomphe

Arc de Triomphe

Per raggiungere la prima attrazione prendi la metropolitana linea 1 (fermata George V) linea 6 (fermata Kléber) oppure linea 9 (fermata Ternes).

L’Arc de Triomphe venne costruito per celebrare le vittorie di Napoleone Bonaparte nella battaglia di Austerlitz. I lavori iniziarono nel 1806 ma furono interrotti più volte e per questo l’opera venne terminata solo nel 1836.

Le dimensioni dell’arco di trionfo sono a dir poco mastodontiche, è alto ben 50 metri, largo 45 e spesso 22. Ti assicuro che vederlo da vicino ti lascia a bocca aperta!

Esternamente l’arco è decorato con diversi bassorilievi che illustrano e celebrano le campagne militari di Napoleone. La pareti interne invece presentano delle incisioni con i nomi di 660 generali francesi.

Alla base troviamo la Statua del Milite Ignoto. Opera dedicata a coloro che morirono in battaglia durante la Prima Guerra Mondiale senza essere mai identificati.

All’interno è possibile visitare un piccolo museo dedicato alla storia dell’arco ma la vera attrazione è la terrazza panoramica situata in cima, che regalerà la vista più bella in assoluto sugli Champs Elysées.

  • Biglietti: l’accesso al museo e alla terrazza costa 16€ per gli adulti, ed è gratis per gli under 26 residenti in EU e per tutti i minori. Consiglio di acquistare il biglietto salta la fila online (disponibile cliccando qui)
  • Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 23:00.
  • Ubicazione: Place Charles de Gaulle. Posizione su Maps

Passeggia lungo gli Champs Elysées

Champs Elysees

La nostra prossima tappa è la celebre via dello shopping conosciuta come Avenue des Champs-Elysées.

Il viale, che si estende per circa 2 km, ha una storia molto lunga. Pensa che una sua prima embrionale costruzione risale al 1616. Fu grazie a Maria de’ Medici che venne costruito un viale alberato che partiva dal Louvre (ai tempi era il palazzo reale).

Da allora il viale divenne sempre più importante, e verso la fine del XVIII secolo, era uno dei luoghi preferiti da Maria Antonietta, che amava farvi lunghe passeggiate in compagnia delle sue amiche.

Oggi gli Champs Elysees rappresentano la zona più esclusiva di Parigi, fama dovuta alel boutique di lusso dei principali marchi francesi (e non solo) che vi hanno aperto un flagship store.

La maggior parte delle boutique di lusso si concentra nel “triangolo d’oro” formato da Avenue Champs Elysées, Avenue George V e Avenue Montaigne.

Non puoi permetterti di fare acquisti da Louis Vuitton o da Hermes? Niente paura, il viale non ospita solo le griffe più famose al mondo, ma anche negozi ben più abbordabili con Zara, Nike Store o Disney Store.

Sali sulla cupola di Galeries Lafayette

Galeries Lafayette, itinerario di 3 giorni a Parigi

Cosa vedere a Parigi in 3 giorni?

Dopo aver percorso un tratto degli Champs Elysées dirigiti verso Boulevard Haussmann prendendo la metro 9 dalla stazione Franklin Roosevelt.

Qui sorge un’altra importante attrazione a tema “moda”. La prima storica sede di Galeries Lafayette l’esclusiva catena di grandi magazzini del lusso avviata nel 1893 dai due imprenditori e cugini Théophile Bader e Alphonse Kahn.

La sede (tutt’oggi attiva) è ospitata in un sontuoso palazzo in stile Art Nouveau del 1900, caratterizzato dalla presenza di una meravigliosa cupola bizantina che illumina la hall in maniera spettacolare.

Ecco alcuni consigli utili al riguardo:

  • Al 6° piano trovi una interessante area souvenir decisamente abbordabile e alla portata di tutti.
  • Sempre al 6° piano trovi un’area gourmet in cui è possibile mangiare delizie da tutta la Francia.
  • Al 7° piano puoi fare un aperitivo all’aperto con vista spettacolare sul centro di Parigi, nel rooftop bar “Le Terrace”.

Altre info per la visita:

  • Orari: dal lunedì al sabato dalle 10:00 alle 20:30. La domenica dalle 11:00 alle 20:00.
  • Ubicazione: 40 Bd Haussmann. Posizione su Maps

Ammira il lusso sfrenato dell’Opera Garnier

Opera Garnier, tra le cose da vedere a Parigi in 3 giorni

Una volta fuori da Galerie Lafayette ti sarà impossibile non notare l’opulenza di Palais Garnier.

Uno storico e maestoso teatro dell’opera costruito nel XIX secolo su progetto di Charles Garnier.

Per l’epoca la costruzione di questo fastoso palazzo era a dir poco innovativa. Infatti Charles utilizzò tutta una serie di nuove tecniche e materiali come pietra, metallo, vetro e legno.

Cosa vedere all’interno di Palais Garnier?

Difficile non restare impressionati davanti a così tanta ricchezza e opulenza.

A partire dai pregiatissimi marmi utilizzi per la scalinata, fino ad arrivare alla sala degli spettacoli (il teatro vero e proprio) che conta circa 2000 posti a sedere tutti in un delicato velluto di colore rosso, e come non restare ammagliati dallo spettacolare soffitto dipinto da Chagall?

Ah e poi i foyer (vedi foto sopra) ricchissimi, utilizzati in passato per passeggiare durante le pause, e pavoneggiarsi davanti all’alta società dell’epoca.

Visita assolutamente imperdibile!

Ammira la Tour Eiffel dal Trocadero

Vista della Tour Eiffel dal Trocadero

Per la prossima tappa si trova a circa 4 km, per questo motivo ti consiglio di prendere i mezzi. Il modo migliore per raggiungere il Trocadero è la metropolitana linea 9 dalla stazione Lafayette. Per raggiungere la destinazione ti basta scendere alla stazione “Trocadero”.

Che tipo di attrazione è?

Si tratta del miglior punto panoramico da cui ammirare la Tour Eiffel.

Hai presente quelle foto frontali bellissime della celebre torre (tipo la mia)? Questo è il punto da cui anche tu potrai scattare foto del genere!

Il punto esatto si chiama Place du Trocadéro, e si trova all’interno del Jardin du Trocadero.

Curiosità: Place du Trocadéro è comparsa nelle scene di moltissimi film. Uno dei più recenti è la trilogia di John Wick.

  • Prezzo: ingresso libero.
  • Orari: 24 ore su 24.
  • Dove si trova: Place du Trocadéro et du 11 Novembre. Posizione su Maps

Passeggia in Champ de Mars

Champ des Mars

Cosa fare a Parigi in 3 giorni?

Dopo aver scattato qualche foto alla Torre dirigiti verso Champ des Mars, il parco che ospita la Tour Eiffel.

L’enorme spazio verde venne realizzato grazie a Luigi XV e il suo nome è dovuto alla scuola militare che vi era ubicata. La stessa scuola in cui nel 1784 Napoleone Bonaparte, ancora giovanissimo iniziò a studiare e a distinguersi.

Infatti è solo nel 1908 che iniziano i lavori per trasformare Champs des Mars nel parco che oggi conosciamo.

Curiosità: Champs des Mars fu teatro di diversi avvenimenti di grande importanza durante la Rivoluzione Francese.

  • Ad esempio nel luglio del 1791 viene depositata una petizione per far decadere re Luigi XVI, cosa che portò ad una sparatoria gravissima, con più di 100 morti.
  • Nel 1794 Robespierre celebrò proprio nel Champ des Mars la Festa dell’Essere Supremo.
  • Nel 1804 Napoleone Bonaparte distribuì le aquile ai soldati e fece giurar loro eterna fedeltà, riprendendo così un’antica usanza romana.

Sali sulla Tour Eiffel

Tour Eiffel

Infine, la ciliegina sulla torta. L’attrazione più simbolica di Parigi. La Tour Eiffel.

L’opera non ha bisogno di molte presentazioni quindi saltiamo la storia. Piuttosto ti voglio dare dei consigli pratici per la visita.

La Tour Eiffel è alta circa 300 metri e i piani che puoi visitare sono 3.

  • Il primo piano si trova a 57 metri di altezza, ed è facilmente raggiungibile grazie alle scale. In questo piano trovi un piccolo museo dedicato alla costruzione della torre. Inoltre nel periodo natalizio viene installata una pista di pattinaggio.
  • Il secondo piano si trova a 115 metri di altezza. Puoi raggiungere sia con l’ascensore che attraverso le scale. Personalmente consiglio le scale, è un’esperienza unica e indimenticabile! In totale sono 674 scalini. Ovviamente sconsiglio le scale a chi ha problemi di mobilità. Il secondo piano ospita, oltre alla terrazza panoramica, anche l’esclusivo ristorante “Le Jules Verne”.
  • Il terzo e ultimo piano si trova a 276 metri di altezza, ed è raggiungibile solo tramite l’ascensore.

Altre cose importanti da tenere a mente:

Vuoi cenare a Le Jules Verne?

  • Bisogna prenotare e pagare in anticipo. I prezzi sono alti, altrettanto alto è il livello della cucina. Si tratta di un ristorante stellato gestito dallo chef Frédéric Anton. Si tratta di un’esperienza memorabile, e vale ogni singolo euro.

La prenotazione va fatta sul sito del ristorante. Ecco il link.

Per i biglietti:

  • Ti consiglio vivamente di acquistare i biglietti online per evitare lunghe attese all’ingresso. Il costo varia da 11,80 a 29,40€, il prezzo dipende dall’uso o meno dell’ascensore, e se vuoi o meno raggiungere il terzo e ultimo piano. I biglietti sono acquistabili sul sito ufficiale.

Vuoi accedere alla Tour Eiffel con una visita guidata?

Niente paura, ecco il tour che ti consiglio. Include l’accesso al 2° piano senza attese (evitando file lunghissime) opzionalmente anche l’accesso al 3° piano e una guida che ti racconta storia, fatti e curiosità sulla Tour Eiffel. La visita guidata in questione è prenotabile cliccando qui.

Giorno 3: Montmartre e Pigalle

Il terzo giorno di questo itinerario di 3 giorni a Parigi è dedicato a due quartieri situati poco a nord del centro storico.

Montmartre è il pittoresco quartiere/villaggio situato sulla collina più alta della città, il quartiere è conosciuto come “il quartiere degli artisti”. Infatti tra i suoi confini hanno soggiornato personaggi come Van Gogh e Picasso. E poi come non notare la spettacolare Basilica del Sacro-Cuore che domina tutta la città dal punto più alto di Parigi.

Pigalle invece in passato era uno squallido quartiere a luci rosse. Oggi mantiene la fama (di quartiere a luci rosse) ma è ormai diventata un’attrazione turistica e una zona della vita notturna.

Ecco le attrazioni odierne e la mappa:

  • Moulin Rouge
  • Mur de je t’aime
  • Place du Tertre
  • Espace Dalì Paris
  • Basilica del Sacro Cuore
  • La Maison Rose
  • Pigalle

Scatta qualche foto al Moulin Rouge

Moulin Rouge, in un itinerario di 3 giorni a Parigi

Cosa vedere a Parigi in 3 giorni?

Il nostro itinerario inizia proprio con Pigalle che visiteremo velocemente prima di avviarci verso Montmartre. Ci fermeremo qualche minuto lungo Boulevard Clichy per scattare qualche foto al celeberrimo Moulin Rouge.

Per coloro che negli ultimi anni hanno vissuto su Marte e non sanno di cosa sto parlando, ecco una breve spiegazione.

Il Moulin Rouge è il cabaret più famoso al mondo. Nacque nel 1891 grazie a Charles Zidler e Joseph Oller ed è famoso per essere stato la culla del can-can, la celebre danza da cabaret utilizzata in passato cortigiane per “sedurre” i potenziali clienti.

Tutt’oggi il Moulin Rouge organizza i suoi famosi spettacoli, anche se è diventato un’attrazione più che altro turistica, le esibizioni sono a dir poco spettacolari.

Partecipare o meno?

Dipende da te. Se spendere intorno ai 150€ a persona (o più) non pesa sul tuo budget allora ti consiglio assolutamente di andarci perché si tratta di un’esperienza indimenticabile. In caso contrario scatta qualche foto e continua il nostro itinerario.

Visita il romantico Mur de je t’aime

Le mur de je t’aime

La tappa successiva si trova nei pressi di Place de Abbesses. Si tratta di un muro creato da due artisti, che hanno fatto scrivere la parola “ti amo” in oltre 200 lingue e dialetti, e più di 300 volte.

Si tratta di uno degli angoli più romantici della città e vale la pena fare un salto per scattare qualche foto anche da single!

Prendi un caffè nella pittoresca Place du Tertre e visita Espace Dalì

Place du Tertre

Uno dei luoghi più significativi del quartiere Montmartre è Place du Tertre.

Una pittoresca piazza alberata situata a pochi passi dalla Basilica del Sacro-Cuore, caratterizzata dalla presenza di tantissimi artisti, che come da tradizione si riuniscono qui a lavorare sulle proprie opere.

La maggior parte sono comunque artisti di strada che creano ritratti e caricature in pochi minuti per i turisti.

La piazza è famosa per ospitare le case i Picasso e Utrillo, oltre che il museo dedicato a Salvador Dalì che ospita oltre 300 opere e oggetti del genio catalano.

Fermati per sorseggiare un caffè o mangiare qualcosa per poi proseguire verso l’attrazione più importante del quartiere.

Visita la maestosa Basilica del Sacro-Cuore

Basilica del Sacro-Cuore

Cosa vedere a Parigi in 3 giorni?

Una tappa imperdibile del quartiere Montmartre è la Basilica del Sacro-Cuore. Una chiesa cattolica costruita a partire dal 1875 quando la zona era poco più che un villaggio.

Secondo la leggenda, la prima pietra venne poggiata laddove San Dionigi venne decapitato. La leggenda narra che questo raccolse il capo e si mise a correre tenendolo tra le braccia fino a raggiungere la via oggi conosciuta come Rue des Martyrs.

Ma torniamo alla visita.

Raggiunta la basilica ti troverai davanti a una terrazza che offre una vista spettacolare sul centro di Parigi.

All’interno tra le cose da vedere abbiamo il suo bellissimo altare decorato con dei raffinati mosaici, le opere sparse per la chiesa sono tantissime, quadri, affreschi e sculture realizzati da importanti artisti del XIX secolo.

Ma la vera attrazione per me è il punto panoramico situato in cima. Bisogna affrontare 292 scalini per poi ritrovarsi davanti ad uno spettacolo da togliere il fiato!

  • Prezzo e biglietti: l’accesso alla chiesa è gratuito, si paga solo l’accesso alla terrazza panoramica della cupola, e costa 7€.
  • Orari: tutti i giorni dalle 6:00 alle 22:30.
  • Ubicazione: 35 Rue du Chevalier de la Barre. Posizione su Maps

Scatta qualche foto alla pittoresca Maison Rose

Maison Rose

A pochi minuti a piedi dalla basilica, scendendo dalla collina di Montmartre incontrerai la Maison Rose. Una pittoresca casa di colore famosa per essere stata un’importante punto di ritrovo per la comunità artistica del secolo scorso. Tra gli assidui frequentatori figurano Salvador Dalì, Maurice Utrillo e Pablo Picasso.

La casa venne acquistata da Laure Germaine Gargallo, modella di Picasso, che decise di aprirvi una locanda.

Tutt’oggi la Maison Rose continua ad essere una locanda/caffetterie, in cui tra l’altro si mangia benissimo. Puoi fermarti per mangiare qualcosa, o scattare una foto da fuori e proseguire verso il quartiere Pigalle.

Passa la serata nel quartiere di Pigalle

Serata nel quartiere Pigalle

Infine per concludere questo itinerario di 3 giorni a Parigi, visto che sei in zona, puoi passare la serata nel quartiere di Pigalle.

No tranquilla/o, anche se è un “quartiere a luci rosse” non è pericoloso, anzi. Ormai si tratta di una zona turistica, e con una grande offerta di locali, pub e ristoranti.

Dove andare?

Se non hai problemi di budget puoi concludere il tuo viaggio con un’esperienza memorabile al Moulin Rouge. I costi per uno spettacolo sono di circa 150€ a persona, inclusa mezza bottiglia di champagne a persona (quindi se siete una coppia, 1 bottiglia). Lo spettacolo dura circa 2.5 ore e ti consiglio vivamente di prenotare in anticipo online, perché è un’attrazione super gettonata.

In caso contrario, puoi passare la serata lungo Boulevard de Clichy o rue Frochot, entrambe ricche di locali.

Eccone alcuni:

  • Le Boucan: locale super originale per quanto riguarda atmosfera e arredamento. Nella parte sul retro trovi un’area con enormi divani, ideali per i gruppi numerosi. Posizione su Maps
  • Dirty Dick: ottimo cocktail bar situato sulla rue Frochot. Serve drinks d’autore a prezzi che vanno dai 12€ ai 20€. Posizione su Maps

Altri consigli per visitare Parigi in 3 giorni

Come muoversi a Parigi

Come muoversi a Parigi

Parigi dispone di una rete di trasporti pubblici super efficiente. Personalmente utilizzo quasi sempre la metropolitana che raggiunge praticamente tutte le attrazioni della città.

Un biglietto singolo costa 1,90€ e ti permette di viaggiare per 2 ore. Il biglietto può essere acquistato in qualsiasi stazione della metropolitana.

Per risparmiare puoi acquistare il carnet con 10 biglietti (a 17€) oppure farti la card Paris Visite. Un pass che ti permette di muoverti in maniera illimitata per un periodo che va da 1 a 5 giorni. I costi partono da 15€ per 1 giorno.

La convenienza dipende da quante volte pensi che utilizzerai i mezzi.

Se alloggi in centro molto probabilmente non ne avrai bisogno.

Qual è il periodo migliore per andare a Parigi

Il periodo migliore per visitare Parigi è la primavera e in particolare i mesi di marzo, aprile e maggio, oppure l’autunno, quindi settembre, ottobre e novembre. In questi mesi i prezzi sono accettabili e ci sono meno turisti. Cosa che rende la visita alle attrazioni meno stressante.

Se vuoi risparmiare invece il periodo migliore è rappresentato dai mesi di novembre, gennaio e febbraio, che viste le temperature più basse e l’abbondanza di piogge è il periodo più economico.

Quando costano meno i voli per Parigi

I voli per Parigi costano meno quando vengono prenotati con almeno 3 mesi di anticipo e durante la bassa stagione.

Un’altro modo per risparmiare sui voli per Parigi è quello di iscriversi alla newsletter delle principali compagnie lowcost, e poi prenotare durante i periodi di promozione, che avvengono 2 o 3 volte l’anno.

Quanto si spende per mangiare a Parigi

Quanto si spende per mangiare a Parigi in 3 giorni

I costi per mangiare fuori a Parigi sono medio alti. Ecco la media per le principali tipologie di ristorante:

  • Fast food: 10-12€ a persona.
  • Ristorante economico: 20€ a persona.
  • Brasserie francese con ottimo cibo: 30-50€ a persona.
  • Ristorante rinomato / stellato: 100€-150€ o più a persona.

Se vuoi approfondire i costi e il budget necessario per Parigi ti consiglio di leggere questo mio articolo: Quanto costa un viaggio a Parigi


Vuoi consultare altri itinerari interessanti su Parigi? Leggi le mie guide:

ASPETTA! HO UN ULTIMO CONSIGLIO PER TE

Hey ciao! Prima di andare…

Lo sapevi che a Parigi puoi partecipare a dei free tour super interessanti?

Si tratta di un modo economico per conoscere storia, fatti e curiosità su questa meravigliosa capitale europea.

Ho messo insieme una lista dei migliori free tour (che puoi prenotare gratuitamente) con relativi links di prenotazione.

Importante: i posti sono sempre limitati perché essendo la prenotazione gratuita, c’è molta richiesta.

Free tour del centro, lungo la Senna (in italiano)

La visita guidata si svolge nel centro di Parigi, e ti porterà alla scoperta delle più importanti attrazioni che si affacciano lungo la Senna e della storia della capitale francese.

È il modo ideale per avere una panoramica della città e della sua storia. Clicca qui per prenotare questo questo free tour


Free tour di Montmartre (in italiano)

Questa visita guidata in italiano si svolge nel pittoresco quartiere (o per meglio dire villaggio) di Montmartre.

La durata è di circa 2 ore in cui scoprirai la astoria del quartiere, i vari personaggi importanti che vi hanno vissuto e perché (come ad esempio Van Gogh) e tanto altro. Clicca qui per prenotare il free tour


Free tour dei misteri e delle leggende di Parigi (in inglese)

Sei un amante del brivido e delle storie “macabre”?

Ecco il free tour che fa per te. Ti porterà alla scoperta della Parigi occulta e misteriosa. Con storie raccapriccianti realmente accadute nella capitale francese.

Ad esempio hai mai sentito parlare del barbiere e del fornaio di Rue Chanoinesse e di come facevano “scomparire” i clienti? Clicca qui per prenotare questo free tour

Articoli simili

4 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *