Cosa vedere a Giverny

Cosa Vedere a Giverny: Itinerario di 1 Giorno + Guida 2024

Vuoi saperne di più su Giverny e sulla Casa di Claude Monet

Vuoi capire come funziona la visita e come organizzare la tua?

Niente paura perché in questo articolo trovi una guida completa e dettagliata alla visita del villaggio di Giverny e della sua attrazione più famosa. La casa e il giardino di Claude Monet.

Ecco cosa scoprirai leggendo l’articolo:

  • alcuni interessanti cenni storici su Giverny e sulla Casa di Monet
  • dove si trova Giverny e come arrivare da Parigi
  • cosa vedere a Giverny
  • costo di biglietti, orari e visite guidate
  • e tante altre info interessanti su luoghi da non perdere e ristoranti in cui mangiare a Giverny.

Sei pronta/o? Iniziamo!

Prima di iniziare…

LINK UTILI PER IL TUO VIAGGIO A PARIGI

  • Paris Museum Pass: il pass turistico per accedere GRATIS alla quasi totalità delle attrazioni di Parigi (con un risparmio medio del 40-60% sul totale)

Biglietti per le attrazioni più popolari

Migliori visite guidate e free tour in italiano

Dove alloggiare a Parigi

Giverny: storia e panoramica

Visita a Giverny e storia

Giverny è un pittoresco villaggio situato ad appena 75 km dalla capitale francese, ed è famoso in primis per aver ospitato il pittore impressionista Claude Monet per più di 40 anni.

Oltre a questo, si tratta di un luogo dall’atmosfera magica e dall’essenza fiabesca, che ti lascerà letteralmente a bocca aperta.

E a livello storico? Conosciamo un po’ Giverny.

Il nome Giverny proviene dal latino Giverniacum, nome che le venne dato dai Merovingi, i primi sovrani francesi che si insediarono in queste zone, oltre 1500 anni fa.

Nel XI secolo il villaggio inizia ad acquisire importanza, e per questo viene costruita una chiesa dedicata a Santa Radegonda, chiesa che tra l’altro venne completata solo secoli più tardi, e che potrai visitare durante il tuo itinerario di 1 giorno a Giverny.

Nel 1883 il pittore parigino Claude Monet, nonché il padre fondatore dell’impressionismo, si trasferisce insieme alla famiglia in questo piccolo villaggio, e da quel momento Giverny diventa sempre più popolare tra la comunità artistica, tanto che molti dei nomi più importanti dell’epoca decidono di trasferirsi o di visitare più volte il pittoresco villaggio.

Alla morte di Monet nel 1926, Giverny è ormai abitata da tantissimi artisti e in particolare da una folta comunità di pittori americani.

Fatta questa breve introduzione storica, scopriamo più nel dettaglio come visitare e cosa vedere a Giverny.

Dove alloggiare e hotel a Giverny

Vuoi alloggiare a Giverny per visitare sia il villaggio che le attrazioni della regione normanna?

Ecco gli hotel e gli alloggi consigliati in zona e suddivisi per fascia di prezzo: 

Info per visitare Giverny: dove si trova, come arrivare da Parigi e quando andare

Quando andare a Giverny

Il periodo migliore per andare ad Giverny è quello della fioritura, che va da marzo fino alla fine di ottobre. I mesi migliori tra cui scegliere sono aprile, maggio, settembre e ottobre. Meglio evitare i mesi estivi perché Giverny è una delle località più visitate nei dintorni di Parigi, e durante i mesi più caldi diventa troppo affollata.

Se invece puoi visitare il villaggio solo in estate, allora il mio consiglio è quello di andare la mattina presto, tenendo conto che l’orario di apertura della casa e il giardino di Monet è alle 9:30.-

Dove si trova e come raggiungere Giverny da Parigi

Giverny si trova ad una distanza di circa 75-80 chilometri da Parigi, poco a ovest dalla capitale francese, nella regione della Normandia. Ecco una mappa di Giverny:

Come raggiungere Giverny da Parigi?

Puoi raggiungere Giverny da Parigi in 3 modi.

  • Treno: puoi prendere il treno che parte dalla stazione di Saint-Lazare per poi scendere alla stazione di Vernon-Giverny. La percorrenza è di circa 50-55 minuti e il biglietto costa 17,20€ a viaggio, 25,80 per fare andata-ritorno. Raggiunta Vernon dovrai prendere la navetta disponibile ogni 15 minuti, al costo di 10€ andata-ritorno. Qui trovi maggiori info sui treni.
  • Auto: se hai intenzione di noleggiare un auto puoi raggiungere la città in maniera autonoma in circa 1 ora 20 minuti imboccando l’autostrada A13.
  • Escursione organizzata da Parigi: un altro modo più comodo per visitare la cittadina è quello di partecipare ad un tour organizzato da Parigi che includa il trasporto e una guida esperta. Te ne parlo in maniera più approfondita tra poco.

Orari per visitare Giverny e la Casa di Claude Monet

L’attrazione più importante di Giverny è ovviamente la Casa di Claude Monet (Fondazione Claude Monet) ed è aperta tutti i giorni dalle 9:30 alle 18:00. L’ultima ingresso è possibile alle 17:30.

Biglietti per visitare Giverny (Casa di Claude Monet)

I biglietti per la Fondazione Claude Monet (che include la casa e i giardini) costano 9,50€ per gli adulti, 5,50€ per ragazzi e studenti fino a 25 anni e gratis per i bambini da 0 a 7 anni.

Consiglio di acquistare i biglietti online sul sito ufficiale, per evitare lunghe attese.

Visitare Giverny con un’escursione di un giorno da Parigi

Come ti ho anticipato c’è anche la possibilità di visitare Giverny tramite un’escursione di 1 giorno da Parigi.

Consiglio questa opzione a chi ama la comodità e vuole conoscere a fondo la storia del posto e della Casa di Monet con l’aiuto di una guida esperta.

La visita guidata che ti consiglio è questa qui che include:

  • Trasporto andata-ritorno su autobus climatizzato
  • Guida esperta (in inglese) oppure audioguida (in italiano)
  • Il biglietto di ingresso ai giardini e alla casa di Claude Monet

L’escursione è disponibile solo nel periodo che va da aprile a fine ottobre, ed è prenotabile online su questo sito.

Cosa vedere a Giverny: un itinerario di 1 giorno

Casa di Claude Monet

La casa di Claude Monet, da vedere a Giverny

L’attrazione principale di Giverny è la Casa di Claude Monet.

L’artista si trasferì a Giverny insieme alla moglie Alice Hoschedé nel 1883. Ed è in questa graziosissima casa di colore rosa che crebbero insieme i loro 8 figli.

Monet durante la sua residenza a Giverny, si occupò di rifare completamente il giardino della casa, e ne acquistò addirittura un secondo situato situato in una proprietà accanto. 

Monet aggiunse ai giardini una miriade di nuove piante, e popolò “le Jardin d’Eau”, cioè il celebre Giardino d’Acqua di ninfee che, come forse saprai, fu uno dei soggetti principali delle sue opere.

La casa di Claude Monet

Parliamo della visita alla Casa di Monet a Giverny:

Il tour inizia al piano terra dove incontrerai il “Petit Salon Bleu“, una sorta di sala di lettura in cui l’artista era solito leggere. 

La prima cosa che noterai in questo ambiente è la meravigliosa collezione di stampe giapponesi.

In seguito incontrerai la dispensa con i suoi graziosi armadi, e il Salon-Atelier, che fu lo studio in cui Monet era solito lavorare fino al 1899.

All’interno trovi moltissime repliche dei suoi lavori.

Salendo al primo piano troverai le stanze private di Monet e della famiglia. Ricordati di dare uno sguardo fuori dal primo piano perché resterai letteralmente a bocca aperta alla vista del giardino!

Quasi tutti gli ambienti del primo piano contengono alcune repliche delle opere di Monet e stampe di varia provenienza.

Successivamente si torna al piano terra dove potrai visitare uno degli ambienti più graziosi di questa casa-museo. La sala da pranzo, che è completamente dipinta di giallo.

E poi?

Ti consiglio di dirigerti verso i giardini, per continuare il nostro tour.

  • Biglietti: 11€ per gli adulti, 6.50€ per ragazzi e studenti fino a 25 anni e gratis per i bambini da 0 a 7 anni.
  • Orari: dalle 9:30 alle 18:00. Ultimo ingresso alle 17:30.
  • Ubicazione: 84 Rue Claude Monet. Posizione su Maps

Il Giardino d’Acqua e le Clos Normand

Il giardino di Claude Monet, Giverny

I giardini che potrai visitare sono due. Il primo è le Clos Normand. Il giardino che Monet acquistò insieme alla casa.

L’artista che era un appassionato di giardinaggio si occupò per tutta la sua vita di abbellire le Clos Normand. Aggiunse delle aiuole fiorite, e dei bellissimi archi, che puoi ancora oggi ammirare.

All’interno di questo giardino ci sono ben 100.000 piante annuali e altrettante perenni. Durante la visita troverai un calendario che ti spiega esattamente quali sono i fiori che potrai ammirare in base al mese in cui visiti il giardino.

Successivamente dirigiti verso il Giardino d’Acqua, che è la vera attrazione della tenuta.

Questo terreno venne acquistato da Monet in un secondo momento, anche il Jardin d’Eau venne minuziosamente curato dal genio impressionista.

Il giardino è caratterizzato dalla presenza di un corso d’acqua, un meraviglioso ponte giapponese, e il laghetto pieno di ninfee aggiunte e volute proprio da Monet.

Durante l’estate i giardini sono molto affollati, per cui ti consiglio di andare all’orario di apertura.

Il Museo dell’impressionismo di Giverny

A pochi passi dalla Casa di Claude Monet, sorge il Museo dell’impressionismo di Giverny. La galleria nasce nel 2009 dopo la chiusura del Museo di Arte Americana, grazie alla collaborazione tra la Fondazione Claude Monet e il Museo d’Orsay di Parigi.

All’interno del piccolo museo trovi diverse opere di Monet e di altri importanti rappresentanti dell’impressionismo. E racconta attraverso le esposizioni, le origini, la storia e lo sviluppo dell’impressionismo in Francia.

Anche il museo in questione è circondato da bellissimi giardini ricchi di fiori sia stagionali che perenni, e l’ingresso ai giardini è completamente gratuito.

  • Biglietti: l’ingresso costa 13€ per gli adulti, 10€ per gli studenti con tessera e gratuito per i minori di 18 anni.
  • Orari: il museo è aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00, nel periodo che va da marzo a novembre. Resta chiuso invece da dicembre a febbraio.
  • Ubicazione: 99 Rue Claude Monet. Posizione su Maps

Hotel Baudy

Cosa altro vedere a Giverny in 1 giorno?

A pochi passi dalla Fondazione Claude Monet troviamo lo storico ristorante Hotel Baudy.

Inizialmente Hotel Baudy era un semplice negozio/locanda in cui era possibile mangiare un boccone o acquistare prodotti alimentari.

Ma nel 1886, dopo l’arrivo di Monet, un artista americano Willard Leroy Metcalf chiese agli allora proprietari Angelina a Lucien Baudy, se era possibile avere un posto per la notte.

Da quel momento Hotel Baudy si trasformò in un hotel-locanda, e divenne uno dei principali luoghi di ritrovo dei fan di Monet e dei colleghi impressionisti che arrivavano sia da Parigi.

Oggi Hotel Baudy è un storico ristorante che serve piatti tipici della Normandia e in cui è possibile mangiare discretamente e a prezzi accettabili (circa 35€ a persona).

  • Orari: dal martedì al sabato dalle 11:30 alle 23:30. Domenica aperto fino alle 18:00 e lunedì chiuso.
  • Ubicazione: 81 Rue Claude Monet. Posizione su Maps

Chiesa di Giverny

Successivamente ti consiglio di dirigerti verso la vicina chiesa di Giverny.

La chiesa costruita nel XI secolo e dedicata a Santa Radegonda, oggi è famosa perché ospita all’interno del suo cimitero, la tomba di Claude Monet, oltre al memoriale dei piloti inglesi uccisi durante la Seconda Guerra Mondiale.

Goditi un pic-nic a Giverny

Picnic a Giverny

Dietro lo stadio di Vernon, sul lungofiume della Senna (vicino il ponte Clemenceau) trovi un’area picnic attrezzata con tanto di tavolini, sedie in legno e persino delle sdraio in cui potrai rilassarti con vista sul fiume.

L’ideale per mangiare un pranzo al sacco e rilassarsi dopo la visita a Giverny.

Nelle vicinanze trovi diversi negozi e panifici in cui acquistare qualcosa da mangiare se lo desideri.

Dove mangiare a Giverny

Dove mangiare a Giverny

Se hai intenzione di fermarti per il pranzo, ecco i ristoranti che mi sento di consigliarti:

  • Hotel Baudy: ne ho già parlato, lo storico ristorante frequentato per decenni dalla comunità artista di Giverny ha un buon rapporto qualità-prezzo (nonostante si tratti di un’attrazione). Posizione su Maps
  • Le Jardin des Plumes: rinomato ristorante normanno, famoso per la sua “haute cuisine”. Posizione su Maps
  • Gourmandises de Giverny: se vuoi assaggiare degli ottimi dolci ti consiglio questa pasticceria. Posizione su Maps

Domande frequenti

Quando fioriscono le ninfee a Giverny

Il periodo della fioritura delle Ninfee a Giverny va da maggio a settembre. Ed è per questo motivo che nel periodo estivo Giverny accoglie un gran numero di turisti.

Quanto visitare la casa di Monet a Giverny

Il periodo migliore per visitare la Casa di Monet a Giverny va da aprile ad ottobre. Personalmente ti consiglio di andare in primavera nei mesi aprile o maggio oppure in autunno nei mesi di settembre o ottobre. In questo modo puoi evitare il sovraffollamento estivo.


Vuoi scoprire quali sono le altre spettacolari località da visitare nei dintorni di Parigi? Ecco i miei migliori articoli al riguardo:

ASPETTA! ECCO ALCUNI CONSIGLI PER PIANIFICARE IL TUO VIAGIGO

In questa breve sezione ti do dei consigli generali per pianificare il tuo viaggio a Parigi. I consigli riguardano come risparmiare e le zone in cui alloggiare.

Dove dormire a Parigi? In breve le 3 zone migliori in base alle diverse esigenze

  • Se è la tua prima volta a Parigi: ti consiglio i quartieri centrali come Saint-Germain-des-Prés e il Quartiere Latino (trova alloggi a Saint-Germain) (trova alloggi nel quartiere Latino).
  • Se vuoi alloggiare in una zona pittoresca: ti consiglio assolutamente il quartiere di Montmartre. È famoso per essere il quartiere-villaggio dei turisti. Qui infatti hanno vissuto personaggi come Van Gogh e Picasso (trova alloggi a Montmartre).
  • Se vuoi risparmiare: vanno bene i quartieri di Montmartre (di cui ti ho appena parlato), e la zona del XX arrondissment (trova alloggi economici).

Come risparmiare a Parigi

La capitale francese purtroppo è tutto fuorché una città economica. Tuttavia con un po’ di accortezza si può risparmiare un po’ anche in una città super turistica come Parigi. Ecco alcuni dei migliori consigli per spendere di meno:

  • Paris Museum Pass: le attrazioni sono una delle voci che influire maggiormente sul tuo budget. Purtroppo non costano poco. Ad esempio il louvre costa 22€. Le Catacombes addirittura 30€. È facile spendere 200€ o più in attrazioni. Come risparmiare? Prendi il Paris Museum Pass. Una carta turistica che include con ingresso gratuito quasi tutte le attrazioni principali della città. Importante: il pass conviene solo se soggiorni a Parigi per almeno 2 giorni. Dove comprarlo? Lo trovi online su questo sito.
  • Prima domenica del mese: un altro modo per risparmiare è visitare le attrazioni la prima domenica del mese. Giorno in cui buona parte di essere hanno l’ingresso gratuito.
  • Shopping: Parigi ospita moltissimi mercatini e mercatini delle pulci. Se vuoi comprare qualcosa di qualità, e allo stesso tempo spendere poco, ti consiglio di fare un salto in uno dei tanti mercati della capitale francese.
  • Trasporti: le attrazioni di Parigi non si trovano solo in centro, ma sono sparse per tutta la città. Quindi, anche se ami camminare a piedi, dovrai sicuramente usare i mezzi almeno 2-3 volte al giorno. Per risparmiare sul biglietto singolo (2,15€) ti consiglio di prendere il carnet che include 10 biglietti a 16,90€. Un’altra opzione è di prendere il Paris Visite Pass. Ma conviene solo se userai i mezzi molte volte ogni giorno.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *