Parigi ad aprile

Parigi ad Aprile 2024: Cosa Fare, Come Vestirsi e Consigli

Stai pensando di visitare Parigi ad aprile?

Vuoi scoprire come sono le temperature, il meteo, e cosa fare?

In questo articolo trovi una guida completa per pianificare il tuo viaggio a Parigi ad aprile.

Ecco alcuni degli argomenti di cui tratto in questo articolo:

  • Le attività più interessanti e cosa fare a Parigi ad aprile.
  • Temperature medie, precipitazione e clima.
  • Come vestirsi e cosa portare in valigia.

Sei pronta/o a saperne di più su una delle città più belle e romantiche al mondo? Sì? Iniziamo!

Prima di iniziare…

LINK UTILI PER IL TUO VIAGGIO A PARIGI

  • Paris Museum Pass: il pass turistico per accedere GRATIS alla quasi totalità delle attrazioni di Parigi (con un risparmio medio del 40-60% sul totale)

Biglietti per le attrazioni più popolari

Migliori visite guidate e free tour in italiano

Dove alloggiare a Parigi

Cosa fare a Parigi ad aprile

Visita i meravigliosi parchi di Parigi

Jardin de Luxembourg, da visitare a Parigi ad aprile

Ad aprile, Parigi si risveglia dal torpore invernale, e la primavera regala paesaggi urbani impreziositi dal verde rigoglioso degli alberi e dai colori vivaci di fiori e rose.

Per questo motivo, una delle cose da fare assolutamente, è visitare i parchi della città.

Vuoi sapere quali sono i migliori? Ecco una lista dei 3 che ti consiglio:

Jardin du Luxembourg

Probabilmente il parco più famoso di Parigi, situato nel 6° arrondissement, nel Quartiere Saint-Germain, si tratta di uno dei parchi più belli ed eleganti della città.

Il parco venne creato per volere di Maria de’ Medici, vedova di Enrico IV, e si ispira agli eleganti giardini italiani di Boboli.

Il parco si estende per circa 23 ettari in cui arte e natura coesistono armoniosamente.

Qui, puoi ammirare la celebre Fontana dei Medici del 1861, diverse sculture e romantiche aiuole fiorite.

Per i più piccoli, c’è la possibilità di fare giri a pony, assistere a spettacoli di marionette e tanto altro.

Jardin des Tuileries

Il prossimo parco che ti consiglio si trova nel 1° arrondissement della città. Il Jardin des Tuileries affascina per i suoi percorsi di ghiaia costeggiati da fiori dai mille colori e per i suoi maestosi alberi di castagno.

Il luogo perfetto per rilassarsi su una panchina, godere della vista dei giochi d’acqua delle fontane o ammirare i grandiosi edifici che circondano il parco.

Consiglio: non perderti il Musée de l’Orangerie situato all’interno del parco e la Statua della Libertà, una replica su scala dell’originale di New York.

Jardin Tropical

Infine, il Jardin Tropical, situato nell’angolo orientale del Bois de Vincennes, poco fuori Parigi.

Questo parco, testimone dell’esposizione coloniale del primo Novecento, ti sorprenderà con piante esotiche e riproduzioni di villaggi indigeni.

Oggi è possibile passeggiate tra i resti di vecchie costruzioni dell’esposizione e godere di una serenità quasi surreale, lontano dal caos della capitale.

Vivi una serata indimenticabile in uno dei cabaret di Parigi

Moulin Rouge, uno dei cabaret di Parigi

Nella Parigi di fine Ottocento, i cabaret diventavano il centro nevralgico della vita notturna della capitale francese.

Qui si riunivano artisti, scrittori e pensatori, e gente comune, per divertirsi e chiacchierare tra un bicchiere di vino e le belle donne che si esibivano nei cabaret.

Ancora oggi queste strutture, ormai diventate parte della tradizione francese, continuano ad opere.

Se vuoi fare qualcosa di tipico, ti consiglio una serata in un cabaret.

Quali sono quelli consigliati?

Moulin Rouge

Visita il Moulin Rouge, l’epitome del cabaret famoso per il suo inconfondibile mulino a vento di colore rosso visibile all’esterno dell’edificio.

Fu proprio il Moulin Rouge a rivoluzionare i cabaret introducendo il can-can, la celebre danza “sexy” delle cortigiane dell’epoca.

Oggi questo cabaret continua a incantare il pubblico con lo spettacolo “Féerie” con decine di artisti, paillettes e performance che ti lasceranno letteralmente a bocca aperta.

Crazy Horse

Se cerchi qualcosa di più avanguardistico e provocatorio, il Crazy Horse si distingue dagli altri cabaret per spettacoli che celebrano la forma femminile con sequenze oniriche, scenografie elaborate e un suggestivo gioco di luci ed effetti sonori.

Tra performance di straordinarie ballerine e intermezzi di magia, questa esperienza lascia senza fiato per la sua combinazione unica di eleganza, sensualità e intrattenimento.

Paradis Latin

Infine, Paradis Latin, il cabaret più antico di Parigi, originariamente voluto da Napoleone e reinventato da Gustave Eiffel dopo l’incendio che lo distrusse.

“L’Oiseau Paradis”, lo spettacolo attualmente in scena, include numeri di magia, giocoleria, danza e acrobazie.

Il Paradis Latin è rinomato per la bravura dei suoi artisti e per l’audace allegria che lo caratterizza. Qui la tradizione cabaret incontra la modernità in un trionfo di arte e festa.

Escursione a Disneyland Paris

Aprile è un mese perfetto per visitare Disneyland Paris. A breve distanza da Parigi, il luna park più visitato d’Europa ti avvolgerà nel suo magico grazie ai suoi 2 parchi tematici:

Disneyland Park:

Nel Parco Disneyland, noto per il suo castello fiabesco e per le attrazioni tematiche incentrate sui principali personaggi Disney, troverai le classiche attrazioni che hanno reso famoso l’universo Disney.

L’attrazione più famosa è senza dubbio l’incantevole Castello della Bella Addormentata.

Walt Disney Studios Park:

E il Walt Disney Studios Park, dove il cinema della tua infanzia prende vita, e dove potrai incontrare personaggi come Peter Pan e gli Avengers.

Fra le attrazioni principali abbiamo:

  • Marvel Avengers Campus: un’area tematica incentrata sui principali personaggi Marvel, come Iron Man, Spider Man e Capital America.
  • Toon Studio: area ricca di giostre incentrate sui principali film e cartoni sviluppati da Toon Studio. Tra questi Aladino, Frozen, e tanti altri.
  • Worlds of Pixar: dedicato ai principali personaggi dei film sviluppati dalla Pixar. Tra questi i più famosi sono sicuramente Toy Story, Nemo e Ratatouille. In quest’area potrai incontrare giostre tematiche, giochi e i personaggi dei film.

Scopri curiosità e segreti della città in un free tour

Tour Eiffel, visto in un free tour a Parigi

Cosa fare a Parigi ad aprile?

La città, come forse sai è tutt’altro che economica. Tuttavia non devi per forza spendere molto, per scoprire il meglio che la meravigliosa Ville Lumiere ha da offrire.

Una delle attività che consiglio sempre, è il free tour.

Che cos’è esattamente?

Si tratta di una visita guidata che puoi prenotare GRATIS, e che una volta conclusa, se è stata di tuo gradimento, ti permette di lasciare una mancia. Mancia la cui somma è decisa da te (in base alle tue possibilità e al tuo livello di gradimento).

Un modo fantastico per scoprire la città spendendo pochissimo. E non per questo i free tour sono di qualità “bassa”. Anzi, i free tour sono tra le visite più interessanti che ho avuto modo di provare!

Quale ti consiglio?

Il mio free tour preferito è questo qui che ti porterà alla scoperta delle attrazioni più emblematiche del centro di Parigi. Scoprirai storia, segreti e curiosità di luoghi e monumenti come Notre Dame, il Museo del Louvre, il Pont Neuf e il Teatro dell’Opera. In totale la visita dura circa 2 ore e si svolge in italiano.

Dove prenotarla? La prenotazione va fatta online gratuitamente su questo sito.

Visita i musei più importanti di Parigi

Museo d'Orsay da visitare a Parigi ad aprile

Parigi è la capitale mondiale dell’arte, grazie alla sua lunga storia e alla sua influenza culturale, nel corso dei secoli ha saputo ammassare un patrimonio artistico e culturale di grande rilivevo.

La città infatti ospita alcuni dei musei più importanti al mondo, che racchiudono collezioni inestimabili, spesso in edifici stessi di valore storico e architettonico.

Per questo motivo, una delle cose da fare a Parigi ad aprile è visitare i suoi musei più interessanti.

Quali sono? Parigi ospita circa 130 musei, quindi la scelta è veramente ampia. Questi sono i 3 che secondo me tutti dovrebbero visitare almeno una volta nella vita:

Museo del Louvre

Si tratta del museo d’arte più visitato al mondo (circa 10 milioni di visitatori l’anno) ed è celebre per la sua vastissima collezione che comprende opere dal 2500 a.C. fino al XIX secolo.

Le opere possedute dal Louvre sono 380.000, e quelle esposte oltre 30.000. Il tutto suddiviso in 8 aree tematiche.

Oltre alle opere, l’edificio stesso, un tempo residenza reale, è un capolavoro.

Tra le principali opere da vedere abbiamo:

  • La Gioconda: il ritratto più famoso al mondo realizzato da nostro Leonardo da Vinci.
  • La Venere di Milo: celebre scultura antica che rappresenta la bellezza femminile.
  • La Libertà che guida il popolo: dipinto di Delacroix incentrato sulla Rivoluzione del 1830.

Ma queste sono solo alcune delle tantissime opere di inestimabile valore che il Louvre ospita.

Visto che sono tantissime, il mio consiglio è quello di pianificare bene la tua visita, scegliendo in anticipo quali aree tematiche ti interessano. La visita completa è impossibile in un giorno, e il mio consiglio è quello di ritagliarti 3 o 4 ore, per visitare le opere di tuo interesse.

Centre Pompidou

Una delle più importanti opere architettoniche moderne, il Centre Pompidou si fa notare per le sua struttura esterne eccentrica e unica al mondo. Al suo interno, ospita un museo interamente dedicato all’arte moderna e contemporanea.

Cosa vedere:

  • Opere di Picasso e Matisse: tra le opere principali spiccano i capolavori di maestri come Picasso, Matisse e Chagall.
  • La terrazza panoramica: all’ultimo piano troviamo una terrazza panoramica con una vista tra le più suggestive di Parigi.

Museo d’Orsay

Situato in una magnifica stazione ferroviaria riconvertita, la Gare d’Orsay, il Museo si focalizza sull’arte impressionista e post-impressionista, rappresentandolo al meglio con opere di inestimabile valore, dei principali artisti di questo periodo storico.

Cosa vedere:

  • I quadri di Monet: emblemi impressionisti, come le sue serie dedicate alle ninfee.
  • “Notte stellata sul Rodano” di Van Gogh: un sublime esempio di arte post-impressionista.

Vuoi saperne di più sui musei di Parigi? Ho scritto una guida che elenca i migliori, le loro caratteristiche, le opere principali, i prezzi e tanto altro.

Ecco la guida: Migliori musei da visitare a Parigi

Visita il pittoresco quartiere di Montmartre

Montmartre, da visitare a Parigi ad aprile

Altra visita imperdibile ad aprile è il quartiere di Montmartre, situato a nord di Parigi nel 18º arrondissement.

Questo quartiere storico, un tempo un villaggio indipendente, si erge su una collina di ben 130 metri, da cui domina tutta la città.

Uno dei motivi principali per cui il quartiere è famoso, è il suo passato artistico. Qui infatti hanno vissuti alcuni degli artisti più importanti del XIX e XX secolo.

Tra questi abbiamo Picasso, Van Gogh e Dalì, giusto per citarne alcuni.

Oggi, Montmartre conserva ancora questa sua atmosfera di villaggio bohémien, e in zone come Place du Tertre è ancora possibile ammirare decine di artisti intenti a creare le proprie opere, o a disegnare caricature e

In questo quartiere, alcune delle attrazioni da non perdere includono:

  • Place du Tertre: piazza caratteristica e culla di artisti di strada e tantissimi locali storici in cui sorseggiare un caffè.
  • La Basilica del Sacro Cuore: una delle chiese più belle di Parigi. Famosa per il suo colore bianco che si fa ancora più lucente nelle giornate piovose.
  • Dalì Paris: un museo interamente dedicato al celebre ed eccentrico artista catalano.
  • Il Muro dei Ti Amo: un muro caratterizzato da opere

Come raggiungere Montmartre?

Per arrivare a Montmartre, la scelta migliore è la metropolitana con le linee 4 o 12 fino alle stazioni di Abbesses o Chateau Rouge.

Se arrivi dall’Aeroporto Charles de Gaulle, prendi il RER B fino a Gare du Nord; da Orly, la navetta Orlyval ti porterà alla stessa stazione.

Passa la Pasqua a Parigi

Stai pensando di passare la Pasqua a Parigi? Ecco alcune informazioni utili riguardo cosa aspettarsi.

Per prima cosa devi sapere che molti musei e attrazioni rimangono aperti. Tra questi sono compresi ad esempio la Tour Eiffel, il Louvre, e il Museo d’Orsay.

L’unico problema è che essendo un periodo festivo, la città è invasa dai turisti, e le code per le attrazioni si fanno piuttosto fastidiose.

Anche i ristoranti sono aperti, e potrai gustare piatti tradizionalmente preparati per questa festività.

In Francia l’agnello è il piatto prediletto della Pasqua. Lo trovi in mille salse e cotture diverse.

Per quanto riguarda i dolci invece, ovviamente a regnare è il cioccolato, e in particolare le uova.

Uno dei luoghi più rinomati in cui mangiare dell’ottimo cioccolato è Fauchon. Una catena di negozi che si occupano di gastronomia e dolci tipici della Francia. Ottimo se vuoi acquistare un souvenir o semplicemente mangiare dolci buonissimi.

Visita Giverny, il celebre villaggio di Monet

Casa di Monet a Giverny, tra le cose da fare a Parigi ad aprile

Giverny è un villaggio che ti trasporterà indietro nel tempo fino all’era impressionista. Il celebre pittore Claude Monet vi visse per più di quattro decenni, ricreando sulle sue tele gli angoli più suggestivi di questo luogo fiabesco.

È proprio qui che Monet diede vita alle sue opere più famose, attirando artisti da tutto il mondo, e trasformando Giverny in un villaggio d’arte.

Cosa potrai vedere durante un’escursione a Giverny?

  • Casa di Claude Monet: l’attrazione più importante è ovviamente la dimora storica dove Monet visse insieme alla sua famiglia dal 1883, Qui potrai immergiti nelle stanze dove Monet lavorò per gran parte della sua vita.
  • Giardini della Casa di Monet: Potrai passeggiare tra il Clos Normand e il suggestivo Giardino d’Acqua, fonte d’ispirazione per le sue celeberrime Ninfee.
  • Museo dell’impressionismo: Infine, altra attrazione da visitare è questo piccolo museo che ospita (poche) opere di Monet, e di altri impressionisti. Oltre a raccontare le origini e lo sviluppo del movimento artistico di cui Monet fu il fondatore.

Come arrivare a Giverny?

  • In treno: Prendi il treno alla Stazione Saint-Lazare fino a Vernon-Giverny e prosegui con la navetta fino al villaggio.
  • In auto: Viaggia sull’autostrada A13 per circa un’ora e 20 minuti per raggiungere Giverny.
  • Con un’escursione: la scelta più comoda è senza dubbio quella di prendere parte a un tour organizzato. Ce ne sono tantissimi, personalmente ti consiglio questo, a cui abbiamo preso parte io e mia moglie comodamente un tour organizzato.

La visita guidata che ti consiglio è questa qui che include:

  • Trasporto su autobus climatizzato da Parigi a Giverny e ritorno.
  • Guida esperta in inglese o audioguida in italiano.
  • Il biglietto per accedere ai giardini e alla Casa di Monet.

Visita il Palazzo di Versailles ad aprile

Galleria degli Specchi, Versailles

Il Palazzo di Versailles, situato poco fuori Parigi, è uno degli edifici più spettacolari d’Europa. Originariamente una modesta residenza di caccia, venne trasformata da Luigi XIV nella residenza più ricca e opulenta d’Europa.

Oggi il palazzo è un perfetto connubio tra bellezza straordinaria, importanza storica e sfarzo senza limiti, e attira ogni anno circa 15 milioni di visitatori.

Principali cose da vedere a Versailles:

  • Galerie des Glaces: La sala più famosa del palazzo, adornata da 357 specchi nelle sue 17 arcate. I dipinti lungo le pareti celebrano le vittorie di Luigi XIV, e la sala viene utilizzata per eventi cerimoniali.
  • Gli Appartamenti di Stato del Re: Comprendono sette stanze maestose, arredate in stile italiano con tonalità di rosso e oro, lampadari di cristallo e dipinti pregiati. Queste stanze erano il cuore della vita politica e cerimoniale del palazzo.
  • Gli Appartamenti di Stato della Regina: Quattro stanze splendidamente decorate con una decorazione più luminosa e floreale rispetto a quelle del re. Risaltano per l’autenticità dei tessuti e degli oggetti, come il mobile per gioielli di Maria Antonietta.
  • Il Villaggio della Regina (Hameau de la Reine): Un angolo idilliaco e personale del palazzo, dove Maria Antonietta si ritirava per cene e momenti di relax con gli amici. Questo luogo conserva l’autenticità e la significatività della vita di Maria Antonietta.

Come visitare Versailles?

Anche in questo caso puoi decidere se visitarla in maniera autonoma oppure partecipare a un’escursione da Parigi.

  • RER: il treno RER C collega Parigi con Versailles. Arrivato a Versailles dovrai camminare circa 10 minuti per raggiungere l’attrazione.

Biglietti per Versailles

Puoi acquistare il biglietto intero che include tutto il complesso, i giardini musicali, e i palazzi minori. Oppure quello che include solo il Palazzo di Versailles. Personalmente ti consiglio il biglietto completo. Ti lascio i link per l’acquisto online (con servizio salta la fila):

Biglietti completo (tutte le aree)

Meteo a Parigi ad aprile

Vista di Parigi dal Pont Neuf

Aprile a Parigi è un mese di transizione in cui l’inverno lascia finalmente spazio alla primavera.

Le temperature medie di aprile variano notevolmente, con medie massime di 17°C e minime intorno ai 6°C. Ovviamente stiamo parlando di temperature medie. In realtà le massimo giornaliere superano spesso i 20°C durante il giorno.

In termini di pioggia e precipitazioni, aprile non è particolarmente piovoso, con una media di circa 51 mm di pioggia distribuiti su 9 giorni.

Tuttavia, è sempre una buona idea portare con sé un ombrello, in quanto le piogge sono spesso repentine.

Le ore di luce durante questo mese primaverile, finalmente aumentano fino ad arrivare a circa 14 ore, con una media di 5-6 ore di sole e cielo sereno.

In conclusione, il clima di aprile a Parigi è decisamente mite e meno variabile rispetto a marzo. Cosa che permette di esplorare la città a piedi senza problemi.

E adesso scopriamo insieme come vestirsi e cosa portare in valigia.

Come vestirsi a Parigi ad aprile

Come hai visto il clima ad aprile inizia ad essere mite e piacevole. Tuttavia gli sbalzi di temperature tra giorno e sera sono importanti. Per questo motivo il primo consiglio che mi sento di darti, è di vestire a strati.

In questo modo, all’occorrenza potrai togliere uno strato se le temperature salgono, e aggiungerne uno se scendono.

Le giornate di pioggia come abbiamo visto sono minori rispetto ai mesi precedenti, tuttavia piove per 9 giorni su 30. Questo vuol dire che piove 1 su 3. Quindi porta con te un ombrello.

Per la parte alta del corpo consiglio maglioncini leggeri, cardigan, camicie e t-shirts.

Per la parte bassa consiglio ovviamente jeans, pantaloni chino (uomini), e gonne midi (donne).

Per le scarpe consiglio un paio di scarpe di ginnastica, o sneaker alla moda ma comode, ideali per le lunghe camminate che ti aspettano.

Oltre a questo consiglio anche un paio di scarpe eleganti tipo mocassino (uomini) o scarpe con tacco/ballerina (donne).

Altri indumenti essenziali sono sicuramente un trench, o una giacca in pelle e una sciarpa, essenziali per le serate più fresche.

Inoltre ti consiglio anche una powerbank per evitare di restare con il telefono scarico e doverti fermare da qualche parte per caricarlo (fidati, si perde un sacco di tempo prezioso senza!)

ASPETTA! HO UN ULTIMO CONSIGLIO PER TE

Hey ciao! Prima di andare…

Lo sapevi che a Parigi puoi partecipare a dei free tour super interessanti?

Si tratta di un modo economico per conoscere storia, fatti e curiosità su questa meravigliosa capitale europea.

Ho messo insieme una lista dei migliori free tour (che puoi prenotare gratuitamente) con relativi links di prenotazione.

Importante: i posti sono sempre limitati perché essendo la prenotazione gratuita, c’è molta richiesta.

Free tour del centro, lungo la Senna (in italiano)

La visita guidata si svolge nel centro di Parigi, e ti porterà alla scoperta delle più importanti attrazioni che si affacciano lungo la Senna e della storia della capitale francese.

È il modo ideale per avere una panoramica della città e della sua storia. Clicca qui per prenotare questo questo free tour


Free tour di Montmartre (in italiano)

Questa visita guidata in italiano si svolge nel pittoresco quartiere (o per meglio dire villaggio) di Montmartre.

La durata è di circa 2 ore in cui scoprirai la astoria del quartiere, i vari personaggi importanti che vi hanno vissuto e perché (come ad esempio Van Gogh) e tanto altro. Clicca qui per prenotare il free tour


Free tour dei misteri e delle leggende di Parigi (in inglese)

Sei un amante del brivido e delle storie “macabre”?

Ecco il free tour che fa per te. Ti porterà alla scoperta della Parigi occulta e misteriosa. Con storie raccapriccianti realmente accadute nella capitale francese.

Ad esempio hai mai sentito parlare del barbiere e del fornaio di Rue Chanoinesse e di come facevano “scomparire” i clienti? Clicca qui per prenotare questo free tour

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *