Museo Rodin Parigi
 | 

Museo Rodin Parigi: Opere, Cosa Vedere, e Biglietti 2024

Vuoi saperne di più sul Museo Rodin di Parigi?

Vuoi capire come funziona la visita e quali sono le opere più importanti da vedere? 

In questo articolo trovi una guida completa alla visita del Museo Rodin. Ecco cosa scoprirai leggendo l’articolo:

  • una breve panoramica e cenni storici sul museo
  • tutte le informazioni utili per la visita del Museo Rodin, come gli orari di apertura, la durata della visita, il prezzo, dove comprare il biglietto e come entrare gratis.
  • consigli utili sulle opere da non perdere (con cenni sul significato) e alcune curiosità sul museo

Sei pronta/o a visitare una delle gallerie d’arte più importanti di Parigi? Iniziamo!

Prima di iniziare…

LINK UTILI PER IL TUO VIAGGIO A PARIGI

  • Paris Museum Pass: il pass turistico per accedere GRATIS alla quasi totalità delle attrazioni di Parigi (con un risparmio medio del 40-60% sul totale)

Biglietti per le attrazioni più popolari

Migliori visite guidate e free tour in italiano

Dove alloggiare a Parigi

Museo Rodin: storia e panoramica generale

Museo Rodin Storia

Il Museo Rodin ospita la più grande collezione di opere dello scultore che secondo molti fu il più influente del XX secolo.

Auguste Rodin, vive e lavora per circa 40 anni presso l’Hotel Biron, l’edificio che dal 1919 ospita il museo a lui dedicato.

All’interno troverai ben 6600 opere, 8000 fotografie, un numero enorme di schizzi e disegni creati dall’artista e diverse opere di importanti artisti contemporanei collezionate da Rodin nel corso della sua vita.

Nel 2016 il Museo Rodin ha aperto una nuova ala, chiamata “Le Rodin Contemporain”, che ospita mostre temporanee di artisti contemporanei che si ispirano alle opere di Rodin.

E poi la vera attrazione del museo. Il suo meraviglioso giardino che si estende per ben 7 acri, immerso in un’atmosfera quasi idilliaca, con tantissime rose, e una vista spettacolare sulla Tour Eiffel.

Tra l’altro come vedremo tra poco, alcune delle opere più importanti si trovano proprio nel giardino del museo.

Fatta questa breve introduzione, scopriamo adesso tutte le informazioni importanti per pianificare la tua visita al Museo Rodin.

Pronta/o? Iniziamo!

Museo Rodin: prezzo, biglietti, orari, durata visita e come arrivare

In questa sezione vediamo alcune informazioni importanti per la visita al Museo Rodin.

Prezzo e biglietti per il Museo Rodin

L’ingresso al Museo Rodin costa 14€ per gli adulti ed è gratuito per tutti i cittadini residenti nello spazio UE con età inferiore ai 26 anni.

Quindi se hai 25 anni o meno puoi accedere gratis, devi solo mostrare la tua carta d’identità.

Per l’acquisto puoi farlo direttamente online in modo da usufruire del servizio salta la coda. Personalmente acquisto la maggior parte dei miei biglietti su questo sito.

Come entrare gratis?

Per accedere gratuitamente al Museo Rodin, ti basta usare il Paris Museum Pass.

La city card ufficiale di Parigi, che può essere acquistata online, consente l’ingresso gratuito a oltre 50 musei e monumenti sia a Parigi che nei dintorni.

Una volta a Parigi l’attivazione avviene al primo utilizzo. Ti basterà mostrare il voucher sul tuo smartphone per entrare gratuitamente e avere accesso prioritario alla maggior parte delle attrazioni (risparmiando un sacco di tempo e stress).

Per l’acquisto? Ti consiglio questo sito qui che la vende online al miglior prezzo.

Orari del Museo Rodin

Il Museo Rodin è aperto dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 18:30. L’ultimo orario possibile per accedere è alle 17:45.

Personalmente ti consiglio di non entrare mai dopo le 17:00. Perché il tempo a disposizione sarebbe insufficiente per visitare la galleria con calma.

Come raggiungere il Museo Rodin

Puoi raggiungere il museo in diversi modi. Tra cui:

  • Metro: il museo è servito dalla linea 13 (stazione Varenne) e dalla linea 8 (stazione Varenne oppure Invalides).
  • Autobus: le linee 69, 82, 87 e 92 effettuano fermate a pochi passi dal Museo Rodin.
  • RER: la linea C effettua una fermata nella stazione “Invalides”.

Museo Rodin: opere e cosa vedere

Museo Rodin, opere e cosa vedere

Il museo è composto da 18 stanze distribuite su due piani dell’Hotel Biron, ognuna di queste è dedicata ad un periodo specifico della vita di Auguste Rodin.

Il percorso inizia al piano terra, dove si inizia l’ordine cronologico della vita di Rodin e si conclude all’esterno della tenuta, nel giardino pittoresco che circonda l’ex dimora del genio francese.

Nel giardino troviamo ben 30 bronzi, tra cui le sue opere principali di cui parleremo tra poco.

Vediamo quali sono le opere più importanti.

Vuoi visitare il Museo Rodin in un itinerario dettagliato per Parigi?

Niente paura, ho scritto diversi itinerari che includono questo importantissimo museo. Ecco i migliori:

Il pensatore

Il pensatore, Museo Rodin, Parigi

Il pensatore è una delle sculture più famose di Auguste Rodin. L’opera venne realizzata tra il 1880 e il 1884, originariamente faceva parte di un insieme di sculture che dovevano rappresentare “La porta dell’inferno”.

Successivamente, come altre opere iconiche dell’artista francese, divenne un’opera a sé stante.

Esistono diverse versioni dell’opera “Il pensatore”, realizzate con diversi materiali come il gesso, il bronzo e la pietra.

La versione originale, in bronzo si trova nel Museo Rodin di Parigi.

Qual è il significato dell’opera? Negli ultimi decenni si è discusso molto su quale dovrebbe essere l’interpretazione corretta.

Tuttavia ci sono opinioni contrastanti. Secondo alcuni rappresenta l’uomo moderno mentre riflette sulla sua esistenza. Secondo altri l’artista mentre riflette sulla creazione della sua prossima opera.

Secondo altri ancora si tratta semplicemente di Dante Alighieri, in procinto di attraversare la porta dell’inferno.

Il bacio

Il bacio è un’altra opera iconica di Auguste Rodin, ispirata a quelle che furono le vicende di Paolo e Francesca, narrate nel primo volume della Divina Commedia di Dante Alighieri.

Anche questa scultura inizialmente doveva far parte della “Porta dell’inferno”, tuttavia divenne con il tempo un’opera a sé stante.

Rodin ne realizzò diverse versioni, una in gesso, una in bronzo e una in marmo. Quest’ultima venne esposta durante l’Expo di Parigi del 1889. Ricevendo una valanga di critiche, specialmente dalla chiesa, che la considerò eccessiva e poco elegante.

Anche se sappiamo con certezza che si tratta di Paolo e Francesca, che peccano di adulterio, cosa per cui verranno relegati al secondo cerchio dell’inferno (lussuriosi). In realtà Rodin ha voluto rendere i loro volti quasi anonimi, in modo che chiunque possa riconoscersi nel loro amore.

La porta dell’inferno

La porta dell'inferno, Museo Rodin, Parigi

E adesso parliamo di “la porta dell’inferno”, opera che ho già citato più volte in questo articolo.

“La porta dell’inferno” è una scultura a dir poco monumentale, che ha richiesto all’artista oltre 30 anni della sua vita. E nonostante ciò, purtroppo non è riuscito a terminare.

La scultura venne inizialmente commissionata dalle Direzione delle Belle Arti nel 1880, e la consegna era prevista in circa 5 anni.

Il motivo era che doveva essere l’ingresso del nuovo Museo delle Arti Decorative. Opera mai conclusa.

L’unico modello originale fu quello in gesso, solo successivamente ne vennero create altre copie in bronzo, una si trova negli Stati Uniti, e una seconda è quello che potrai ammirare nel Museo Rodin di Parigi.

Per la creazione di “La porta dell’inferno” Rodin si è ovviamente ispirato alla Divina Commedia, ma non solo. In realtà ha preso ispirazione da altri artisti come Lorenzo Ghiberti e il Giudizio universale di Michelangelo.

Monumento a Balzac

Il monumento a Balzac è una statua in bronzo realizzata tra il 1891 e il 1897, in onore dello scrittore e drammaturgo Honoré de Balzac, autore del ciclo di racconti “La commedia umana”.

Prima di realizzare l’opera Rodin dedicò ben 7 anni allo studio delle personalità e del lavoro di Balzac, in quanto non voleva celebrare l’aspetto esteriore del romanziere, bensì i suoi ideali, il suo spirito e il suo genio creativo.

L’opera creata inizialmente da Rodin fu il suo calco in gesso. La versione finale in bronzo venne realizzata diversi anni dopo la sua morte.

Il Giardino

Giardino del Museo Rodin

Uno dei punti forti del Museo Rodin è il suo giardino, che crea in maniera sapiente, un sottile equilibrio tra la bellezza della natura, e quella delle opere di Auguste Rodin.

Il giardino si estende in totale per ben 3 ettari, ed è suddiviso in diverse aree.

Ai lati del cortile troviamo un suggestivo roseto, che riempie l’aria di sottile profumo di rose.

Sparsi lungo tutto il perimetro, troviamo alcune delle opere iconiche di Rodin, tra le quali Il pensatore, La porta dell’inferno, Orfeo e il Monumento a Balzac.

Visitare o meno il Museo Rodin? La mia recensione

Vado subito al punto.

Il Museo Rodin è un museo imperdibile per chiunque visiti Parigi.

Non solo ospita la più importante collezione di opere dello scultore più influente del XX secolo, ma in più ospita anche migliaia di disegni, schizzi, fotografie e la collezione completa e personale di Rodin, che include oggetti provenienti da diverse nazioni, e quadri di personaggi come Monet e Van Gogh.

Museo Rodin: consigli e curiosità

  • Auguste Rodin ha donato tutto il suo patrimonio artistico e diritti allo stato francese, poco prima della sua morte. Purtroppo non assisterà alla nascita del museo a lui dedicato, che venne istituito solo 2 anni dopo la sua morte.
  • Il museo è una delle attrazioni più visitate di Parigi, con oltre 700.000 visitatori unici all’anno.
  • Il museo situato a Parigi non è l’unico dedicato a Rodin. A Philadelphia esiste un altro Museo Rodin.
  • Auguste Rodin fu un grande collezionista d’arte. Nel corso della sua vita mise insieme una collezione di oltre 6000 opere e oggetti raccolti durante i suoi numerosi viaggi.

Altri musei da vedere nei dintorni del Rodin? Eccone alcuni dei migliori:

ASPETTA! HO UN ULTIMO CONSIGLIO PER TE

Hey ciao! Prima di andare…

Lo sapevi che a Parigi puoi partecipare a dei free tour super interessanti?

Si tratta di un modo economico per conoscere storia, fatti e curiosità su questa meravigliosa capitale europea.

Ho messo insieme una lista dei migliori free tour (che puoi prenotare gratuitamente) con relativi links di prenotazione.

Importante: i posti sono sempre limitati perché essendo la prenotazione gratuita, c’è molta richiesta.

Free tour del centro, lungo la Senna (in italiano)

La visita guidata si svolge nel centro di Parigi, e ti porterà alla scoperta delle più importanti attrazioni che si affacciano lungo la Senna e della storia della capitale francese.

È il modo ideale per avere una panoramica della città e della sua storia. Clicca qui per prenotare questo questo free tour


Free tour di Montmartre (in italiano)

Questa visita guidata in italiano si svolge nel pittoresco quartiere (o per meglio dire villaggio) di Montmartre.

La durata è di circa 2 ore in cui scoprirai la astoria del quartiere, i vari personaggi importanti che vi hanno vissuto e perché (come ad esempio Van Gogh) e tanto altro. Clicca qui per prenotare il free tour


Free tour dei misteri e delle leggende di Parigi (in inglese)

Sei un amante del brivido e delle storie “macabre”?

Ecco il free tour che fa per te. Ti porterà alla scoperta della Parigi occulta e misteriosa. Con storie raccapriccianti realmente accadute nella capitale francese.

Ad esempio hai mai sentito parlare del barbiere e del fornaio di Rue Chanoinesse e di come facevano “scomparire” i clienti? Clicca qui per prenotare questo free tour

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *