Cosa vedere a Parigi a piedi
 | 

Cosa Vedere a Parigi a Piedi: 4 Itinerari Perfetti 2024

Vuoi sapere cosa vedere a Parigi a piedi?

In questo articolo trovi ben 4 itinerari diversi da fare a piedi in diverse zone di Parigi.

In particolare troverai:

  • un itinerario a piedi del centro di Parigi
  • Cosa vedere a piedi a Montmartre
  • Un itinerario a piedi del Quartiere Latino
  • Un itinerario a piedi di Saint-Germain

Tutti gli itinerari comprendono una mappa delle attrazioni e tanti consigli utili per la visita. 

Sei pronta/o? Iniziamo!

Prima di iniziare…

LINK UTILI PER IL TUO VIAGGIO A PARIGI

  • Paris Museum Pass: il pass turistico per accedere GRATIS alla quasi totalità delle attrazioni di Parigi (con un risparmio medio del 40-60% sul totale)

Biglietti per le attrazioni più popolari

Migliori visite guidate e free tour in italiano

Dove alloggiare a Parigi

Itinerario a piedi del centro di Parigi

Itinerario a piedi del centro di Parigi

L’itinerario di oggi ci porterà alla scoperta del centro di Parigi a piedi. Queste sono le attrazioni che avrai modo di visitare:

  • Musée du Louvre
  • 59 Rivoli
  • Centre Pompidou
  • Notre-Dame de Paris
  • Sainte-Chapelle
  • Shakespeare and Co
  • Museo Cluny
  • Pantheon

Prendi la metropolitana linea 1 e dirigiti verso la fermata Rivoli-Louvre.

La prima tappa è il celebre Musée du Louvre, che oggi è considerato il museo più importante al mondo. In totale ospita ben 380.000 opere, ed è visitato da oltre 10 milioni di persone ogni anno.

Per la visita ti consiglio di pianificare in anticipo le opere che vuoi vedere, il museo è molto grande, e in caso contrario rischi che la visita diventi troppo dispersiva.

Per raggiungere la prossima tappa continua a piedi per 500 metri sulla Rue Rivoli, fino a trovarti al numero 59. Il grande edificio decorato in maniera alquanto bizzarra è il 59 Rivoli. Un edificio abbandonato e poi occupato da artisti che hanno deciso in maniera autonoma di ristrutturarlo e trasformarlo in un museo di arte contemporanea.

All’interno trovi 30 spazi espositivi e non è raro incontrare artisti intenti a creare nuove spettacolari opere d’arte.

La prossima tappa si trova 700 metri, ed è l’importantissimo Centre Pompidou. Uno dei musei di arte contemporanea più importanti in Europa. Resterai a bocca aperta davanti alla sua inconfondibile struttura architettonica, frutto del genio dell’architetto italiano Renzo Piano.

Cattedrale di Notre-Dame

Tappa successiva? Île de la Cité, il quartiere più antico di Parigi. Qui troverai la prossima attrazione prevista dal nostro itinerario a piedi, la Cattedrale di Notre-Dame.

Purtroppo a causa di un incendio avvenuto nel 2019, gli interni non sono visitabili. Ma potrai ammirare da fuori, una delle cattedrali gotiche più belle al mondo.

Sempre a île de la Cité si trova la nostra prossima tappa che è la Sainte-Chapelle. Una cappella costruita per ospitare le reliquie di Luigi IX, famosa per le sue 15 vetrate policrome, considerate tra le più belle e preziose al mondo.

Successivamente, attraversa il Pont Neuf, il ponte di antico di Parigi, e dirigiti verso Shakespeare and Co, una libreria situata nel quartiere Latino.

Perché è da visitare? Durante i suoi primi decenni (secolo scorso) divenne il principale punto di ritrovo degli intellettuali anglo-sassoni che vissero a Parigi.

Tra questi ad esempio James Joyce ed Ernest Hemingway. Inoltre se acquisti un libro, questo verrà timbrato con la dicitura “purchased from Shakespeare and Co”, un fantastico souvenir da portare a casa.

A circa 450 metri trovi il Museo Cluny, un importantissimo museo di storia dedicato al Medioevo. All’interno potrai ammirare una impressionista raccolta di opere della Middle Age. Tra questi i più noti sono i 5 arazzi conosciuti come “La dama e l’unicorno”.

Infine, per concludere questo itinerario a piedi del centro di Parigi prosegui verso il Panthéon. Opera destinata inizialmente alla chiesa, e dedicata a Sainte Geneviève, il santo patrono di Parigi, e successivamente dopo la Rivoluzione Francese, trasformata in un mausoleo dedicato ai grandi uomini e donne della nazione.

Oltre a visitare la cripta che ospita personaggi come Victor Hugo, Dumas e Voltaire, non dimenticarti di salire sulla cupola, qui troverai una delle terrazze panoramiche più suggestive della città.

Alloggiare a Parigi in questa zona si o no?

Il centro è la zona migliore in cui alloggiare se è la prima volta che visiti Parigi. Questo perché potrai raggiungere la maggior parte delle attrazioni importanti senza prendere i mezzi. Cosa fondamentale se vuoi visitare Parigi a piedi.

In quali quartieri del centro alloggiare? I due migliori sono:

Quartiere Saint-Germain: il migliore a mio avviso per chi vuole girare a piedi. Questo perché si trova in pieno centro e proprio in mezzo agli altri quartieri storici. Saint-Germain è una zona elegante, ricca di via dello shopping, cafè tradizionali, brasserie e attrazioni.

Quartiere Latino: si tratta di un quartiere super centrale (si trova proprio davanti Ile de la Cité) e allo stesso tempo “economico”. Offre il miglior rapporto qualità prezzo per quanto riguarda i quartieri del centro. Consigliatissimo!

Cosa vedere a piedi nel quartiere di Montmartre

cosa vedere a Parigi a piedi a Montmartre

Questo itinerario si svolge nel pittoresco “quartiere-villaggio” di Montmartre. Situato nella parte nord della città, il quartiere in passato era un villaggio autonomo, che venne incorporato solo alla fine del XIX e XX secolo.

Il quartiere è famoso per essere stato il fulcro dei movimenti artistici del XIX secolo. Qui infatti hanno vissuto diversi grandi artisti, tra cui Picasso, e Van Gogh.

Ecco le attrazioni che visiteremo in questo itinerario a piedi di Parigi:

  • Place de Abbesses e muro del ti amo
  • Place du Tertre
  • Dalì Paris
  • La basilica del Sacro- Cuore
  • La Maison Rose
  • Moulin de la Galette
  • Cimitero di Montmartre

Biglietti “salta la fila” per queste attrazioni:

Per raggiungere la prima tappa se non alloggi nelle vicinanze dovrai prendere la metropolitana linea 12 fino alla fermata Abbesses. Ti ritroverai nella Place de Abbesses che ospita il celebre Mur de je t’aime. Un muro realizzato da 2 artisti negli anni 2000. La creazione è famosa perché riporta la parola ti amo scritta in oltre 200 lingue diverse. Si tratta di uno dei luoghi romantici per eccellenza, da visitare a Parigi.

Tappa successiva? Place du Tertre, una pittoresca piazza, celebre per essere da sempre il luogo di ritrovo di pittori e artisti di strada e a pochi passi trovi Dalì Paris, la più grande collezione francese di opere di Salvador Dalì.

Proseguendo il nostro itinerario non passerà inosservata la figura della grande Basilica del Sacro Cuore. Una spettacolare chiesa realizzata nel ‘900, famosa per la particolare pietra calcarea con cui venne costruita. Questa infatti, a contatto con l’acqua, produce una sostanza biancastra conosciuta come calcina. Cosa che fa risplendere il tempio religioso di un bianco lucente. Dalla piazza davanti alla chiesa potrai ammirare un panorama a dir poco fantastico su tutta la città.

A poca distanza dalla basilica, in Rue de l’Abreuvoir ti troverai davanti ad uno degli angoli più instammabili di Parigi. Si tratta del viale che ospita la Maison Rose, una casetta di colore rosa appartenuta a Laure Germaine Gargallo, modella di Picasso. Che la acquistò per trasformarla in una locanda, e grazie alle sue tantissime amicizie, divenne in poco tempo uno dei luoghi di ritrovo preferiti dagli artisti dell’epoca (tra cui Picasso).

Oggi la Maison Rose è un cafè-ristorante, puoi fotografarlo da fuori e se lo desideri entrare per prendere un caffè o mangiare qualcosa (i prezzi sono accettabili).

Fatto? Andiamo avanti con il nostro itinerario a piedi del quartiere Montmartre verso Moulin de la Galette, uno dei rarissimi mulini a vento ancora in piedi a Parigi. Oggi ospita un ristorante, anche in questo caso puoi semplicemente fotografarlo da fuori e proseguire verso la nostra prossima tappa.

Se rimane tempo dirigiti verso il Cimitero di Montmartre, che è il terzo cimitero di Parigi per importanza, e indovina un po’? anche questo ospita diverse personalità importanti del passato. Tra le tombe più famose abbiamo quella di Edgar Degas e quella di Alexander Dumas, il celebre scrittore, noto per il romanzo La signora delle camelie.

Alloggiare a Parigi in questa zona si o no?

Montmartre è un ottima zona in cui soggiornare. Alcuni dei vantaggi principali sono che:

  • si tratta di un quartiere pittoresco e caratteristico
  • regala viste spettacolari sulla città (visto che si trova su una collina)
  • il quartiere è relativamente economico

Tuttavia il quartiere ha anche dei contro. In particolare la distanza dal centro. Si trova a circa 4-5 km, quindi non potrai muoverti solo apiedi. Dovrai prendere la metro (20 minuti) per raggiungere il centro e poi da lì potrai muoverti a piedi.

Itinerario a piedi del Quartiere Latino

Paris Latin Quartier

Questo itinerario a piedi del quartiere Latino, ti porterà alla scoperta della zona “intellettuale” e universitaria di Parigi. Infatti, sin dal medioevo, questo quartiere ospita una delle università più importanti al mondo. L’Università Sorbona.

Ma perché si chiama quartiere Latino? (non ti nego che all’inizio pensavo fosse abitato da sud americani eheh). Il nome è dovuto al fatto che gli studenti della Sorbona durante il Medioevo erano soliti parlare soltanto la lingua latina. Anche al di fuori delle aule universitarie.

Detto questo, scopriamo l’itinerario a piedi del quartiere Latino:

  • Shakespeare and Co
  • Università Sorbona
  • Museo Cluny
  • Pantheon Nazionale
  • Jardin de Luxembourg
  • Caveau de la Huchette

Biglietti “salta la fila” per queste attrazioni:

La prima tappa è la libreria Shakespeare and Co, se alloggi in una zona lontana potrai raggiungere la meta grazie alla metro linea 4, fermata Saint-Michel Notre Dame.

Shakespeare and Co non è una semplice libreria. A parte il fatto che ha oltre 100 anni e mantiene tutt’oggi arredamento e scaffali del secolo passato, il vero motivo per cui vale la pena visitarla è la sua importanza storica.

La libreria infatti fu il principale luogo di ritrovo della comunità intellettuale anglo-americana del secolo passato. Tra i suoi frequentatori più famosi figurano James Joyce ed Ernest Hemingway. Se acquisti un libro, questo verrà timbrato con la dicitura “acquistato da Shakespeare and Co”, un ottimo souvenir con cui tornare a casa (o da regalare).

Università Sorbona, da vedere in un itinerario a piedi nel quartiere Latino

Continua l’itinerario verso il magnifico edificio che ospita l’Università Sorbona. Si tratta del polo universitario più antico di Parigi, nonché uno dei più antichi al mondo. Non è possibile accedere alla struttura, ma potrai scattare qualche foto da fuori (ti consiglio di farlo da Place de la Sorbonne.

Prosegui poi verso uno dei musei più interessanti da visitare a Parigi. Il Museo Cluny, che ospita una delle collezioni più ricche risalenti al Medioevo. Tra queste la più famosa è senza dubbio la serie di arazzi conosciuta come “La dama e l’unicorno”.

Prosegui l’itinerario sulla Rue des Ecole e poi su Rue Vallette per raggiungere il Panthéon Nazionale. L’opera risale al 1744 e venne costruita per volere di Luigi XV, come chiesa dedicata al santo patrono di Parigi.

Successivamente però dopo la Rivoluzione Francese, la chiesa venne trasformata in un mausoleo. Tra le persone sepolte qui figurano alcuni dei personaggi più importanti della storia moderna francese.

Tra questi abbiamo Voltaire, Jean-Jacques Rousseau, Victor Hugo, Émile Zola, Marie Curie e Louis Braille. Per ammirare uno dei panorami più belli di Parigi, ti consiglio di salire sulla terrazza panoramica del Panthéon.

Prima di concludere questo itinerario a piedi del quartiere Latino, prosegui verso Jardin de Luxembourg, il polmone verde di Parigi voluto da Maria de Medici. Il parco è ideale per una passeggiata prima di proseguire verso la nostra ultima tappa.

Caveau de la Huchette è uno storico locale Jazz, situato nei pressi della metropolitana Saint Michel Notre Dame (quindi dovrai tornare indietro). Il locale è stato persino un’ambientazione del film La la land del 2016.

Alloggiare a Parigi in questa zona si o no?

Come ti ho spiegato il Quartiere Latino è una delle zone migliori in cui soggiornare nella capitale francese.

I vantaggi principali sono che:

  • si tratta del quartiere più economico del centro di Parigi
  • è ben collegato con il resto della città
  • è ricco di locali in cui uscire la sera

Itinerario a piedi di Saint-Germain a Parigi

Cosa vedere a Parigi a piedi nel quartiere Saint-Germain

L’itinerario a piedi del quartiere Saint-Germain, ti porterà alla scoperta di una delle zone più eleganti della capitale francese.

Il quartiere Saint-Germain è famoso per i suoi café storici, per le sue brasserie, per le boutique di Boulevard Saint-Germain e per l’importantissimo Museo d’Orsay.

  • Museo d’Orsay
  • Hotel des Invalides
  • Museo Rodin
  • Boulevard Saint-Germain
  • Chiesa di Saint Sulpice
  • Museo Delacroix

Biglietti “salta la fila” per queste attrazioni:

La nostra prima tappa è la celebre galleria del Musée d’Orsay.

Un museo prevalentemente incentrato sull’arte impressionista e post-impressionista. Ospita una delle collezioni di dipinti impressionisti più importanti al mondo. Con opere di Monet, Renoir, Van Gogh e Gauguin. Un dei musei più importanti da visitare a Parigi (qui trovi i biglietti).

Successivamente dirigiti verso il grande complesso dell’Hotel des Invalides. Che ospita il Musée de l’Armée e la tomba di Napoleone Bonaparte (qui trovi i biglietti).

Hotel des Invalides, in un itinerario a piedi del quartiere Saint Germain a Parigi

A pochi passi dal complesso militare, troverai uno dei musei di scultura più importanti della Francia. Il Museo Rodin. Un museo quasi interamente dedicato alle opere del celebre scultore Auguste Rodin. La galleria è ospitata in uno stupendo palazzo in stile rococó. I giardini ospitano importanti opere di Rodin, come ad esempio “Il pensatore” (qui trovi i biglietti).

Prossima tappa? Boulevard Saint-Germain. Una delle vie dello shopping più importanti di Parigi. Qui trovi non solo store delle griffe più famose al mondo, ma anche boutique di nicchia che puoi trovare solo a Parigi.

Prosegui poi verso la Chiesa di Saint-Sulpice, che è la seconda chiesa più grande di Parigi, ed è famosa per i suoi quadri ed affreschi di Delacroix, oltre a un grande organo del 1862.

Infine, per restare in tema, visita il Museo Delcroix. Un museo interamente dedicato alla vita e alle opere dell’artista Eugène Delacroix. Proprio in questo edificio, il celebre pittore passò gli ultimi anni della sua vita. Il museo ospita un’importante collezione di dipinti e oggetti personali di Delacroix. Il museo è piccolo e la visita non dovrebbe portare via più di 30 minuti.

Alloggiare a Parigi in questa zona si o no?

Come ho già spiegato Saint-Germain è una delle zone migliori in cui soggiornare. I vantaggi principali sono che:

  • il quartiere è ricco di attrazioni importanti
  • vista la sua posizione strategica è il migliore per chi vuole camminare
  • è particolarmente adatto a coppie e famiglie

Vuoi scoprire altri itinerari interessanti (e dettagliati) per visitare Parigi? Dai uno sguardo a questi miei articoli:

ASPETTA! HO UN ULTIMO CONSIGLIO PER TE

Hey ciao! Prima di andare…

Lo sapevi che a Parigi puoi partecipare a dei free tour super interessanti?

Si tratta di un modo economico per conoscere storia, fatti e curiosità su questa meravigliosa capitale europea.

Ho messo insieme una lista dei migliori free tour (che puoi prenotare gratuitamente) con relativi links di prenotazione.

Importante: i posti sono sempre limitati perché essendo la prenotazione gratuita, c’è molta richiesta.

Free tour del centro, lungo la Senna (in italiano)

La visita guidata si svolge nel centro di Parigi, e ti porterà alla scoperta delle più importanti attrazioni che si affacciano lungo la Senna e della storia della capitale francese.

È il modo ideale per avere una panoramica della città e della sua storia. Clicca qui per prenotare questo questo free tour


Free tour di Montmartre (in italiano)

Questa visita guidata in italiano si svolge nel pittoresco quartiere (o per meglio dire villaggio) di Montmartre.

La durata è di circa 2 ore in cui scoprirai la astoria del quartiere, i vari personaggi importanti che vi hanno vissuto e perché (come ad esempio Van Gogh) e tanto altro. Clicca qui per prenotare il free tour


Free tour dei misteri e delle leggende di Parigi (in inglese)

Sei un amante del brivido e delle storie “macabre”?

Ecco il free tour che fa per te. Ti porterà alla scoperta della Parigi occulta e misteriosa. Con storie raccapriccianti realmente accadute nella capitale francese.

Ad esempio hai mai sentito parlare del barbiere e del fornaio di Rue Chanoinesse e di come facevano “scomparire” i clienti? Clicca qui per prenotare questo free tour

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *